PROVA

BMW Serie F GS F 800 GS Adventure 2013

Per viaggi avventurosi
La versione Adventure della F 800 GS ha un serbatoio maggiorato e un equipaggiamento specifico in grado di renderla ancora più polivalente
 
Prezzo: 
€ 12.800
Peso: 
229,0 kg
Potenza: 
85,0 CV
Velocità: 
196,8 km/h
 
  • Comfort: 
    3
  • Posizione di guida: 
    4
  • Tenuta di strada: 
    3
  • Finiture: 
    2
  • Consumo: 
    3
  • Prestazioni: 
    2
    Average: 2 (1 vote)
  • Cambio: 
    3
  • Freni: 
    3
  • Vano sottosella: 
    1
  • Sospensioni: 
    3
Su strada
Nel misto la Adventure è agile quasi quanto la GS normale: i 20 kg in più si sentono soprattutto in ingresso curva dove appare meno reattiva, ma resta sempre rotonda e prevedibile. Basta farci un po’ la mano però per scoprire una moto divertente, sicuramente meno maneggevole della Ducati, ma più comoda e facile da guidare nel misto. La grande differenza tra le due moto sta nel fatto che la BMW è a suo agio anche sugli sterrati e che nelle mani giuste può affrontare percorsi anche impegnativi, aiutata dalla ruota anteriore da 21 che può montare pneumatici specialistici da offroad. Freni pressoché perfetti.

In autostrada
A 130 km/h sia il pilota, sia il passeggero viaggiano bene, comodi e ben protetti. La parte alta del casco è esposta all’aria, ma busto e spalle sono ben riparati dall’aria e anche dalla pioggia. I nuovi “gusci” del finto serbatoio proteggono dai vortici le gambe del pilota, consentendo di percorrere lunghe distanze senza alcun fastidio. E viaggiando comodi, si può sfruttare la grande autonomia garantita dal serbatoio da ben 24 litri e dai ridotti consumi del motore. Ci sono un po’ di vibrazioni sulle pedane, ma non diventano mai fastidiose.

In città
In ambito urbano si apprezza parecchio l’impostazione offroad della F 800 GS Adventure: le sue sospensioni a corsa lunga praticamente “cancellano” il pavé e le buche. Meno apprezzabili invece l’altezza della sella, piuttosto elevata, e il peso non proprio ridotto: due particolari che rendono difficoltose le manovre da fermo e a bassa velocità. In compenso l’ampio manubrio e il ridotto raggio di sterzo permettono autentici virtuosismi tra le auto in colonna. Bene il motore, molto elastico, che riprende bene ai regimi più bassi e consente di usare poco il cambio, comunque morbido e preciso.
PROVE CORRELATE
  • 26 Marzo 2020
    La “piccola” GS è una poco impegnativa e comoda per l’uso quotidiano. Il motore “spinge il giusto” e su strada è efficace sia quando si passeggia, sia quando si vuole forzare il ritmo. Buona la qualità percepita, ma gli optional “obbligati” fanno lievitare il prezzo
  • 17 Maggio 2019
    La R 1250 GS ha una spinta ai bassi impressionante e un allungo da sportiva. La ciclistica è all’altezza delle prestazioni, la dotazione di serie è buona. Il prezzo è alto e sale ancora con gli  optional “obbligati “
  • 27 Aprile 2018
    Sembra nata per le avventure, in realtà è una gran bella stradale, divertente come tutte le R nine T, con cui fare un po’ di sterrato. Ha buone prestazioni, dotazione essenziale, prezzo un po’ alto

BMW Serie F GS

  • Prezzo€ 13.150
  • Peso229 Kg
  • Serbatoio24,0 l
  • Altezza sella89 cm
  • Lunghezza231 cm
COMMENTI
Ritratto di sikka
04 Aprile 2014 ore 19:02
secondo me il difetto peggiore sono le vibrazioni, veramente fastidiose a 6000giri, al limite del sopportabile! altro difetto è che dopo il primo spunto ottenuto ruotando la prima metà della manopola del gas, aprendo ulteriormente la risposta della moto non cambia, rimane uguale!
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • Kawasaki Ninja 125 2019
    La Ninja 125 è una sportivetta bella, ben rifinita, facile da guidare e parecchio divertente. Noi l'abbiamo messa alla frusta su strada e in pista, ecco come va
  • Moto Morini Milano 2020
    La naked di Moto Morini è ben fatta, piacevole da usare tra le curve e in città. Buone le prestazioni, efficace la frenata
  • Zontes ZT 310-V 2019
    Zontes è un marchio del gruppo cinese Tayo Motorcycle, da poco presente in Italia. La ZT 310-V rappresenta una entry level nel settore crusiser: monta un monocilindrico di 312 cm3, il telaio è a traliccio e al posteriore monta due ammortizzatori posteriori. Il design moderno, un prezzo contenuto e la facilità di utilizzo sono i suoi punti di forza