PROVA BENDA-MOTORCYCLE MOTO

Prove modelli benda-motorcycle moto

  • Triumph

    Triumph Motorcycles S.r.l.
    Via Rodolfo Morandi, 27
    20090, Segrate (MI)

    La scheda del marchio Triumph, storia, prove modelli, articoli e foto

    Il marchio Triumph è stato usato per la prima volta sulle biciclette commercializzate a partire dal 1833 da Siegfried Bettman a Coventry. All’azienda si unì qualche anno più tardi un altro tedesco,  Maritz Schultze, e alla fine dell’Ottocento, con la nascita dei primi motori la società effettuò i primi esperimenti per motorizzare le biciclette. Nel 1920 la Triumph entrò anche nel mercato automobilistico e la produzione proseguì fino alla seconda guerra mondiale, quando Coventry fu pesantemente colpita dai bombardamenti. Negli anni Cinquanta la Triumph fu venduta ai rivali della B.S.Ae in quel periodo buona parte della produzione è esportata negli Stati Uniti. Le Triumph diventano un mito, grazie anche ad apparizioni in film cult con Marlon Brando e Steve McQueen. I modelli più celebri sono le Thunderbid e le Trophy, fino alla realizzazione della Wonderbird, con la quale sono battuti numerosi record di velocità sul lago salato di Bonneville. Da questa avventura è nata in seguito una nuova fortunata famiglia di Triumph. Quando la crisi portò nel 1972 il governo inglese a fondere in un’unica società le industrie motociclistiche, la Triumph fu inizialmente trasformata in una cooperativa, ma nel 1983 la produzione si interruppe definitivamente. Il marchio è stato poi acquistato dal miliardario John Bloor, che nel 1988 ha dato vita all’attuale Triumph.
 
PROVE
  • Naked
    24 Dicembre 2021

    Questa bella inglese propone il tradizionale tre cilindri da 660 cm3 di cilindrata: le prestazioni sono di tutto rispetto, l'elettronica è al passo con i tempi e la qualità è di categoria superiore
  • Stradali
    26 Maggio 2021

    L'inglese è una endurona da usare in città, nei lunghi trasferimenti e anche quando finisce l'asfalto. Elettronica e dotazione di serie sono al top, l'aumento di cilindrata rispetto alla vecchia 800 migliora decisamente le prestazioni 
  • Scrambler
    13 Gennaio 2021

    La bicilindrica inglese è la perfetta incarnazione dello stile modern classic: il suo motore spinge a sufficienza per divertirsi, le linee non passano mai di moda e il parafango alto dona alla 900 un look aggressivo. Se lo stile è retrò, la dotazione elettronica è al passo con i tempi e offre grande sicurezza
  • 13 Dicembre 2020

    Esagerata fin dalle linee, la Rocket 3R è una moto che stupisce da fuori, ma ha anche tanta sostanza. Il tre cilindri da 2,5 litri è un missile da 142 cavalli, la dotazione tecnica ha tutto quello che serve per tenere sotto controllo una potenza e una coppia da supersportiva. L'aspetto non deve ingannare: la Triumph è sufficientemente agile nonostante dimensioni non proprio compatte
  • Naked
    12 Ottobre 2020

    La bicilindrica inglese monta un bicilindrico di cubatura generosa, ma nonostante i 1200cc è potente il giusto e facile da guidare. Interpreta in chiave moderna i classici del settore: telaio doppia culla e due ammortizzatori al posteriore, sella ampia e comoda, anche se non è una moto per viaggiare
  • Stradali
    14 Novembre 2018

    Costruita con cura, sfoggia una linea ispirata alla prima Bonneville del 1959, ma tecnica e dotazioni sono di ultima generazione. Comoda, facile e divertente, va bene per esperti e neofiti. Prezzo OK  
  • Stradali
    29 Agosto 2015

    La crossover inglese ha un gran motore e sfoggia doti stradali da naked sportiva. Ricca la dotazione elettronica, buona qualità generale, prezzo corretto
  • Scrambler
    14 Febbraio 2015

    Passano gli anni e le mode, cambiano i colori ma la Triumph Scrambler rimane una delle moto più eleganti in commercio. Facile per chiunque (ma la sella è un po’ alta), ha un motore “tranquillo” perfetto per l’uso di tutti i giorni. Il prezzo però è un po’ alto
  • Naked
    27 Ottobre 2013

    La Street Triple R ha un gran motore, sospensioni regolabili di qualità e  pinze freno ad attacco radiale. Difficile starle dietro sui percorsi con molte curve, ma costa cara
  • Scrambler
    19 Ottobre 2012

    Abbiamo percorso circa 1200 km con la Triumph Explorer 1200, partendo da Milano con destinazione Dolomiti, passando per il Lago di Garda e Bolzano. Convincono motore e comfort, le dimensioni abbondanti si sentono nella guida allegra, mentre i consumi sono sotto controllo
Eicma 2022
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
FILTRA PER MARCA