PROVA

Triumph

Triumph Bonneville T100 Black, l'altra faccia dell'eleganza
Costruita con cura, sfoggia una linea ispirata alla prima Bonneville del 1959, ma tecnica e dotazioni sono di ultima generazione. Comoda, facile e divertente, va bene per esperti e neofiti. Prezzo OK  
Prezzo: 
€ 10.600
Peso: 
222,0 kg
Potenza: 
53,0 CV
Velocità: 
167,2 km/h
 
  • Comfort: 
    4
  • Posizione di guida: 
    4
  • Tenuta di strada: 
    4
  • Finiture: 
    4
  • Consumo: 
    4
  • Prestazioni: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Cambio: 
    4
  • Freni: 
    4
  • Vano sottosella: 
    1
  • Sospensioni: 
    3
Triumph Bonneville T100 Black, l'altra faccia dell'eleganza
Pregi: 
La linea elegante e le finiture curate. La posizione di guida comoda e la facilità di guida
Difetti: 
Gli ammortizzatori “economici” che non digeriscono le asperità, soprattutto quelle in rapida sequenza, il peso che rende faticose la manovre da fermo
Le Triumph “classiche” come la T100 della nostra prova hanno una dote difficile da trovare nelle concorrenti: uniscono il gusto “british” e l’eleganza delle antenate con la tecnica e le dotazioni moderne.  La posizione di guida rialzata, comoda anche per chi è sul metro e 80, la sella lunga con cuciture a vista e le ruote a raggi sono alcuni tra i tanti dettagli che richiamano la prima, leggendaria Bonneville del 1959. Il motore è invece il  moderno bicilindrico 900 raffreddato a liquido, sviluppato per dare il meglio ai regimi medio bassi ed essere facile da gestire anche per i meno esperti. Esiste anche la versione depotenziata a 48 CV per i neopatentati A2.

il vintage è hi-tech
La dotazione si completa poi con la giusta dose di elettronica: controllo di trazione disinseribile e acceleratore elettronico ride by wire sono di serie, come la frizione assistita (morbidissima da azionare) e la presa USB sotto la sella, indispensabile per ricaricare il cellulare. Utile anche lo scarico a doppia parete che evita la “cottura” della sua verniciatura... e riduce anche il rischio di scottature.
PROVE CORRELATE
  • 29 Agosto 2015
    La crossover inglese ha un gran motore e sfoggia doti stradali da naked sportiva. Ricca la dotazione elettronica, buona qualità generale, prezzo corretto
  • 14 Febbraio 2015
    Passano gli anni e le mode, cambiano i colori ma la Triumph Scrambler rimane una delle moto più eleganti in commercio. Facile per chiunque (ma la sella è un po’ alta), ha un motore “tranquillo” perfetto per l’uso di tutti i giorni. Il prezzo però è un po’ alto
  • 27 Ottobre 2013
    La Street Triple R ha un gran motore, sospensioni regolabili di qualità e  pinze freno ad attacco radiale. Difficile starle dietro sui percorsi con molte curve, ma costa cara
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • BMW Serie R GS R 1250 GS Adventure Exclusive 2019
    La R 1250 GS ha una spinta ai bassi impressionante e un allungo da sportiva. La ciclistica è all’altezza delle prestazioni, la dotazione di serie è buona. Il prezzo è alto e sale ancora con gli  optional “obbligati “
  • Honda CB 1000 R Plus Neo Sports Café 2018
    Va forte e pesa poco, ma è facile da guidare e si può usare tutti i giorni. Ottime le finiture, qualche vibrazione ai medi, prezzo un po’ alto
  • Kymco G-Dink 300i 2018
    Cambia il frontale del Kymco “intermedio” ma resta l’ampia pedana piatta. È agile e costa poco, ma il parabrezza è stretto