PROVA

Triumph Speed Twin 2020

Triumph Speed Twin, divertimento con stile!
La bicilindrica inglese monta un bicilindrico di cubatura generosa, ma nonostante i 1200cc è potente il giusto e facile da guidare. Interpreta in chiave moderna i classici del settore: telaio doppia culla e due ammortizzatori al posteriore, sella ampia e comoda, anche se non è una moto per viaggiare
Prezzo: 
€ 13
Cilindrata: 
1.200,0 cm3
Peso: 
196,0 kg
Potenza: 
97,0 CV
Velocità: 
210,6 km/h
 
  • Comfort: 
    4
  • Posizione di guida: 
    4
  • Tenuta di strada: 
    4
  • Finiture: 
    5
  • Consumo: 
    5
  • Prestazioni: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Cambio: 
    4
  • Freni: 
    4
  • Vano sottosella: 
    1
  • Sospensioni: 
    4
Triumph Speed Twin, divertimento con stile!
Pregi: 
Il motore è bello scattante, la ciclistica reattiva, la dotazione elettronica completissima e i consumi contenuti.
Difetti: 
Il cavalletto laterale è scomodo da azionare, il parafango posteriore è poco protettivo
La Triumph è la tipica modern classic: tradizionale nelle linee ma ricca nelle dotazioni di sicurezza (tutte di serie). La Speed Twin è comunque proposta a un prezzo sostanzialmente corretto e tutto sommato abbordabile. La bicilindrica di oggi riprende l’aspetto e il nome di un modello leggendario, datato 1938. Gli specchietti “da café racer” all'estremità delle manopole disturbano nel traffico, ma sono un vezzo tanto scomodo quanto perdonabile. La Triumph è costruita con cura e sfoggia componenti di qualità, come i blocchetti al manubrio con pulsanti colorati e dota-ti di serigrafie ben visibili per facilitarne l’uso. Il motore bicilindrico frontemarcia da 1200 cm3 della Speed Twin è lo stesso montato sulla sportiva Thruxton. Classicissimo anche il telaio a doppia culla. La ricca dotazione di serie comprende acceleratore elettronico, controllo di trazione (disinseribile) e tre riding mode (Sport, Road e Rain). Nonostante tutte queste concessioni alla modernità, i terminali di scarico con fondello in acciaio satinato ripropongono la voce educata ma aggressiva delle nuove Triumph.

PROVE CORRELATE
  • 14 Novembre 2018
    Costruita con cura, sfoggia una linea ispirata alla prima Bonneville del 1959, ma tecnica e dotazioni sono di ultima generazione. Comoda, facile e divertente, va bene per esperti e neofiti. Prezzo OK  
  • 29 Agosto 2015
    La crossover inglese ha un gran motore e sfoggia doti stradali da naked sportiva. Ricca la dotazione elettronica, buona qualità generale, prezzo corretto
  • 14 Febbraio 2015
    Passano gli anni e le mode, cambiano i colori ma la Triumph Scrambler rimane una delle moto più eleganti in commercio. Facile per chiunque (ma la sella è un po’ alta), ha un motore “tranquillo” perfetto per l’uso di tutti i giorni. Il prezzo però è un po’ alto

Triumph Speed Twin

  • Prezzo€ 13.300
  • Peso196 Kg
  • Serbatoio14,5 l
  • Altezza sella81 cm
  • Lunghezza0 cm
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • Suzuki GSX-S 750 Yugen Carbon 2019
    La 4 cilindri di Hamamatsu ha muscoli da vendere e li mette in mostra. Generosa ma guidabile, la 750 è una naked sportiva che se la cava bene anche nel traffico. L'elettronica in dotazione è quanto basta, le sospensioni sono abbastanza rigide e il passeggero un po' sacrificato
  • Honda CB 650 R
    L'erede della Hornet interpreta l'attualità del settore naked con uno stile essenziale e prestazioni di tutto rispetto. Finiture adeguate e un prezzo corretto la rendono una moto che si fa volere bene subito, a patto di non essere "troppo" alti
  • Triumph Speed Twin 2020
    La bicilindrica inglese monta un bicilindrico di cubatura generosa, ma nonostante i 1200cc è potente il giusto e facile da guidare. Interpreta in chiave moderna i classici del settore: telaio doppia culla e due ammortizzatori al posteriore, sella ampia e comoda, anche se non è una moto per viaggiare