PROVA

MV Agusta Brutale 675 2013

Bella e "possibile"
Ha un motore tra i più potenti nella categoria delle naked “intermedie”, è costruita piuttosto bene e ha un prezzo interessante, considerando il marchio e la qualità generale 
Prezzo: 
€ 8.990
Cilindrata: 
675,0 cm3
Peso: 
171,5 kg
Potenza: 
104,2 CV
Velocità: 
221,0 km/h
 
  • Comfort: 
    2
  • Posizione di guida: 
    3
  • Tenuta di strada: 
    3
  • Finiture: 
    3
  • Consumo: 
    2
  • Prestazioni: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Cambio: 
    3
  • Freni: 
    2
  • Vano sottosella: 
    1
  • Sospensioni: 
    2

Su strada

La Brutale 675 è tra le naked medie più agili e divertenti. Nel misto stretto sfoggia una velocità nei cambi di direzione superiore a tutti i concorrenti. Attenzione con le mappature del motore: selezionando la S il tre cilindri MV diventa davvero “brutale”e spinge forte già ai bassi, per poi allungare con cattiveria fino a 12.500 giri. Per chi non è un pilota provetto, meglio scegliere la mappa N che rende più “educata” l’erogazione del motore, almeno fino a 4500 giri. La ciclistica per forza di cose è da sportiva, con sospensioni rigide e un impianto frenante molto potente, specie al posteriore. 



In autostrada

Le lunghe sgroppate autostradali non sono il terreno migliore dove utilizzare la Brutale: la protezione dall’aria è pressoché nulla, la sella è poco imbottita e le vibrazioni agli alti si fanno sentire e danno anche fastidio. Inoltre, per via di una rapportatura piuttosto corta del cambio, perfetta per la guida sportiva, i consumi non sono dei più contenuti. Nulla da dire invece sulla tenuta di strada: la piccola Brutale è una moto molto reattiva, ma rimane sempre ben piantata e nei curvoni veloci segue fedelmente le traiettorie impostate dal pilota.



In città

Piccola, leggera e maneggevole, la Brutale 675 se la cava bene tra le auto in coda. è un’ottima moto per affrontare il percorso casa-ufficio, o semplicemente  per trovarsi con gli amici nel bar del centro. In città meglio utilizzare la più tranquilla mappatura N (o Rain, a seconda delle condizioni meteo), perché la S è fin troppo “esuberante”. Il  cambio resta leggero e preciso anche con l’uso intenso, me il motore scalda parecchio e d’estate si soffre, come del resto si soffre su buche e tombini: la sella dura e le sospensioni rigide trasmettono ogni colpo direttamente al fondoschiena del pilota. Meglio starne alla larga...
PROVE CORRELATE

MV Agusta Brutale

  • Prezzo€ 10.670
  • Peso167 Kg
  • Serbatoio17,5 l
  • Altezza sella81 cm
  • Lunghezza209 cm
COMMENTI
Ritratto di topomoto
08 Febbraio 2013 ore 09:30
Bella e originale invece la linea
Ritratto di Alessandro Falla Garetta
21 Marzo 2013 ore 12:08
tolto i 50 e rotti km di autonomia a 120 all'ora che sarebbe plausibile per un camion, i dati della casa riportano 225 Kg...peserebbe quando una Z 750/800 e voi indicate invece 171,5 Kg...non ci sto capendo molto...cmq sia gran moto...aspetto che mettano a posto l'elettronica della Brutale 800 e si testi l'affidabilità del motore...poi farò il grande passo :D
Ritratto di brutalino85
brutalino85 MV Agusta Brutale 800 Italia 2013
01 Aprile 2013 ore 14:05
Dove hai letto 225 kg? Scherziamo? :D Sono possessore della brutalina e ti confermo come da libretto uso e manutezione e varie prove sul web che l'italiana pesa una quarantina di kg in meno rispetto alla jap che hai nominato tu ;)
Eicma 2021
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • Ducati SuperSport 2021
    La bicilindrica di Borgo Panigale non lascia niente a desiderare in termini di prestazioni, ma è anche una moto che si può usare nella vita quotidiana, quasi in ogni situazione
  • Kawasaki Ninja 1000 SX 2021
    La "verdona" è una Ninja a tutti gli effetti, ma strizza l'occhio a chi cerca una moto da usare anche per qualche gita senza stancarsi troppo, e all'occorrenza guidabile pure in città. La dotazione di serie ne fa una moto moderna, che "aiuta" il pilota a non andare mai in difficoltà
  • Energica Eva EsseEsse9 2021
    Linea riuscita e prestazioni convincenti fanno apprezzare subito questa SBK elettrica: la cura dei dettagli è da "tedesca", il prezzo è elevato, ma tra incentivi e risparmi alla colonnina, i conti vanno fatti sul lungo periodo