PROVA

Moto Guzzi V7 Special 2012

Facile e divertente
La Special è la versione “di lusso” della rinnovata famiglia V7.  Motore e ciclistica OK,  buona la qualità ma i freni vanno “strizzati”
Prezzo: 
€ 8.390
Cilindrata: 
744,0 cm3
Peso: 
198,5 kg
Potenza: 
42,1 CV
Velocità: 
169,4 km/h
 
  • Comfort: 
    3
  • Posizione di guida: 
    3
  • Tenuta di strada: 
    3
  • Finiture: 
    2
  • Consumo: 
    3
  • Prestazioni: 
    2
    Average: 2 (1 vote)
  • Cambio: 
    2
  • Freni: 
    2
  • Vano sottosella: 
    1
  • Sospensioni: 
    2
Facile e divertente
Pregi: 
Facilità di guida
È divertente ma mai impegnativa
Erogazione
Il motore è fluido e “pronto”, specie ai medi regimi
Linea
Classica ma non scontata, piace un po’ a tutti
Difetti: 
Cambio
Gli innesti sono lenti e poco precisi
Freni
Per una buona risposta la leva va “strizzata”
Ammortizzatori
La taratura rigida disturba in città
Al momento di rinnovare la famiglia delle “piccole” V7, nella scorsa primavera, la Moto Guzzi ha fatto un po’ di ordine. Ora la gamma comprende la versione base Stone, la sportiva Racer e la Special della nostra prova, la versione “ricca” dotata di ruote a raggi e disponibile solo bicolore in bianco-rosso oppure in un insolito giallo-nero.
L’unica, vera novità nelle V7 versione 2012 è il motore. Si tratta sempre del classico bicilindrico a V da 750 cm3, ma rinnovato per il 70% dei componenti per offrire maggiore brillantezza soprattutto ai medi regimi: in effetti abbiamo rilevato 42,1 CV contro i 38,2 della precedente versione. Nuovo anche il serbatoio: ora è in metallo con una capacità di 22 litri (prima erano solo 16) che insieme ai minori consumi porta a un’autonomia (teorica) di quasi 390 km.
Il punto forte della V7 è senza dubbio la facilità di guida: chiunque si trova bene sin dai primi metri, esperto o neofita che sia. Il prezzo di 8.390 euro è in linea con la concorrenza, ma sale parecchio se si attinge al vasto catalogo accessori.
PROVE CORRELATE
  • 18 Marzo 2021
    Dalla strada all'off road, Moto Guzzi ripropone la sua popolare crossover in una nuova versione che solletica il desiderio di partire. Finiture di pregio, borse eleganti e l'immancabile bicilindrico a V sono il biglietto da visita di un prodotto italiano che sa distinguersi
  • 20 Marzo 2020
    La V85 TT è una moto dal motore vigoroso ma ben gestibile, a suo agio nei viaggi, ma anche nell’utilizzo di tutti i giorni. Buone l’elettronica e la dotazione di serie. Prezzo corretto
  • 13 Giugno 2016
    Motore, telaio e la raffinata dotazione elettronica sono come nella California 1400. Ma alcune modifiche azzeccate (manubrio a parte) e una posizione di guida d’attacco la rendono molto più divertente su strada

Moto Guzzi V7

  • Prezzo€ 8.870
  • Peso179 Kg
  • Serbatoio22,0 l
  • Altezza sella81 cm
  • Lunghezza219 cm
COMMENTI
Ritratto di topomoto
19 Novembre 2012 ore 10:26
neanche un po'
Ritratto di JoeyD
JoeyD Suzuki V-Strom DL 1000 2002-2006
19 Novembre 2012 ore 16:39
motore, dimensioni, prestazioni, tutto sottodimensionato purtroppo
Ritratto di Jorge99
19 Novembre 2012 ore 17:24
940 sarebbe stata davvero bella anche da guidare, ma a quanto pare il successo da ragione al 750
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • BMW Serie F GS F 850 GS Rallye 2020
    Il GS negli ultimi anni ci ha abituato a cilindrate e prestazioni "maxi", ma anche nella versione 850 la bicilindrica bavarese sa essere una moto completa e anzi, più gestibile. La versione rallye aumenta la voglia di lasciare l'asfalto per l'off road. Il prezzo? Sempre al top della categoria
  • Indian Challenger Limited 2021
    La rivale per eccellenza dell'Harley-Davidson propone la "sportiva" di casa in versione top di gamma. I cavalli non mancano, la cilindrata è "esagerata", il comfort elevato e la ricca dotazione di serie invitano a viaggiare. Per averla bisogna staccare un assegno importante, ma si acquista una moto che non passa certo inosservata
  • KTM 890 Adventure 2021
    Sin dai primi metri su strada si apprezza la grande agilità ed efficacia della 890 Adventure, merito del peso ridotto e dei fianchi strettissimi per via del serbatoio collocato tutto in basso per abbassare il baricentro. Sugli sterrati poi tira fuori la sua anima KTM e si dimostra efficace in tutte le situazioni