PROVA

Kawasaki Ninja 400 2018

Kawasaki Ninja 400, sportiva "facile" per fare esperienza
La Ninja per 18enni (e non solo) è ben fatta e controllabile, ma tira fuori le unghie quando c’è da guidare sul serio. Prezzo OK
Prezzo: 
€ 6.290
Peso: 
158,0 kg
Potenza: 
46,2 CV
Velocità: 
182,9 km/h
 
  • Comfort: 
    3
  • Posizione di guida: 
    4
  • Tenuta di strada: 
    5
  • Finiture: 
    4
  • Consumo: 
    4
  • Prestazioni: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Cambio: 
    5
  • Freni: 
    4
  • Vano sottosella: 
    2
  • Sospensioni: 
    4
Kawasaki Ninja 400, sportiva "facile" per fare esperienza
Pregi: 
Il motore facile, l’agilità nel misto e la posizione di guida comoda per una sportiva
Difetti: 
La poca grinta ai bassi del motore, l’ABS invasivo al posteriore, gli specchietti retrovisori larghi che tra le auto in coda danno fastidio
Accanto alle moto ad alte prestazioni, la “bandiera” della casa, Kawasaki sta proponendo moto più piccole ma decisamente interessanti: “facili” come prezzi e costi di gestione, ma allo stesso tempo efficaci e divertenti da guidare come impone il marchio. Le Z e Ninja 125 presentate recentemente sono un esempio, ma lo è soprattutto la Ninja 400 in queste pagine. Non si tratta di un aggiornamento della 300, ma una moto tutta nuova che permette ai neopatentati A2 (e non solo a loro) di affacciarsi al mondo delle sportive carenate, contando su buone prestazioni e linee che richiamano la “sorellona” H2.
 

Più cavalli, meno chili
Il bicilindrico parallelo di 399 cm3, più corto e leggero del 300, vanta una potenza di oltre 46 CV rilevati grazie a nuovi condotti di aspirazione e un airbox “maggiorato”. Nuova anche la frizione assistita, più leggera e morbida da azionare. Il telaio è un traliccio in acciaio con il motore a fare da elemento portante, la forcella telescopica con steli da 41 mm è fissa mentre il monoammortizzatore è regolabile nel precarico. Il peso è di soli 158 kg rilevati a secco. La Ninja 400 è disponibile in due colorazioni: la classica verde (KRT Edition), o la più elegante grigia/nera.       
PROVE CORRELATE
  • 18 Febbraio 2021
    Elegante e sempre attuale, la classica di Akashi è una moto facile e appagante senza essere impegnativa. La media giapponese si guida con la patente A2, è perfetta in città, ma il motore è sufficientemente corposo per portare a spasso anche un passeggero per qualche gita fuori porta
  • 14 Settembre 2020
    La categoria delle "medie" non fa più tendenza come in passato, ma la moto di Akashi ha più di un buon motivo per andare controcorrente: divertente da guidare, è la compagna perfetta per chi non vuole finire in soggezione con mezzi troppo sportivi
  • 01 Settembre 2020
    La Ninja 125 è una sportivetta bella, ben rifinita, facile da guidare e parecchio divertente. Noi l'abbiamo messa alla frusta su strada e in pista, ecco come va

Kawasaki Ninja 400

  • Prezzo€ 6.090
  • Peso168 Kg
  • Serbatoio14,0 l
  • Altezza sella79 cm
  • Lunghezza199 cm
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • KTM Duke 890 R 2020
    La naked di Mattighofen non tradisce la sua essenza, anche nella cilindrata media: una moto sportiva senza carene, agile nel misto e tecnologicamente avanzata. Il motore si fa sentire, la dotazione di elettronica è ottima e la ciclistica da "vera" KTM
  • KTM 890 Adventure 2021
    Sin dai primi metri su strada si apprezza la grande agilità ed efficacia della 890 Adventure, merito del peso ridotto e dei fianchi strettissimi per via del serbatoio collocato tutto in basso per abbassare il baricentro. Sugli sterrati poi tira fuori la sua anima KTM e si dimostra efficace in tutte le situazioni
  • Honda Africa Twin CRF 1100 L Urban 2020
    La bicilindrica di Tokyo cresce nella cilindrata, ma non nelle dimensioni e nel peso. È più potente e con l'allestimento Urban è perfetta nell'uso quotidiano, eppure non disdegna lo sterrato.Elettronica e dotazione di serie sono al top