PROVA

Ducati Panigale 899 2015

Mica tanto “Panigalina”
Meno impegnativa della 1199, soprattutto su strada, la 899 Panigale è altrettanto efficace e più divertente anche in pista. Dotazione di serie e prestazioni di alto livello, come il prezzo
Prezzo: 
€ 15.990
Peso: 
191,0 kg
Potenza: 
134,8 CV
Velocità: 
242,5 km/h
 
  • Comfort: 
    2
  • Posizione di guida: 
    2
  • Tenuta di strada: 
    4
  • Finiture: 
    3
  • Consumo: 
    3
  • Prestazioni: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Cambio: 
    3
  • Freni: 
    3
  • Vano sottosella: 
    1
  • Sospensioni: 
    3
Mica tanto “Panigalina”
Pregi: 
Guida
Meno impegnativa, ma divertente quanto la 1199
Elettronica
Perfettamente a punto, completa e di serie
Estetica
Bellissima, anche con il forcellone “bibraccio”
Difetti: 
Prezzo
In parte giustificato dalla ricca dotazione tecnica, ma comunque elevato
Erogazione
Il motore “superquadro” è potentissimo agli alti regimi, meno ai medi
Come avviene sempre per le Superbike di Borgo Panigale, la 1199 Panigale è stata affiancata nei listini da una sorellina minore. La novità è che stavolta non è poi così”minore” sia nel carattere sia nelle prestazioni (e anche nel prezzo, purtroppo). La somiglianza con la 1199 è innegabile, ma estetica a parte la 899 è un’altra moto: persino il telaio ha quote ciclistiche diverse, pur mantenendo lo schema della 1199. La carenatura non cambia ma il serbatoio qui è in acciaio, così come il telaietto reggisella a traliccio infulcrato nella testa del cilindro posteriore. Il forcellone invece è in alluminio, ma di tipo bibraccio. Nel reparto sospensioni troviamo (per la prima volta su una Ducati) una forcella Showa “Big Piston” completamente regolabile, come il mono Sachs. Diverso anche il cruscotto che abbandona il display TFT per un più classico (ed economico) LCD. Niente risparmi invece nella dotazione elettronica: la 899 di serie monta ABS, tre riding mode (Race, Sport e Wet), DTC (controllo di trazione) su 8 livelli, EBC (Engine Brake Control) e Quick Shift, il cambio elettronico. La ricca dote e la qualità elevata aiutano a digerire il prezzo salato.
PROVE CORRELATE
  • 20 Agosto 2020
    Borgo Panigale ha inventato la "cruiser sportiva": una moto divertente, con un motore desmodronico "esagerato" che regala grandi emozioni. Qualità e design sono all'altezza del prestigio del marchio. Ha sospensioni raffinate ma nei lunghi trasferimenti stanca parecchio il pilota
  • 13 Ottobre 2018
    La prima “rossa” stradale a quattro cilindri è la Ducati più raffinata ed efficace mai vista fino a oggi. Motore ed elettronica “da corsa”, ciclistica al top, prezzo adeguato
  • 29 Maggio 2018
    La crossover Ducati con motore “piccolo” è meno impegnativa  della 1200 per prestazioni e prezzo 

Ducati Panigale

  • Prezzo€ 15.990
  • Peso169 Kg
  • Serbatoio17,0 l
  • Altezza sella83 cm
  • Lunghezza205 cm
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • Kawasaki Ninja 125 2019
    La Ninja 125 è una sportivetta bella, ben rifinita, facile da guidare e parecchio divertente. Noi l'abbiamo messa alla frusta su strada e in pista, ecco come va
  • Moto Morini Milano 2020
    La naked di Moto Morini è ben fatta, piacevole da usare tra le curve e in città. Buone le prestazioni, efficace la frenata
  • Zontes ZT 310-V 2019
    Zontes è un marchio del gruppo cinese Tayo Motorcycle, da poco presente in Italia. La ZT 310-V rappresenta una entry level nel settore crusiser: monta un monocilindrico di 312 cm3, il telaio è a traliccio e al posteriore monta due ammortizzatori posteriori. Il design moderno, un prezzo contenuto e la facilità di utilizzo sono i suoi punti di forza