PROVA

Ducati Monster 796 + 2011

Sempre grintosa, ora più comoda
La versione “intermedia” della naked Ducati è leggera e facile da guidare. Il manubrio rialzato migliora la posizione di guida, sempre sportiva. Molto buone finiture e frenata (con ABS), rigide le sospensioni, prezzo salato
Prezzo: 
€ 9.970
Cilindrata: 
803,0 cm3
Peso: 
182,0 kg
Potenza: 
78,6 CV
Velocità: 
200,0 km/h
 
  • Comfort: 
    2
  • Posizione di guida: 
    3
  • Tenuta di strada: 
    3
  • Finiture: 
    3
  • Consumo: 
    3
  • Prestazioni: 
    2
    Average: 2 (1 vote)
  • Cambio: 
    3
  • Freni: 
    3
  • Vano sottosella: 
    1
  • Sospensioni: 
    2
Sempre grintosa, ora più comoda
Pregi: 
Consumi
Sono sempre bassi, il motore 796 beve poco
Posizione di guida
Sempre sportiva, ma anche comoda
Guida
Facile e intuitiva, tra le curve ci si diverte parecchio
Difetti: 
Prezzo
La dotazione è di alto livello, ma anche la 796 è cara
Calore
Il motore bicilindrico e gli scarichi scaldano: si soffre
Vibrazioni
Disturbano la visuale degli specchi retrovisori
La 796 si pone a metà strada tra la “economica” (per Ducati) 696 e la grintosa 1100: oltre al motore ha dei nuovi supporti del manubrio rialzati di 2 cm e una sella ridisegnata, che rendono meno “caricata” in avanti la posizione di guida. Il motore ha un’erogazione più fluida e “pronta” del 696 rispetto al quale è anche più brillante in ripresa, ha più coppia ed è meno assetato. Rispetto alla 1100 invece la moto è più maneggevole e ha un assetto meno rigido. Il telaio è il classico traliccio in tubi di acciaio, uguale in tutte le attuali Monster. La versione della prova è la “+” (cioè plus) che ha di serie l’ABS, un piccolo cupolino e il coprisellino passeggero. La versione base senza l’ABS e gli altri accessori costa meno (8.990 euro) ma è sempre cara... come una Ducati.

PROVE CORRELATE
  • 27 Dicembre 2020
    La crossover di Borgo Panigale è il riferimento della categoria, come tecnologia e come prezzo: il bicilindrico da 158 cavalli permette di togliersi ogni tipo di soddisfazione, ben assistito da sospensioni Ohlins e da un'elettronica raffinata. La cifra da spendere per mettersi nel box il gioiello di Ducati è superiore ai 25mila euro
  • 17 Dicembre 2020
    La moto di Borgo Panigale è nata per rompere gli schemi: linee muscolose, gomme ultralarghe, indole sportiva. A metà tra un dragster e una cruiser, impressiona per la dotazione tecnica e il prezzo, non alla portata di tutte le tasche
  • 20 Agosto 2020
    Borgo Panigale ha inventato la "cruiser sportiva": una moto divertente, con un motore desmodronico "esagerato" che regala grandi emozioni. Qualità e design sono all'altezza del prestigio del marchio. Ha sospensioni raffinate ma nei lunghi trasferimenti stanca parecchio il pilota

Ducati Monster

  • Prezzo€ 9.690
  • Peso169 Kg
  • Serbatoio13,5 l
  • Altezza sella80 cm
  • Lunghezza210 cm
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • BMW Serie F GS F 850 GS Rallye 2020
    Il GS negli ultimi anni ci ha abituato a cilindrate e prestazioni "maxi", ma anche nella versione 850 la bicilindrica bavarese sa essere una moto completa e anzi, più gestibile. La versione rallye aumenta la voglia di lasciare l'asfalto per l'off road. Il prezzo? Sempre al top della categoria
  • Indian Challenger Limited 2021
    La rivale per eccellenza dell'Harley-Davidson propone la "sportiva" di casa in versione top di gamma. I cavalli non mancano, la cilindrata è "esagerata", il comfort elevato e la ricca dotazione di serie invitano a viaggiare. Per averla bisogna staccare un assegno importante, ma si acquista una moto che non passa certo inosservata
  • Harley-Davidson CVO Road Glide 2021
    Esagerata nelle dimensioni e nello sfoggio di muscoli, questa bicilindrica è nata per macinare chilometri sognando grandi spazi aperti. La dotazione di serie è ricca, la guida più semplice di quello che si può immaginare osservandola da ferma. Cilindrata e prezzo sono quelle di una media...a quattro ruote!