PROVA

Suzuki GSX-R 1000 2017

Suzuki GSX-R 1000, il ritorno della GIxxer
Potentissima ma equilibrata, l’attuale versione della GSX-R 1000 è una delle migliori SBK stradali sul mercato. Ed è offerta a un prezzo concorrenziale 
Prezzo: 
€ 16.590
Peso: 
192,0 kg
Potenza: 
183,7 CV
Velocità: 
286,6 km/h
 
  • Comfort: 
    2
  • Posizione di guida: 
    4
  • Tenuta di strada: 
    5
  • Finiture: 
    4
  • Consumo: 
    3
  • Prestazioni: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Cambio: 
    4
  • Freni: 
    5
  • Vano sottosella: 
    1
  • Sospensioni: 
    4
Suzuki GSX-R 1000, il ritorno della GIxxer
Pregi: 
Le prestazioni elevatissime, la “facilità” di guida soprattutto in pista, la maneggevolezza e il prezzo inferiore a quello delle concorrenti.
Difetti: 
Le vibrazioni agli alti regimi e la mancanza del cambio elettronico di serie, riservato alla “ricca” versione R
Sembrava che la GSX-R 1000 fosse sul viale del tramonto: l’ultima versione era rimasta sostanzialmente invariata dal 2011 allo scorso anno, mentre le concorrenti venivano via via rinnovate. Poi è arrivata la nuova GSX-R, riprogettata da cima a fondo, e la “gixxer” (così la chiamano i suoi fan di tutto il mondo) è di nuovo una delle superbike più apprezzate. La 1000 Suzuki ha dimensioni poco più grandi di una 300, grazie al nuovo motore 4 cilindri in linea più leggero, compatto e potente (183 CV rilevati, contro i precedenti 163) del precedente. La scheda tecnica è molto interessante: distribuzione a fasatura variabile, acceleratore elettronico, piattaforma inerziale, ABS cornering (funziona anche in curva e limita il sollevamento della ruota posteriore nelle staccate) e controllo di trazione (disinseribile) con 10 livelli di intervento oltre a tre mappature. Rivisto anche l’impianto di scarico, dotato di tre valvole per ottimizzare il passaggio dei gas e migliorare l’erogazione della potenza. Una superbike raffinata e moderna offerta a 16.590 euro, un prezzo concorrenziale rispetto a tutte le concorrenti. C’è anche la versione R, ancora più raffinata e dotata di forcella racing Showa BFF, cambio elettronico (in scalata ed inserimento), launch control (per le partenze “a razzo”) e fari full-led. Il prezzo sale a 18.990 euro, che sono comunque pochi per una moto così valida e “dotata”.
PROVE CORRELATE
  • 14 Novembre 2020
    La 4 cilindri di Hamamatsu ha muscoli da vendere e li mette in mostra. Generosa ma guidabile, la 750 è una naked sportiva che se la cava bene anche nel traffico. L'elettronica in dotazione è quanto basta, le sospensioni sono abbastanza rigide e il passeggero un po' sacrificato
  • 18 Giugno 2016
    È solida, confortevole e ha un motore che spinge forte a tutti i regimi. Pesa un po’, ma protegge bene dall’aria. Il prezzo è molto interessante
  • 06 Febbraio 2016
    Potente ed efficace come una superbike, è comoda (quasi) come una granturismo ma non si può caricare. Ben dotata, prezzo ok

Suzuki GSX-R

  • Prezzo€ 16.990
  • Peso202 Kg
  • Serbatoio16,0 l
  • Altezza sella83 cm
  • Lunghezza208 cm
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • KTM 890 Adventure 2021
    Sin dai primi metri su strada si apprezza la grande agilità ed efficacia della 890 Adventure, merito del peso ridotto e dei fianchi strettissimi per via del serbatoio collocato tutto in basso per abbassare il baricentro. Sugli sterrati poi tira fuori la sua anima KTM e si dimostra efficace in tutte le situazioni
  • Honda Africa Twin CRF 1100 L Urban 2020
    La bicilindrica di Tokyo cresce nella cilindrata, ma non nelle dimensioni e nel peso. È più potente e con l'allestimento Urban è perfetta nell'uso quotidiano, eppure non disdegna lo sterrato.Elettronica e dotazione di serie sono al top
  • KTM Duke 890 R 2020
    La naked di Mattighofen non tradisce la sua essenza, anche nella cilindrata media: una moto sportiva senza carene, agile nel misto e tecnologicamente avanzata. Il motore si fa sentire, la dotazione di elettronica è ottima e la ciclistica da "vera" KTM