PROVA

Suzuki Bandit 650 S 2012

Suzuki Bandit 650 S: chi la prova la compra
Linee riviste, cupolino più protettivo e ABS di serie rendono attuale la ultracollaudata Bandit S, una delle moto “tuttofare” più valide sul mercato. E costa anche poco
Prezzo: 
€ 6.990
Cilindrata: 
656,0 cm3
Peso: 
236,0 kg
Potenza: 
79,8 CV
Velocità: 
212,2 km/h
 
  • Comfort: 
    3
  • Posizione di guida: 
    3
  • Tenuta di strada: 
    3
  • Finiture: 
    2
  • Consumo: 
    2
  • Prestazioni: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Cambio: 
    2
  • Freni: 
    3
  • Vano sottosella: 
    2
  • Sospensioni: 
    3
Suzuki Bandit 650 S: chi la prova  la compra
Pregi: 
Versatilità
Va bene in città, nel misto e per viaggiare
Comfort
Molto buono sia per il pilota, sia per il passeggero
Facilità
Prestazioni gestibili e ciclistica equilibrata
Difetti: 
Finiture
Le plastiche della plancia sono economiche
Consumi
Mediamente intorno ai 15 km/litro, non di più
Cambio
È preciso, ma la corsa della leva è lunga
Difficile restare colpiti dalle sue linee, fin troppo discrete. Ma se si sale in sella alla Suzuki Bandit S e si fa un po’ di strada, il rischio di innamorarsi di questa moto è forte. Ha due posti comodi, una semicarena discretamente protettiva, validi freni con ABS di serie e una ciclistica facile ed equilibrata, capace di garantire una buona maneggevolezza. Al centro del telaio in tubi d’acciaio c’è il classico motore 4 cilindri in linea di 656 cm3 raffreddato a liquido con 4 valvole per cilindro e raffreddato a liquido, con una potenza di circa 80 CV (rilevati alla ruota) erogati  in modo fluido e regolare. Forse ai bassi regimi è un po’ troppo “calmo”, ma dai 4.500 giri in su va benissimo. Più che per le prestazioni pure, però, la Bandit 650 S si apprezza per come è costruita, per le sue doti grandi e piccole che rendono più comoda la vita a chi usa la moto tutti i giorni. Come la strumentazione chiara, completa e ben leggibile in ogni situazione. Oppure il vano sul lato della semicarena, utile per riporre i piccoli oggetti da tenere sottomano. Ma la dote più apprezzabile di questi tempi è il prezzo, decisamente interessante in rapporto alla qualità.

PROVE CORRELATE
  • 14 Novembre 2020
    La 4 cilindri di Hamamatsu ha muscoli da vendere e li mette in mostra. Generosa ma guidabile, la 750 è una naked sportiva che se la cava bene anche nel traffico. L'elettronica in dotazione è quanto basta, le sospensioni sono abbastanza rigide e il passeggero un po' sacrificato
  • 16 Agosto 2018
    Potentissima ma equilibrata, l’attuale versione della GSX-R 1000 è una delle migliori SBK stradali sul mercato. Ed è offerta a un prezzo concorrenziale 
  • 18 Giugno 2016
    È solida, confortevole e ha un motore che spinge forte a tutti i regimi. Pesa un po’, ma protegge bene dall’aria. Il prezzo è molto interessante

Suzuki Bandit

  • Prezzo€ 7.050
  • Peso250 Kg
  • Serbatoio19,0 l
  • Altezza sella79 cm
  • Lunghezza215 cm
COMMENTI
Ritratto di marktbike
18 Aprile 2013 ore 09:38
Io ne sono già innamorato, visto che ho avuto una 1200 SACS ed una 1250 a liquido, entrambe in versione S. Con la prima ho anche fatto il viaggio di nozze: 13.000 km in 5 settimane, dalla Sicilia verso Gibilterra e poi su fino a Capo Nord. Mai una seccatura, con consumi tra l'altro eccellenti, anche per la coppia da camion del grosso motore (più personale nella versione SACS, completamente elettrico in quella a liquido). Grandi moto, con eccellente rapporto qualità/prezzo ed affidabilità totale.
Ritratto di DAVE80
18 Aprile 2013 ore 14:05
Concordo con te marktbike, ho il 1250s e confermo l'ottimo rapporto qualità prezzo, la robustezza e l'affidabilità generali superiori credo a qualsiasi altra moto, il confort, l'ottimo motore, il consumo buono (circa 16-17 km/lt a 140 km/h a pieno carico); da migliorare, a modesto parere mio, l'imbottitura della seduta e la resa delle sospensioni nella guida più "allegra", ma, volendo, spendendo qualcosina anche a queste due piccole pecche si può porre rimedio...Nel complesso mi ritengo più che soddisfatto :-)
Ritratto di marktbike
18 Aprile 2013 ore 15:43
In effetti le sospensioni non erano all'altezza di una guida più aggressiva e l'idraulica non gestiva bene il pieno carico (intendo qui passeggero e tre borse piene). Ma guidando puliti non aveva reazioni che mettevano in difficoltà. Belle moto, comprese e valutate molto più all'estero che da noi, dove la combinazione estetica e glamour è uno dei primi fattori di scelta... Ora ho una V-Strom e la filosofia è la stessa!
Ritratto di DAVE80
19 Aprile 2013 ore 15:48
Come ti trovi col V-Strom? E' il nuovo 650? A me piaceva il "vecchio" millone...Infatti sono in attesa di vedere se e quando hanno intenzione di mettere in commercio il nuovo V-Strom 1000 di cui credo sia stato presentato un prototipo (molto realistico) all'Eicma 2012...Staremo a vedere, anche se all'idea di "tradire" un giorno la mia banditona già mi viene il magone...ehehe
Ritratto di marktbike
04 Giugno 2014 ore 13:32
Eccomi, solo un anno dopo il tuo commento! Con la 650 (sì, è l'ultimo modello) mi trovo benissimo. Così bene che ho difficoltà a separarmene per cambiara con qualcosa di più grosso. Consuma pochissimo ed ha un equilibrio ed una dolcezza che mi lasciano col sorriso durante ogni giretto. Se si tira ha la potenza necessaria per tirarsi fuori d'impaccio ed è veramente comoda. La nuova 1000 l'ho provata e non è male, anche se non vale la differenza di prezzo. Benissimo la frenata e buono anche il controllo di trazione, motore abbastanza regolare per essere un grosso bicilindrico. A presto!
Eicma 2021
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • Kawasaki Ninja 1000 SX 2021
    La "verdona" è una Ninja a tutti gli effetti, ma strizza l'occhio a chi cerca una moto da usare anche per qualche gita senza stancarsi troppo, e all'occorrenza guidabile pure in città. La dotazione di serie ne fa una moto moderna, che "aiuta" il pilota a non andare mai in difficoltà
  • Ducati SuperSport 2021
    La bicilindrica di Borgo Panigale non lascia niente a desiderare in termini di prestazioni, ma è anche una moto che si può usare nella vita quotidiana, quasi in ogni situazione
  • Energica Eva EsseEsse9 2021
    Linea riuscita e prestazioni convincenti fanno apprezzare subito questa SBK elettrica: la cura dei dettagli è da "tedesca", il prezzo è elevato, ma tra incentivi e risparmi alla colonnina, i conti vanno fatti sul lungo periodo