PROVA

Benelli BN 600 R 2014

Sembra cattiva, ma è facile per tutti
La naked Benelli ha linee aggressive ma va bene anche per i piloti alle prime armi, perché è facile da guidare e ha un motore poco impegnativo.
Il prezzo è interessante, ma qualche finitura è migliorabile e non ha l’ABS
Prezzo: 
€ 6.790
Peso: 
217,0 kg
Potenza: 
79,1 CV
Velocità: 
202,0 km/h
 
  • Comfort: 
    2
  • Posizione di guida: 
    3
  • Tenuta di strada: 
    3
  • Finiture: 
    2
  • Consumo: 
    2
  • Prestazioni: 
    2
    Average: 2 (1 vote)
  • Cambio: 
    3
  • Freni: 
    2
  • Vano sottosella: 
    1
  • Sospensioni: 
    3
Sembra cattiva, ma è facile per tutti
Pregi: 
Facilità di guida
Va bene anche per piloti poco esperti
Frenata
Potente ma sempre abbastanza modulabile
Posizione di guida
Comoda per tutte le taglie
Difetti: 
Peso
Un po’ più alto delle dirette concorrenti
Motore
Un pizzico di grinta in più non ci starebbe male
ABS
Non c’è e non si può averlo, nemmeno a richiesta
La BN 600 R è la prima Benelli progettata a Pesaro, dove è la sede dell’azienda, ma con il supporto dei vari centri studi del gruppo cinese Qiang Jiang (già da qualche anno proprietario del marchio italiano) e destinata a tutti i mercati dove opera quest’ultimo. Non è pensata quindi solo per i motociclisti europei, ma anche per quelli orientali e sudamericani: appassionati che spesso hanno poca esperienza, usano la moto su strade non sempre perfette e quindi hanno bisogno di moto robuste e affidabili. Questo spiega le scelte “insolite” e diverse dalle concorrenti (e dalle altre Benelli) per esempio nel motore: un inarrestabile quattro cilindri di 600 cm3, con raffreddamento a liquido, distribuzione bialbero in testa, quattro valvole per cilindro e prestazioni dignitose ma non esagerate (79,1 CV e quasi 50 Nm di coppia rilevati alla ruota). Stesse considerazioni per la ciclistica piuttosto tradizionale: il telaio a vista ha una sezione principale a traliccio in tubi di acciaio e robuste piastre in alluminio nella zona di fulcro del forcellone, la forcella è una Marzocchi con steli rovesciati da 50 millimetri e il mono è Sachs regolabile in estensione e precarico molla con escursione di 123 mm. Disponibile in tre colori “classici” (bianco, nero e rosso), la BN ha un prezzo d’acquisto piuttosto interessante: peccato che non ci sia l’ABS, neanche a richiesta.
PROVE CORRELATE
  • 24 Agosto 2018
    Agile nel traffico e stabile a tutte le velocità, la Leoncino 500 ha un bicilindrico vigoroso e una ciclistica a punto. Buone finiture, prezzo aggressivo
  • 18 Maggio 2018
    Comoda e ben costruita, la TRK 502 ha buone prestazioni, dimensioni adatte a tutti ed è facile da guidare. La dotazione di serie è ricca e il prezzo invitante
  • 01 Febbraio 2013
    Ha design moderno (nonostante l'età) e un motore a tre cilindri vigoroso ai bassi e dotato di un buon allungo. Non ha l'elettronica delle moto attuali ma si difende con una ciclistica rigorosa e di qualità. Corretto il prezzo

Benelli BN

  • Prezzo€ 6.790
  • Peso208 Kg
  • Serbatoio15,0 l
  • Altezza sella80 cm
  • Lunghezza216 cm
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • Yamaha Niken 2018
    Con la Niken tra le curve si va alla stessa andatura di una moto “normale” con metà dell’impegno, lo stesso divertimento e il doppio della sicurezza. Comoda e ben costruita, va bene per viaggiare ma ripara poco dall’aria. Prezzo adeguato alle doti tecniche e alla qualità
  • Kawasaki Ninja 400 2018
    La Ninja per 18enni (e non solo) è ben fatta e controllabile, ma tira fuori le unghie quando c’è da guidare sul serio. Prezzo OK
  • BMW Serie R GS R 1250 GS Adventure Exclusive 2019
    La R 1250 GS ha una spinta ai bassi impressionante e un allungo da sportiva. La ciclistica è all’altezza delle prestazioni, la dotazione di serie è buona. Il prezzo è alto e sale ancora con gli  optional “obbligati “