PRIMI CONTATTI

EBR RX 1190 2014

Sportiva per intenditori
La nuova sportiva di Erik Buell ha il serbatoio del carburante nel telaio, un freno a disco “perimetrale”  e altre cose fuori dal comune. è veloce
e  divertente, ma non è per tutti
€ 17.500
Sportiva per intenditori
Come è fatta
Erik Buell è tornato a produrre moto... e non sono per niente male. L’ingegnere americano, dopo la chiusura dell’azienda che portava il suo nome da parte di Harley-Davidson (tuttora proprietaria del marchio Buell), aveva creato la sua nuova piccola EBR Racing per produrre la 1190RS: una Superbike che corre nel campionato AMA e da quest’anno sta disputando anche il mondiale SBK. Lo scorso anno però nella EBR è entrato il colosso indiano Hero Motocorp e con i suoi capitali è iniziata la produzione di moto stradali. La prima è questa 1190RX che sfrutta a piene mani l’esperienza della RS e ripropone alcune idee  fisse di Erik Buell, tra cui il grosso telaio a doppio trave che funge anche da serbatoio di carburante e il disco freno anteriore di tipo perimetrale con pinza a 8 pistoncini. Il motore è il Rotax bicilindrico (come le ultime Buell) con una potenza dichiarata di ben 185 CV a 10.600 giri, per le sospensioni troviamo una forcella Showa BPF e un mono posteriore completamente regolabile, mentre l’unica concessione all’elettronica è il controllo di trazione (regolabile su 21 livelli). Una moto particolare, insomma,da tenere d’occhio anche se non è “regalata”.

Come va
La posizione di guida è tipicamente “da sportiva”, cioè caricata sui polsi: perfetta per la pista, ma poco pratica per l’uso su strada. Su strada e in pista la EBR si rivela maneggevole e divertente, ma non è una moto per principianti: anche un pilota esperto ha bisogno di un certo periodo di “rodaggio” per prenderci la mano. Il motore sotto i 3.000 giri scalcia (e scalda) parecchio, poi inizia a girare “rotondo” e sfodera dei medi strepitosi; verso gli 8.000 giri però conviene cambiare, perché non ha un grande allungo.  Il disco anteriore frena forte, ma se si alza il ritmo (soprattutto in pista) va un po’ in crisi, come del resto accade alla forcella con taratura un po’ troppo morbida per la guida “cattiva”. 
Carta d'identità
Dati tecnici (dichiarati dalla casa)
Motore bicilindrico 4 tempi
Cilindrata (cm3) 1190
Raffreddamento a liquido
Alimentazione a iniezione
Cambio a 6 marce
Potenza CV (kW)/giri 185(136,1)/10600
Freno anteriore a disco
Freno posteriore a disco
Velocità massima (km/h) nd
Dimensioni
Altezza sella (cm) 83
Interasse (cm) 140,9
Lunghezza (cm) 204
Peso (kg) 109
Pneumatico anteriore 120/70 - 17"
Pneumatico posteriore 190/55 - 17"
Capacità serbatoio (litri) 17
Riserva litri nd

EBR RX

  • Prezzo€ 17.500
  • Peso190 Kg
  • Serbatoio17,0 l
  • Altezza sella83 cm
  • Lunghezza204 cm
COMMENTI
Ritratto di conterapo
03 Dicembre 2014 ore 21:48
Bella moto!
Ritratto di giggio
04 Dicembre 2014 ore 12:00
Gran fascino! Non mi piacciono solo il portatarga posteriore, che sembra appeso lì per caso, e poi, anche se è una questione solo di immagine, il nome. EBR è una sigla assolutamente impersonale, almeno per ora, mentre Buell ti rimanda subito a delle moto imperfette, ma inconfondibili e con una grande personalità...
Ritratto di Dedom84
04 Dicembre 2014 ore 17:33
alcune soluzioni tecniche. Ma 17 mila euro sono troppi per una moto con un solo disco anteriore, con possibilità di buffet alle alte velocità che destabilizza non poco la moto, e dettagli che solo altre moto di bassa categoria hanno, come gli inguardabili bulloni a vista per l'attacco della carena superiore, o il portatarga osceno che gli hanno messo giusto perchè obbligatorio... L'estetica inoltre è abbastanza datata...
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PRIMI CONTATTI PER MARCA
Green Planet
GLI ULTIMI PRIMI CONTATTI