Salta al contenuto principale

Yamaha XSR 700 XTribute: aspetto vintage, tecnologia moderna

Equilibrata e facile da guidare, sfoggia un motore con prestazioni brillanti e ha una ottima qualità costruttiva. L'allestimento è molto curato e coinvolgente, ma influisce sul prezzo e la dotazione elettornica è inesistente

Pregi

Pregi

È leggera, il motore ha prestazioni brillanti ed è ottima la qualità costruttiva

 

Difetti

Difetti

Il prezzo è elevato (soprattutto in questo allestimento, peraltro riuscito), la dotazione elettronica è ridotta all’osso

In sintesi

Le neoclassiche sono un settore molto in voga, a cui Yamaha contribuisce in maniera originale con una versione debitamente "corretta" della propria media naked MT-07. 

La XSR 700 XTribute è ispirata alla XT 500 enduro del 1981 e sfoggia sella piatta e pedane offroad, soffietti per la forcella e un manubrio con traversino. Monta un nuovo faro a LED di classica forma tonda, con proiettore diviso e luce di posizione semicircolare. Non cambia il cruscotto della XSR: il classico strumento di forma circolare con display LCD è stato però spostato in avanti per migliorarne la leggibilità. Impeccabili i blocchetti al manubrio, che sfoggiano la proverbiale qualità giapponese. La diversa forma dei pulsanti permette di riconoscerli anche al buio, anche se non sono illuminati. La luce posteriore ha una forma tonda classica ma è ovviamente a LED, come gli indicatori di direzione. Le verniciature sono brillanti, le plastiche spesse, i cavi in ordine: la qualità di questa moto è da vera giapponese.

Il motore CP2 da 689 cm3 Euro 5 è lo stesso della MT-07, ci sono nuovi freni e una forcella rivisitata nel settaggio. Per il 2022 la XSR offre un impianto frenante rivisitato con dischi anteriori più grandi: ora hanno un diametro di 298 mm. Lo scarico della XSR 700 è in posizione ribassata sotto al motore, una soluzione che contribuisce ad abbassare il baricentro e migliorare la maneggevolezza.

Come va

La posizione di guida della Yamaha è comodissima: sembra di stare in sella a una enduro anni '70, col busto ben eretto e le braccia distese sull’ampio manubrio, ma la sella a 84 cm da terra è piuttosto alta per una moto che non è una enduro o una crossover. La XSR 700 accoglie abbastanza bene il passeggero: la sella è piatta e ben imbottita. lo spazio è buono, ma le pedane sono un po’ alte e non ci sono appigli per le mani.

La XSR 700 se la cava egregiamente nel misto stretto con tante curve, dove il suo peso davvero contenuto (solo 175,5 kg in ordine di marcia) si traduce in un’agilità e una reattività elevate, praticamente uguali a quelle della sorella naked MT-07. Il propulsore spinge sempre pieno e corposo, mostrando una bella grinta tra i 3.000 e gli 8.000 giri; oltre questo limite la spinta diminuisce, meglio passare alla marcia successiva. Ci è piaciuta anche la taratura delle sospensioni, soprattutto il mono posteriore ben tarato anche per la guida “allegra”. Promosso pure  l’impianto frenante, perfettamente modulabile. Il cambio è da giapponese: rapido e preciso, non sbaglia un colpo. Piace anche la frizione, morbida da azionare. I consumi sono ottimi: con una percorrenza media di 24,4 km/l, la XSR 700 è al top della categoria.

 

Questa Yamaha "sopravvive" in autostrada, ma non è certo il suo terreno preferito. Niente male invece in città, dove sfrutta meglio di altre moto dello stesso segmento il peso contenuto, un vantaggio che si sente soprattutto nelle manovre da fermo. Niente elettronica però: il controllo, anche sul bagnato, è affidato al "polso" del pilota.

Rilevamenti

Velocità massima (km/h) 198,9
Accelerazione secondi
0-400 metri 23,9
0-1000 metri -
0-100 km/h 4,0
Ripresa (da 50 km/h) secondi
400 metri

13,0

1000 metri 24,9
Potenza massima alla ruota  
CV/kW

69,2/51,6

Giri al minuto 8.600
Frenata metri
Da 100 km/h 39
Consumi km/l
Autostrada

20,3

Extraurbano 35,0
A 90 km/h 31,1
A 120 km/h 23,6
Al massimo 12,1
Autonomia km
A 120 km/h

307,7

Al massimo 158,2

 

Acquisizione dati con CORRYS-DATRON DAS1A.
Banco prova Dynojet's 150 Dynamometer.
Bilancia Computer Scales Longacre 7263.

 

Dati tecnici

Dati tecnici dichiarati dalla casa

Motore 4 tempi bicilindrico
Cilindrata (cm3) 689
Cambio

a 6 marce

Potenza CV(kW)/giri 73,4 (54)/8.750
Freno anteriore a doppio disco da 298 mm
Freno posteriore a disco da 245 mm
Pneumatico anteriore 120/70-17”
Pneumatico posteriore 180/55-17”
Altezza sella (cm) 84
Peso (kg) 188
Capacità serbatoio (litri) 14+2,5
Autonomia (km)

307,7

Velocità massima (km/h) 198,9
Tempo di consegna -

Dimensioni rilevate da inSella

Image
Passo
140.50
Lunghezza
207.50
Altezza sella
84.00
Leggi altro su:
Yamaha XSR 700 Xtribute 2022
Prezzo Prezzo
8.900
Cilindrata Cilindrata
689
cm3
Peso Peso
175,50
kg
Potenza Potenza
69,20
CV
Velocita Velocità
198,90
km/h
Voto medio
4
Comfort
5
Tenuta di strada
5
Consumo
5
Cambio
4
Vano sottosella
1
Posizione di guida
4
Finiture
5
Prestazioni
5
Freni
5
Sospensioni
4

Yamaha XSR 700 Xtribute 2022

Ti piace questa moto?

Condividi il tuo giudizio! Clicca sulle moto qui sopra per valutare questa moto.

I voti degli utenti
2
0
0
0
0
Voto medio
5,0
5
2 voti
Aggiungi un commento