PROVA

Suzuki Address 110 2015

Costa poco e beve niente
È leggero e facile da guidare, ha un motore poco assetato e una dotazione soddisfacente. Economiche le sospensioni, debole il freno dietro
Prezzo: 
€ 1.899
Peso: 
98,0 kg
Potenza: 
7,7 CV
Velocità: 
100,2 km/h
 
  • Comfort: 
    3
  • Posizione di guida: 
    4
  • Tenuta di strada: 
    4
  • Finiture: 
    3
  • Consumo: 
    5
  • Prestazioni: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Cambio: 
    4
  • Freni: 
    3
  • Vano sottosella: 
    5
  • Sospensioni: 
    3
Costa poco e beve niente
Pregi: 
La sella bassa e il peso ridotto, lo spazio più che sufficiente per piloti di tutte le taglie. Il prezzo e i consumi ridotti
Difetti: 
Le sospensioni economiche fanno sentire le buche, il serbatoio è piccolo. Il freno posteriore ha poco mordente, qualche finitura troppo economica
Da qualche tempo gli scooter economici sono tra i più richiesti. Non è solo effetto della crisi: avere un mezzo semplice, da lasciare in strada senza troppe preoccupazioni e con costi di gestione ridotti è diventata ormai quasi una moda. Le case hanno fiutato l’affare e le offerte si stanno moltiplicando: tra gli ultimi arrivati, l’Address 110 della nostra prova. Il piccolo Suzuki ha dimensioni e agilità da cinquantino, pesa meno di 100 kg ed è spinto da un motore a iniezione in grado di percorrere quasi 50 km con un litro. La dotazione offre ciò che serve: il cruscotto è ridotto al minimo e il freno posteriore è a tamburo, ma in compenso troviamo il doppio cavalletto, un vano sottosella capiente (ci sta un caso integrale), due piccole tasche portaoggetti nel retroscudo, il portapacchi pronto per il bauletto (optional da 52 euro), la pedivella di avviamento per il motore (ormai una rarità) e addirittura il freno di stazionamento (ancor più raro su mezzi di questo  genere), che permette di parcheggiare anche su strade in pendenza. 
Le dimensioni compatte non devono ingannare: l’Address offre un’ottima abitabilità a piloti di tutte le taglie. La sella bassa permette anche ai più bassi di appoggiare i piedi a terra, ma anche chi supera il metro e 80 ha il giusto spazio per le gambe. Queste caratteristiche lo rendono perfetto anche per chi è alle prime armi e non ha alcuna esperienza. La “ciliegina sulla torta” è il prezzo basso, decisamente invitante considerando le tante qualità del “suzukino”.

Suzuki Address

  • Prezzo€ 2.099
  • Peso97 Kg
  • Serbatoio5,2 l
  • Altezza sella76 cm
  • Lunghezza195 cm
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • BMW Serie F GS F 850 GS Rallye 2020
    Il GS negli ultimi anni ci ha abituato a cilindrate e prestazioni "maxi", ma anche nella versione 850 la bicilindrica bavarese sa essere una moto completa e anzi, più gestibile. La versione rallye aumenta la voglia di lasciare l'asfalto per l'off road. Il prezzo? Sempre al top della categoria
  • Indian Challenger Limited 2021
    La rivale per eccellenza dell'Harley-Davidson propone la "sportiva" di casa in versione top di gamma. I cavalli non mancano, la cilindrata è "esagerata", il comfort elevato e la ricca dotazione di serie invitano a viaggiare. Per averla bisogna staccare un assegno importante, ma si acquista una moto che non passa certo inosservata
  • Harley-Davidson CVO Road Glide 2021
    Esagerata nelle dimensioni e nello sfoggio di muscoli, questa bicilindrica è nata per macinare chilometri sognando grandi spazi aperti. La dotazione di serie è ricca, la guida più semplice di quello che si può immaginare osservandola da ferma. Cilindrata e prezzo sono quelle di una media...a quattro ruote!