PROVA

Royal Enfield Himalayan

Royal Enfield Himalayan, avventure per tutte le tasche
Costa poco, è facile da guidare e se la cava anche nel fuoristrada “leggero”. Il motore spinge bene ai bassi, le sospensioni sono ok, ma il freno anteriore è da strizzare
Prezzo: 
€ 4.590
Peso: 
188,5 kg
Potenza: 
23,1 CV
Velocità: 
131,2 km/h
 
  • Comfort: 
    4
  • Posizione di guida: 
    5
  • Tenuta di strada: 
    4
  • Finiture: 
    3
  • Consumo: 
    5
  • Prestazioni: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Cambio: 
    4
  • Freni: 
    3
  • Vano sottosella: 
    2
  • Sospensioni: 
    4
Royal Enfield Himalayan, avventure per tutte le tasche
Pregi: 
È ben bilanciata e facile da guidare. La posizione di guida è comoda e il motore spinge bene ai bassi. Ottimo il prezzo.
Difetti: 
Si sentono vibrazioni agli alti regimi e il freno anteriore è poco aggressivo. Alcune finiture sono economiche, mentre il cambio è un po’ lento.
Le “endurone” nacquero nei primi anni 80: avevano un solo cilindro (BMW GS a parte), serbatoi extra large e nomi che richiamavano la mitica Parigi-Dakar. La Royal Enfield Himalayan in queste pagine ha linee molto simili, sfoggia un nome altrettanto esotico e ripropone le stesse soluzioni tecniche: motore monocilindrico con raffreddamento misto aria/olio, robusto telaio in tubi d’acciaio, sospensione posteriore con monoammortizzatore (la prima su una Royal Enfield) e ruota anteriore da 21 pollici con gomme leggermente tassellate Pirelli MT 60.
Pronta per partire
La posizione di guida è comoda, la sella è ampia e morbida e la dotazione è notevole: la Himalayan monta di serie la protezione motore in metallo, i telaietti laterali paracolpi (che possono caricare taniche di benzina o acqua), miniparabrezza, portapacchi in acciaio, serbatoio da 15 litri e una ricca strumentazione, dotata addirittura di bussola. Più che soddisfacenti le finiture: alcuni dettagli sono economici, ma considerando il prezzo non ci si può proprio lamentare.
PROVE CORRELATE
  • 30 Gennaio 2021
    Linee classiche, motore semplice e robusto, adatto ai neopatentati: l'Interceptor è una moto bella da vedere, che strizza l'occhio ai neofiti. Il prezzo è contenuto e le finiture non sono il top di gamma, ma la bicilindrica è disponibile in tante versioni, per andare incontro a tutti i gusti
  • 11 Luglio 2017
    Robusta , pratica e comoda da soli e in due, va bene in città e per viaggiare rilassati. Il motore è vigoroso ai bassi e medi regimi ma vibra se si “tira”. Finiture e prezzo OK

Royal Enfield Himalayan

  • Prezzoda € 4.950
  • Peso182 Kg
  • Serbatoio15,0 l
  • Altezza sella80 cm
  • Lunghezza219 cm
PROVE PER MARCA
LE ULTIME PROVE
  • Honda NT1100 2022
    La nuova Honda NT 1100 offre una grande facilità di guida nonostante il peso importante, un prezzo corretto e un comfort degno di una ammiraglia: è una moto versatile, da usare tutti i giorni o per un viaggio in due. Buoni i consumi e ottimo il cambio DCT
  • Honda CB F CB 500 F 2022
    Honda ha dato una rinfrescata anche la versione “nuda” della famiglia CB 500. Poche le novità estetiche, molte invece quelle tecniche a partire dalla forcella Showa, gli aggiornamenti hanno coinvolto molti dettagli di questa piccola naked migliorandone la resa su strada. Ecco come è fatta e come va
  • Yamaha Ténéré 700 2022
    La bicilindrica di Yamaha si è fatta apprezzare per il motore sfruttabile senza eccessi, il peso contenuto e la linea sempre attuale. È facile da guidare, ci si può fare tutto e costa il giusto
Eicma 2021
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
Green Planet