PROVA

Bimota DB8 2012

Una sportiva per due
Anche in versione biposto la Bimota DB8 rimane un  sogno per il piacere di guida... e per il prezzo
Prezzo: 
€ 25.200
Cilindrata: 
1.198,0 cm3
Peso: 
185,5 kg
Potenza: 
156,2 CV
Velocità: 
263,9 km/h
 
  • Comfort: 
    2
  • Posizione di guida: 
    2
  • Tenuta di strada: 
    3
  • Finiture: 
    4
  • Consumo: 
    3
  • Prestazioni: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Cambio: 
    3
  • Freni: 
    3
  • Vano sottosella: 
    2
  • Sospensioni: 
    3
Una sportiva per due
Pregi: 
Finiture
Curate in ogni piccolo particolare e dettaglio
Motore
Pronto a tutti i regimi e sempre ben gestibile
Sospensioni
Di pregio, completamente regolabili
Difetti: 
Prezzo
Più basso di quelli di altre Bimota, ma sempre alto
Retrovisori
Sono belli, però offrono una visuale scarsa
Passeggero
Dovrebbe avere almeno due maniglie di appiglio
La Bimota DB8 ha rappresentato una svolta per la casa riminese, da sempre produttrice di sportive rigorosamente monoposto e quasi inavvicinabili come prezzo. La DB8 infatti è omologata per due ed è proposta a un prezzo elevato, ma non più di quelli delle altre superbike di fascia “premium” (Ducati 1199 Panigale S, Aprilia RSV4 Factory APRC, BMW HP4). Spinta dal bicilindrico Ducati 1198 Testastretta, la DB8 sfoggia una ciclistica raffinata e quasi “artigianale” nella fattura, con il telaio e il forcellone in tubi di acciaio infulcrati in (bellissime) piastre di alluminio. Anche le sospensioni completamente regolabili (forcella Marzocchi con steli da 43 mm e mono Extreme Tech) sono le stesse della sportivissima DB7 con tarature differenti. Per supportare il peso del passeggero è stato solo sostituito il telaietto posteriore in carbonio con uno in alluminio, leggero ma più rigido. Certo, per mantenere il prezzo a livelli “umani” si è dovuto rinunciare a qualcosa (rispetto alle altre Bimota): la carrozzeria per esempio è in fibra e non in carbonio, le pinze freno sono Brembo radiali ma non monoblocco, lo scarico è in acciaio e non in titanio. Ma anche così la DB8 rimane una moto splendida ed esclusiva.

Bimota DB8

  • Prezzo€ 25.790
  • Peso177 Kg
  • Serbatoio18,0 l
  • Altezza sella80 cm
  • Lunghezza204 cm
COMMENTI
Ritratto di giggio
11 Marzo 2013 ore 09:52
Esclusiva, certo, ma mi pare che un'Aprilia, una Ducati o una BMW (in quest'ordine, a mio gusto personale) possano essere una proposta più completa e melgio messa a punto
Eicma 2021
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • Kawasaki Ninja 1000 SX 2021
    La "verdona" è una Ninja a tutti gli effetti, ma strizza l'occhio a chi cerca una moto da usare anche per qualche gita senza stancarsi troppo, e all'occorrenza guidabile pure in città. La dotazione di serie ne fa una moto moderna, che "aiuta" il pilota a non andare mai in difficoltà
  • BMW R nineT Pure 2021
    La stradale tedesca è immediatamente riconoscibile alla prima occhiata, il boxer è garanzia di una guida sempre piacevole e la dotazione è quella "di sostanza" tipica delle moto bavaresi. Chi prende una R Nine T lo fa a ragion veduta... Ma anche il prezzo è da BMW
  • BMW R 18 2021
    Forme classicissime, cura tedesca dei dettagli e l'elettronica non è un tabù: la cruiser della casa tedesca è un mix di moderno e tradizione, una moto con una spiccata personalità, equipaggiata con un possente bicilindrico boxer