PRIMI CONTATTI

Suzuki SV 650 X 2018

Suzuki SV 650 X, diventa grintosa con gli accessori giusti
La SV 650 X è elegante, ben rifinita e monta molte parti speciali (tutte omologate). Ha prestazioni brillanti, sospensioni a punto e costa poco
€ 6.990
Suzuki SV 650 X, diventa grintosa con gli accessori giusti
Come è fatta
Le “special di serie” di taglia media sono sempre più numerose. Alle varie V7 Racer, Street Cup, Scrambler Café Racer si aggiunge ora la Suzuki SV 650, realizzata dalla casa giapponese sulla base della SV 650. Una scelta azzeccata, perché la “piccola” naked ha un brillante motore bicilindrico a V da 75 CV (tra i migliori della categoria), un bel telaio a traliccio in tubi d’acciaio e poca carrozzeria, per di più facilmente “ritoccabile”. Una bella verniciatura bicolore, un piccolo cupolino e una cover in tinta sotto il serbatoio, sella trapuntata, pedane nere e due semimanubri sono bastati per realizzare questa X, bella e piacevole da usare.
meccanica confermata
Nessun intervento su meccanica e ciclistica, identiche a quelle  della SV “base”. Confermati anche gli utili “aiuti” elettronici come il Low RPM Assist che impedisce di spegnere il motore quando si manovra e l’Easy Start System che mette in moto sfiorando il pulsante di avviamento. Oltre alla X, Suzuki propone un’altra versione più aggressiva: la SV 650 Ter (7.390 euro) con scarico a doppio silenziatore e collettori “nastrati”, portatarga racing, specchietti a stelo corto e frecce a led.

Come va
La sella più sottile e il manubrio sportivo fanno assumere una posizione di guida più caricata sull’anteriore, ma senza affaticare le braccia del pilota. Dal punto di vista della guida, la X è un po’ meno agile nel traffico, ma nel misto sfodera un avantreno più preciso: una caratteristica che consente di apprezzare di più le qualità di erogazione del motore bicilindrico, dotato di una buona spinta ai medi regimi (tra i 4.000 e i 6.500) e un discreto allungo. Le sospensioni, prive di regolazioni (precarico a parte), hanno una taratura azzeccata, perfetta per andare a spasso, ma capace di sopportare senza problemi la guida “allegra”. Anche l’impianto frenante è adeguato alla personalità della “media” Suzuki, con un’azione piuttosto “morbida” che non mette in difficoltà anche su fondi difficili
Carta d'identità
Dati tecnici (dichiarati dalla casa)
Motore bicilindrico a V quattro tempi
Cilindrata (cm3) 645
Raffreddamento a liquido
Alimentazione a iniezione
Cambio a 6 marce
Potenza CV (kW)/giri 75(56)/ 8400
Freno anteriore a doppio disco
Freno posteriore a disco
Velocità massima (km/h) nd
Dimensioni
Altezza sella (cm) 79
Interasse (cm) 144,5
Lunghezza (cm) 214
Peso (kg) 198
Pneumatico anteriore 120/70 - 17
Pneumatico posteriore 160/60 - 17
Capacità serbatoio (litri) 14,5
Riserva litri nd
PRIMI CONTATTI CORRELATI
  • 24 Settembre 2019
    La Yugen Carbon è una GSX-S 750 arricchita da componentistica raffinata. Su strada è sempre ben gestibile e rapida nello scendere in piega. Ok la frenata
  • 13 Marzo 2019
    Quando l'abbiamo vista allo stand Suzuki a EICMA, ci siamo invaghiti delle sue linee che fondono perfettamente l’anima del modello originale con elementi attuali. Ora l'abbiamo provata e abbiamo scoperto una moto con un'ottima ciclistica che controlla perfettamente la potenza del motore 1000, rivisto per l'occasione nell'erogazione ai bassi regimi
  • 24 Giugno 2018
    La piccola naked Suzuki è bella e scatta bene. Pesa poco ed è maneggevole, la frenata è sicura grazie all’ABS di serie, ma la forcella è un po’ morbida

Suzuki SV

  • Prezzo€ 6.790
  • Peso207 Kg
  • Serbatoio14,5 l
  • Altezza sella79 cm
  • Lunghezza214 cm
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PRIMI CONTATTI PER MARCA
Green Planet
GLI ULTIMI PRIMI CONTATTI