PRIMI CONTATTI

BMW Serie S S 1000 RR 2012

La tedesca alla riscossa
Le modifiche alla ciclistica introdotte con la versione 2012 hanno reso più agile ed efficace la supersportiva tedesca: ora i suoi 193 CV (dichiarati) si possono sfruttare meglio e con maggiore facilità. Migliora anche la dotazione elettronica, ma ABS e controllo di trazione sono sempre optional. Il prezzo è in linea con quello delle concorrenti.
€ 16.850
La tedesca alla riscossa

Ciclistica perfezionata

Dopo due anni di ottimo servizio (dal punto di vista delle vendite è stata un vero successo) la BMW S 1000 RR è stata rivista in molti particolari per la stagione 2012. Gli ingegneri della casa tedesca si sono concentrati in particolare sull'agilità complessiva della moto, l'unico punto debole della vecchia versione rispetto alle concorrenti (Aprilia e Ducati in particolare). Gli interventi più importanti riguardano le "misure" della moto: ora la S 1000 RR è più corta d'interasse (meno 9,3 mm) e più alta all'anteriore di circa 5 mm. Cambia anche il punto di fissaggio del forcellone, ora più alto di 4 mm. Per quanto riguarda le sospensioni, sono state modificate le tarature della forcella (Sachs da 46 mm) e del mono posteriore. Sulla versione 2012 debutta anche l'ammortizzatore di sterzo regolabile su dieci posizioni. Anche il cruscotto è stato modificato: oltre all'illuminazione del display regolabile su cinque intensità, è interessante la nuova funzione "Best Lap in Progress" dedicata ai "pistaioli", che avvisa in tempo reale il pilota se sta migliorando il suo giro.
Il codino della S1000RR è più sottile e filante del precedente. A destra, il cruscotto ben visibile in qualsiasi condizione di marcia è una vera e propria "miniera" di informazioni.

Tanta elettronica

Il quattro cilindri da 999 cm3 da 193 CV non cambia nel dato di potenza massima, ma è stato rivisto nell'erogazione per migliorare la risposta in fase di accelerazione e la coppia ai bassi e medi regimi. Le quattro mappature disponibili (Rain, Sport, Race e Slick) sono state riviste profondamente: in particolare sono state modificate la mappa Rain che ora ha più CV (163 contro i 145 di prima) e la Slick, ottimizzata nella risposta del freno motore. Disponibili solo come optional l'antibloccaggio freni da pista Race ABS, il controllo di trazione DTC (acquistabile assieme all'ABS al prezzo di 1.250 euro totali) e il cambio elettronico. A livello estetico la BMW S 1000 RR cambia poco: il codino ora è più snello e e il coperchio centrale dell'airbox è più "aggressivo" grazie a un nuovo disegno delle griglie. Cambia poco anche il prezzo,16.850 euro, che rimane allineato a quelli delle concorrenti.



Motore potente e regolare

Sempre buona la posizione in sella: rispetto al vecchio modello, il pilota è ora leggermente più caricato in avanti. Non cambia però l'abitabilità, sempre ottima: sulla S 1000 RR trovano posto piloti di tutte le taglie. Discorso opposto per quanto riguarda il passeggero, che rimane sempre un "ospite poco gradito" come in tutte le supersportive. Il motore ha una bella "schiena": fin dai bassi regimi spinge bene e senza incertezze. Le mappature sono ben tarate e il DCT lavora molto bene, soprattutto in fase di uscita di curva: si può aprire a fondo senza timore di reazioni "sgradevoli".  L'unico punto negativo l'abbiamo riscontrato nel sistema di gestione delle impennate che nelle modalità Sport e Race risulta un po' troppo invasivo.



Agile e precisa

Nella guida in pista le modifiche alla ciclistica si sentono e sono davvero azzeccate. Ora la S 1000 RR è più agile e rapida in inserimento di curva e più reattiva nei cambi di direzione. Sempre buona la stabilità a centro curva, mentre risulta "nervosa" in fase di uscita. Utilissimo in questo senso il lavoro dell'ammortizzatore di sterzo che "sente" molto bene le regolazioni. Potente la frenata, sempre ben modulabile anche nella guida in pista e ottimamente tarato il Race ABS, leggero (pesa solo 2,5 kg) e mai invasivo.
Carta d'identità
Dati tecnici (dichiarati dalla casa)
Motore 4 cilindri 4 tempi
Cilindrata (cm3) 999
Raffreddamento a liquido
Alimentazione a iniezione elettronica
Cambio a 6 marce
Potenza CV (kW)/giri 193 (142)/13000
Freno anteriore a doppio disco
Freno posteriore a disco
Velocità massima (km/h) nd
Dimensioni
Altezza sella (cm) 82
Interasse (cm) 142,2
Lunghezza (cm) 205
Peso (kg) 178
Pneumatico anteriore 120/70 - 17"
Pneumatico posteriore 190/55 - 17"
Capacità serbatoio (litri) 17,5
Riserva litri nd
PRIMI CONTATTI CORRELATI
  • 05 Marzo 2020
    Per il 2020 la "sportiva comoda" della casa bavarese diventa ancora più confortevole, maneggevole ed efficace. Sparite quasi del tutto le vibrazioni e migliorata la posizione di guida. E grazie ai raffinati sistemi elettronici di bodo, è più facile anche tenere a bada i 165 CV del suo motore 4 cilindri in linea
  • 16 Febbraio 2020
    La nuova crossover tedesca è aggressiva e raffinata come la "sorella maggiore" S 1000 XR, ma molto più facile da guidare e da gestire in ogni situazione, nei lunghi viaggi come nell'utilizzo quotidiano. Buona la dotazione di serie, tanti gli optional disponibili. Prezzo corretto
  • 01 Febbraio 2020
    La F 900 R è tutta un'altra moto, rispetto alla "vecchia" 800, sotto ogni aspetto. Migliorano la dotazione elettronica, le prestazioni e il divertimento di guida: il bicilindrico parallelo offre una potenza adeguata ed è inserito in una ciclistica raffinata e ben accordata. Attraente il prezzo... optional esclusi

BMW Serie S

  • Prezzo€ 16.850
  • Peso183 Kg
  • Serbatoio18,0 l
  • Altezza sella82 cm
  • Lunghezza206 cm
COMMENTI
Ritratto di Babonzolo
13 Aprile 2012 ore 17:25
Sarebbe la prima moto tedesca capace di regalare un'emozione. Praticamente un miracolo.
Ritratto di kazutosakata
17 Aprile 2012 ore 16:42
l'unica tedesca buona è una tedesca ferma in garage. E non c'è bisogno di specificare che non mi sto riferendo alle meravigliose valchirie teutoniche che riempiono le nostre spiagge durante l'estate...
Ritratto di malo
19 Aprile 2012 ore 10:20
A parte che in Superbike non vince manco a spingerla, ma poi non è nemmeno tanto bella. Vogliamo metterla a confronto con la Panigale?
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PRIMI CONTATTI PER MARCA
Green Planet
GLI ULTIMI PRIMI CONTATTI