PROVA

MV Agusta Rivale 800 2014

Bella e cattiva "divora" le curve
Ha un design aggressivo quanto il suo motore a tre cilindri. È una motard ma si guida come una naked, ha ottime finiture e tanta elettronica, ma niente ABS e costa cara
Prezzo: 
€ 12.690
Peso: 
187,0 kg
Potenza: 
120,7 CV
Velocità: 
224,4 km/h
 
  • Comfort: 
    2
  • Posizione di guida: 
    3
  • Tenuta di strada: 
    3
  • Finiture: 
    4
  • Consumo: 
    3
  • Prestazioni: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Cambio: 
    3
  • Freni: 
    3
  • Vano sottosella: 
    1
  • Sospensioni: 
    3
Bella e cattiva "divora" le curve
Pregi: 
Motore
Corposo ad ogni regime, spinge sempre forte
Finiture
Materiali e soluzioni sono di ottimo livello
Guida
Appagante tra le curve, sia nello stretto sia nel veloce  
Difetti: 
Comfort
Il pilota è raccolto e le sospensioni sono un po’ dure
Passeggero
Sta scomodo, è meglio lasciarlo a casa
Prezzo
Costosa più delle concorrenti e non ha l’ABS
Ci sono moto nate per viaggiare, per andare fuoristrada, per andare veloci... La Rivale è nata con un solo scopo: divertire tra le curve. Il suo motore tre cilindri in linea di 798 cm3 (come quelli che equipaggiano F3 e Brutale) è leggerissimo e potente: pesa solo 52 kg, eroga oltre 120 CV alla ruota (rilevati) ed è pieno di soluzioni “racing” per ottenere il massimo delle prestazioni su tutto l’arco del contagiri. Il motore è accoppiato a un efficace cambio elettronico ed è tenuto sotto controllo da una sofisticata piattaforma elettronica (MVICS) che permette al pilota di adattare la moto ai propri gusti. Si può scegliere tra quattro mappature di erogazione del motore (tre predeterminate e una completamente personalizzabile) e otto livelli di intervento del controllo di trazione. Anche telaio e sospensioni sono ereditati dalle altre “tricilindriche” della casa, con alcune modifiche. Il telaio per esempio è il solito delle “piccole” MV Agusta con la parte anteriore a traliccio in tubi di acciaio e le due grandi piastre di alluminio dietro, ma l’inclinazione del cannotto di sterzo è maggiore di 0,5°. Stesso discorso per le sospensioni: la forcella è sempre Marzocchi a steli rovesciati da 43 mm e il mono è un Sachs (pluriregolabili), ma hanno escursioni maggiorate a 150 mm per l’anteriore e a 130 mm per il posteriore. I freni sono da vera sportiva, ma per ora non si può avere l’ABS: arriverà tra qualche mese.
PROVE CORRELATE

MV Agusta Rivale

  • Prezzo€ 13.290
  • Peso178 Kg
  • Serbatoio12,9 l
  • Altezza sella88 cm
  • Lunghezza207 cm
COMMENTI
Ritratto di giggio
23 Aprile 2014 ore 09:43
bellissima, ma mi dà l'idea di essere un po' difficile da guidare...
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • MV Agusta Brutale 800 2019
    La più “economica” tra le naked di MV Agusta vanta le stesse doti delle sorelle più costose. Ha prestazioni da vera sportiva, è rifinita con cura e sfoggia una dotazione tecnica di alto livello
  • Verve Moto
    La guidano i 16enni, ma  piace anche ai fratelli maggiori. Il motore consuma poco, sospensioni ok, prezzo corretto
  • Yamaha Niken 2018
    Con la Niken tra le curve si va alla stessa andatura di una moto “normale” con metà dell’impegno, lo stesso divertimento e il doppio della sicurezza. Comoda e ben costruita, va bene per viaggiare ma ripara poco dall’aria. Prezzo adeguato alle doti tecniche e alla qualità