PROVA

Kawasaki Ninja ZX-6R 636 2013

Maggiorata e si sente
Kawasaki torna al motore 636 per la Ninja “media”. Ha prestazioni elevate, ciclistica a punto e dotazioni al top, ma l’ABS è a richiesta
Prezzo: 
€ 12.290
Cilindrata: 
636,0 cm3
Peso: 
180,0 kg
Potenza: 
120,3 CV
Velocità: 
248,9 km/h
 
  • Comfort: 
    2
  • Posizione di guida: 
    3
  • Tenuta di strada: 
    3
  • Finiture: 
    3
  • Consumo: 
    2
  • Prestazioni: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Cambio: 
    3
  • Freni: 
    3
  • Vano sottosella: 
    1
  • Sospensioni: 
    3
Maggiorata e si sente
Pregi: 
Motore
Potente a tutti i regimi, sempre sfruttabile
Maneggevolezza
Leggera e compatta, è rapida nello scendere in piega
Elettronica
Davvero a punto
Difetti: 
Protezione
Scarsa, il cupolino è troppo piccolo
Taratura sospensioni
Perfetta per l’uso stradale, troppo “morbida” per la pista. Si può comunque regolare
La “riscossa” delle Kawasaki Ninja è iniziata con l’attuale ZX-10R, arrivata a un soffio dal titolo della SBK nel 2012 e già tra le pretendenti al trono nella stagione appena cominciata. Ora è il turno della sorella minore ZX-6R che per il 2013 torna alla “storica” cilindrata 636, utilizzata nello scorso decennio. Grazie alla manciata di cm3 in più, la nuova supersport di Akashi sfoggia una spinta ai bassi e medi regimi che la rende più efficace in pista, ma soprattutto più godibile su strada.
L’estetica cambia e diventa simile alla ZX-10R, ma le novità vere sono nel motore: grazie all’aumento di cilindrata (ottenuto allungando la corsa) il quattro cilindri in linea della 636 guadagna potenza a tutti i regimi. Due le mappature selezionabili, F (Full) a potenza piena e L (Low), con potenza “tagliata” del 20% ed erogazione decisamente più dolce, perfetta per l’uso stradale. Regolabile su tre livelli invece il controllo di trazione KTRC (Kawasaki TRaction Control). Di pregio le sospensioni Showa (con forcella Big Piston e mono regolabili in ogni funzione) e i freni Nissin con pinze radiali “monoblocco” e ABS a richiesta. Prezzi alti ma tutto sommato corretti: la ZX-6R normale costa 12.290 euro, quella con ABS costa 1.000 in più. 

PROVE CORRELATE
  • 30 Agosto 2021
    La "verdona" è una Ninja a tutti gli effetti, ma strizza l'occhio a chi cerca una moto da usare anche per qualche gita senza stancarsi troppo, e all'occorrenza guidabile pure in città. La dotazione di serie ne fa una moto moderna, che "aiuta" il pilota a non andare mai in difficoltà
  • 18 Febbraio 2021
    Elegante e sempre attuale, la classica di Akashi è una moto facile e appagante senza essere impegnativa. La media giapponese si guida con la patente A2, è perfetta in città, ma il motore è sufficientemente corposo per portare a spasso anche un passeggero per qualche gita fuori porta
  • 14 Settembre 2020
    La categoria delle "medie" non fa più tendenza come in passato, ma la moto di Akashi ha più di un buon motivo per andare controcorrente: divertente da guidare, è la compagna perfetta per chi non vuole finire in soggezione con mezzi troppo sportivi

Kawasaki Ninja

  • Prezzo€ 12.390
  • Peso192 Kg
  • Serbatoio17,0 l
  • Altezza sella82 cm
  • Lunghezza209 cm
Eicma 2021
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • Kawasaki Ninja 1000 SX 2021
    La "verdona" è una Ninja a tutti gli effetti, ma strizza l'occhio a chi cerca una moto da usare anche per qualche gita senza stancarsi troppo, e all'occorrenza guidabile pure in città. La dotazione di serie ne fa una moto moderna, che "aiuta" il pilota a non andare mai in difficoltà
  • Ducati SuperSport 2021
    La bicilindrica di Borgo Panigale non lascia niente a desiderare in termini di prestazioni, ma è anche una moto che si può usare nella vita quotidiana, quasi in ogni situazione
  • Energica Eva EsseEsse9 2021
    Linea riuscita e prestazioni convincenti fanno apprezzare subito questa SBK elettrica: la cura dei dettagli è da "tedesca", il prezzo è elevato, ma tra incentivi e risparmi alla colonnina, i conti vanno fatti sul lungo periodo