PROVA

Kawasaki Z1000 2011

Dal Giappone con furore
La rinnovata maxinaked Kawasaki ha un motore tra i più potenti della categoria e una ciclistica da sportiva carenata. L'impostazione di guida è molto caricata in avanti e il mono posteriore è un po’ troppo rigido. Costa 10.590 euro, 500 euro in più per la versione con ABS
Prezzo: 
€ 10.590
Cilindrata: 
1.043,0 cm3
Peso: 
208,5 kg
Potenza: 
133,9 CV
Velocità: 
233,2 km/h
 
  • Comfort: 
    3
  • Posizione di guida: 
    3
  • Tenuta di strada: 
    3
  • Finiture: 
    2
  • Consumo: 
    2
  • Prestazioni: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Cambio: 
    4
  • Freni: 
    3
  • Vano sottosella: 
    1
  • Sospensioni: 
    3
Dal Giappone  con furore
Pregi: 
Motore
Completamente riprogettato, ha tanti CV già ai bassi e medi regimi 
Ciclistica
Agile e svelta
Frenata
Potente, ma soprattutto ben modulabile
Difetti: 
Mono posteriore
Ha una taratura un po’ troppo rigida
Vano sottosella
Va bene poco, ma qui non c’è!
Vibrazioni
Si sentono (e infastidiscono) agli alti regimi 
La nuova versione della maxinaked Kawasaki presenta importanti novità nella meccanica e nella ciclistica più o meno nascoste sotto nuove linee molto aggressive. Tante le modifiche al motore, che ora ha una cilindrata di 1.043 cm3 per una potenza (rilevata alla ruota) di ben 134 CV a 9.600 giri. Tutta nuova anche la ciclistica: il telaio in tubi d’acciaio lascia il posto a una struttura a doppio trave di alluminio (come quelle utilizzate nelle supersportive Ninja), mentre le sospensioni sono completamente regolabili. La posizione di guida segue le nuove tendenze delle naked sportive: il pilota sta a ridosso del manubrio e della ruota anteriore, per controllarli meglio nella guida sportiva. Come ormai accade per quasi tutte le Kawasaki, al “modello base” in queste pagine si affianca la versione con ABS che costa 500 euro in più. Ed è proprio questa la scelta migliore per tutti i piloti, più o meno esperti: la sicurezza non ha prezzo. Per il 2012 la Z1000 guadagna due nuove colorazioni: arancio e nera.

PROVE CORRELATE
  • 14 Settembre 2020
    La categoria delle "medie" non fa più tendenza come in passato, ma la moto di Akashi ha più di un buon motivo per andare controcorrente: divertente da guidare, è la compagna perfetta per chi non vuole finire in soggezione con mezzi troppo sportivi
  • 01 Settembre 2020
    La Ninja 125 è una sportivetta bella, ben rifinita, facile da guidare e parecchio divertente. Noi l'abbiamo messa alla frusta su strada e in pista, ecco come va
  • 18 Agosto 2019
    La Ninja per 18enni (e non solo) è ben fatta e controllabile, ma tira fuori le unghie quando c’è da guidare sul serio. Prezzo OK

Kawasaki Z1000

  • Prezzo€ 10.880
  • Peso218 Kg
  • Serbatoio15,0 l
  • Altezza sella82 cm
  • Lunghezza210 cm
COMMENTI
Ritratto di diego_250
diego_250 Kawasaki Z750 E3 2007
25 Gennaio 2012 ore 15:58
La preferisco tutta nera, (come la mia attuale Z750 :-D) deve essere una gran bella moto....chissà che non sia proprio lei la mia prossima bike....
Ritratto di grisi
25 Luglio 2012 ore 11:12
Appena consegnata, metallic sparo black, è una moto fantastica! (ho avuto anche la zx10r del 2007)
Ritratto di Bino87
01 Settembre 2012 ore 10:59
Io l'ho provata in un test ride e sinceramente l'ho trovata eccezionale come moto... da possessore di z750 '09, mi sono trovato su una moto comoda, con un motore davvero fluido, ma sempre pronto quando si apre... Inoltre l'ho trovata stabile e ben bilanciata, se dovessi mai cambiare la mia per un'altra naked, al 90% questa sarebbe la scelta adatta :)
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • Kawasaki Ninja 125 2019
    La Ninja 125 è una sportivetta bella, ben rifinita, facile da guidare e parecchio divertente. Noi l'abbiamo messa alla frusta su strada e in pista, ecco come va
  • Moto Morini Milano 2020
    La naked di Moto Morini è ben fatta, piacevole da usare tra le curve e in città. Buone le prestazioni, efficace la frenata
  • Zontes ZT 310-V 2019
    Zontes è un marchio del gruppo cinese Tayo Motorcycle, da poco presente in Italia. La ZT 310-V rappresenta una entry level nel settore crusiser: monta un monocilindrico di 312 cm3, il telaio è a traliccio e al posteriore monta due ammortizzatori posteriori. Il design moderno, un prezzo contenuto e la facilità di utilizzo sono i suoi punti di forza