PROVA

Indian FTR 1200 S 2019

Indian FTR 1200 S: divertirsi sognando l'ovale
La grossa bicilindrica ha nel dna l'esperienza di Indian nelle gare di flat track: Il motore è elastico, le sospensioni eccellenti. La moto è curata nei particolari e si muove bene sia in città che su strade aperte. La guida è confortevole ma il passeggero molto sacrificato
Prezzo: 
€ 16.490
Cilindrata: 
1.203,0 cm3
Peso: 
226,0 kg
Potenza: 
120,0 CV
Velocità: 
195,6 km/h
 
  • Comfort: 
    4
  • Posizione di guida: 
    4
  • Tenuta di strada: 
    4
  • Finiture: 
    4
  • Consumo: 
    4
  • Prestazioni: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Cambio: 
    4
  • Freni: 
    5
  • Vano sottosella: 
    1
  • Sospensioni: 
    5
Indian FTR 1200 S: divertirsi sognando l'ovale
Pregi: 
 La qualità generale, l’erogazione piena e decisa del motore, l’ottima ripresa, la frenata potente e ben dosabile, la stabilità anche in curva
Difetti: 
Il prezzo elevato, la sella del passeggero poco ospitale (nonostante sia una maxi stradale), il portatarga “povero” nell’aspetto
Le gare di flat track sono amatissime negli Stati Uniti. Si corrono su piste ovali in terra battuta, dove non si piega in curva ma si intraversa la moto: quasi tutti i fuoriclasse americani del passato hanno iniziato a correre su questi sterrati e oggi i grandi campioni della MotoGP come Marquez e Rossi si allenano quotidianamente nell'americana. Le moto da flat track sono mono o bicilindriche essenziali, con serbatoi piccoli, code snelle e manubri alti e larghi: la FTR 1200 S si ispira proprio alle moto con cui Indian domina da anni nel campionato USA. Monta però un generoso bicilindrico da 1203cc: il motore v-twin bialbero 4 valvole con raffreddamento a liquido della FTR deriva da quello della custom Scout, ma è nettamente più potente e brillante. La dotazione elettronica è importante: ci sono tre mappature (Sport, Standard e Rain), controllo di trazione, sistema anti-impennata, cruise control e ABS cornering. Il telaio e il forcellone sono a traliccio in tubi d’acciaio, il serbatoio è sotto la sella per abbassare il baricentro e migliorare la guidabilità. Le sospensioni sono completamente regolabili. Accanto alla S esiste la FTR 1200 “base”, con meno elettronica, che costa 14.990 euro invece di 16.490 franco concessionario.

Indian FTR

  • Prezzo€ 16.490
  • Peso226 Kg
  • Serbatoio12,9 l
  • Altezza sella84 cm
  • Lunghezza229 cm
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • Suzuki GSX-S 750 Yugen Carbon 2019
    La 4 cilindri di Hamamatsu ha muscoli da vendere e li mette in mostra. Generosa ma guidabile, la 750 è una naked sportiva che se la cava bene anche nel traffico. L'elettronica in dotazione è quanto basta, le sospensioni sono abbastanza rigide e il passeggero un po' sacrificato
  • BMW Serie R R 1250 RT 2020
    La soluzione della casa bavarese per il turismo in versione "maxi" è quanto di più lussuoso ci sia nel panorama della categoria. Comoda e ben accessoriata, ha un prezzo importante, in linea con la dotazione
  • BMW R nineT Pure 2020
    Una linea inconfondibile, un bicilindrico generoso, la qualità tedesca: la R nineT non si smentisce. Con la Pure la casa bavarese va all'essenza del concetto di modern classic: poca elettronica e la giusta dose di cavalli e uno stile che non passa inosservato