PROVA

Honda SH 125i 2020

Honda SH 125i 2020: il migliore è migliorato
Nuove linee e nuove doti per l’SH 125. Ha più spazio sottosella, il motore Euro 5 consuma pochissimo e le finiture sono curate. Non costa poco, ma ha l’ABS e il controllo di trazione di serie
Prezzo: 
€ 3.790
Cilindrata: 
124,5 cm3
Peso: 
139,5 kg
Potenza: 
9,5 CV
Velocità: 
96,7 km/h
 
  • Comfort: 
    5
  • Posizione di guida: 
    4
  • Tenuta di strada: 
    4
  • Finiture: 
    5
  • Consumo: 
    5
  • Prestazioni: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Cambio: 
    4
  • Freni: 
    4
  • Vano sottosella: 
    4
  • Sospensioni: 
    4
Honda SH 125i 2020: il migliore  è migliorato
Pregi: 
Agile e maneggevole nel traffico come una bicicletta, ha il controllo di trazione. Il motore consuma pochissimo e le dotazioni sono “ricche” la pedana è corta per chi ha i piedi lunghi, il parabrezza alto lo “frena” un po’ e la velocità massima si riduce
Difetti: 
La pedana è corta per chi ha i piedi lunghi, il parabrezza alto lo “frena” un po’ e la velocità massima si riduce
Dopo oltre 1.000.000 di esemplari venduti dal 1984 a oggi, lo scooter più venduto d’Italia fa un ulteriore “salto di qualità”. La versione 2020  (prodotto in Italia, nello stabilimento di Atessa) ha linee più moderne, cruscotto digitale, sottosella più capiente, motore eSP Euro 5 a 4 valvole e persino il controllo di trazione.


Nell’estetica si notano le linee tese e le cromature, mentre lo scudo ospita fari tutti a led con una nuova luce di posizione all’altezza del manubrio e un doppio fanalino sul codino. Cambia anche il cruscotto: ora è tutto digitale con doppio display a retroilluminazione “negativa”, ben visibile in pieno sole.

Telaio nuovo
Il telaio in tubi di acciaio è stato riprogettato per ricavare un vano più spazioso sotto la sella: ora è da ben 28 litri di capacità totale e dotato anche di presa USB. Lo spazio in più è stato ricavato spostando il serbatoio della benzina sotto la pedana, una modifica che ha anche migliorato la stabilità dello scooter perché si è  abbassato il baricentro. Modificati anche l’inclinazione del cannotto di sterzo e l’angolo della sospensione posteriore, per migliorare l’assorbimento di buche e pavé. Il nuovo motore eSP da 125 cm3 guadagna quasi 1 CV alla ruota e ha più allungo, ma consuma ancora meno di prima. Si arricchisce anche la dotazione di serie: oltre ad ABS, start&stop, smart key, bauletto e parabrezza con paramani, ora l’SH monta anche il controllo di trazione HSTC (Honda Selectable Torque Control) che entra in azione in caso di slittamento o perdita di aderenza della ruota posteriore.
PROVE CORRELATE
  • 18 Marzo 2021
    La bicilindrica di Tokyo cresce nella cilindrata, ma non nelle dimensioni e nel peso. È più potente e con l'allestimento Urban è perfetta nell'uso quotidiano, eppure non disdegna lo sterrato.Elettronica e dotazione di serie sono al top
  • 13 Novembre 2020
    L'erede della Hornet interpreta l'attualità del settore naked con uno stile essenziale e prestazioni di tutto rispetto. Finiture adeguate e un prezzo corretto la rendono una moto che si fa volere bene subito, a patto di non essere "troppo" alti
  • 11 Febbraio 2019
    Va forte e pesa poco, ma è facile da guidare e si può usare tutti i giorni. Ottime le finiture, qualche vibrazione ai medi, prezzo un po’ alto

Honda SH

  • Prezzo€ 3.790
  • Peso134 Kg
  • Serbatoio7,0 l
  • Altezza sella80 cm
  • Lunghezza209 cm
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • BMW Serie F GS F 850 GS Rallye 2020
    Il GS negli ultimi anni ci ha abituato a cilindrate e prestazioni "maxi", ma anche nella versione 850 la bicilindrica bavarese sa essere una moto completa e anzi, più gestibile. La versione rallye aumenta la voglia di lasciare l'asfalto per l'off road. Il prezzo? Sempre al top della categoria
  • Indian Challenger Limited 2021
    La rivale per eccellenza dell'Harley-Davidson propone la "sportiva" di casa in versione top di gamma. I cavalli non mancano, la cilindrata è "esagerata", il comfort elevato e la ricca dotazione di serie invitano a viaggiare. Per averla bisogna staccare un assegno importante, ma si acquista una moto che non passa certo inosservata
  • KTM 890 Adventure 2021
    Sin dai primi metri su strada si apprezza la grande agilità ed efficacia della 890 Adventure, merito del peso ridotto e dei fianchi strettissimi per via del serbatoio collocato tutto in basso per abbassare il baricentro. Sugli sterrati poi tira fuori la sua anima KTM e si dimostra efficace in tutte le situazioni