PROVA

Honda NM4 Vultus DCT 2014

Honda NM4 Vultus, astronave da passeggio
Sembra uscita da un cartone animato giapponese, in realtà è una insolita custom carenata con meccanica e ciclistica della famiglia NC 750
e il cambio DCT. è comoda e pratica, ma costa molto
Prezzo: 
€ 11.600
Peso: 
239,0 kg
Potenza: 
50,1 CV
Velocità: 
186,8 km/h
 
  • Comfort: 
    3
  • Posizione di guida: 
    4
  • Tenuta di strada: 
    4
  • Finiture: 
    4
  • Consumo: 
    5
  • Prestazioni: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Cambio: 
    5
  • Freni: 
    4
  • Vano sottosella: 
    3
  • Sospensioni: 
    4
Honda NM4 Vultus, astronave da passeggio
Pregi: 
Il cambio DCT è un piacere da usare, soprattutto in città. Le dimensioni ridotte la rendono adatta a chi è di corporatura minuta
Difetti: 
 la posizione di guida va bene per chi non supera 1,70 metri, chi è più alto sta rattrappito. Le sospensioni sono economiche. Il passeggero è poco gradito
Bella? Brutta? Ditelo voi, è questione di gusti. Di sicuro con la Honda Vultus non si passa mai inosservati: a noi è capitato a un semaforo di sentirci dire “Bella moto” da Lapo Elkann sulla sua Fiat 500 Abarth turchese! I progettisti (tutti giovani cresciuti a pane e Mazinga robot) hanno avuto in effetti l’incarico di realizzare qualcosa di “estremo” sulla base delle bicilindriche NC (moto ottime, certo, ma poco emozionanti). Il risultato è una custom carenata bassa e lunga, con  il pilota seduto rasoterra e un frontale caratterizzato da due grandi orecchie da pipistrello e linee spigolose protese in avanti.
Fuori speciale, dentro (Quasi) normale
Sotto gli spigoli, come dicevamo, ci sono la ciclistica e il motore di NC e Integra 750. Il telaio è lo stesso “a diamante” in tubi d’acciaio, accoppiato ad un forcellone bibraccio in alluminio. Sulla Vultus però il cannotto di sterzo è più “aperto”, come in tutte le custom, e la ruota davanti è da 18” pollici invece che da 17” come quelle delle NC. Il propulsore è il conosciuto bicilindrico frontemarcia di 745 cm3, raffreddato a liquido e accreditato di 55 CV. Sulla Vultus è disponibile solo accoppiato al cambio DCT a doppia frizione, utilizzabile in due modalità automatiche (Normale e Sport) nonché in manuale, con la trasmissione finale a catena. Il reparto sospensioni è semplice ed efficace: una forcella da 43 mm e un mono posteriore con sistema progressivo, entrambi non regolabili. Altrettanto semplice e valido l’impianto frenante: un disco singolo anteriore da 320 mm con profilo a margherita e uno posteriore da 240 mm; l’ABS a due canali è di serie.
PROVE CORRELATE
  • 19 Gennaio 2021
    Nuove linee e nuove doti per l’SH 125. Ha più spazio sottosella, il motore Euro 5 consuma pochissimo e le finiture sono curate. Non costa poco, ma ha l’ABS e il controllo di trazione di serie
  • 13 Novembre 2020
    L'erede della Hornet interpreta l'attualità del settore naked con uno stile essenziale e prestazioni di tutto rispetto. Finiture adeguate e un prezzo corretto la rendono una moto che si fa volere bene subito, a patto di non essere "troppo" alti
  • 11 Febbraio 2019
    Va forte e pesa poco, ma è facile da guidare e si può usare tutti i giorni. Ottime le finiture, qualche vibrazione ai medi, prezzo un po’ alto

Honda NM4 Vultus

  • Prezzo€ 11.600
  • Peso245 Kg
  • Serbatoio11,6 l
  • Altezza sella65 cm
  • Lunghezza238 cm
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • Honda SH 125i 2020
    Nuove linee e nuove doti per l’SH 125. Ha più spazio sottosella, il motore Euro 5 consuma pochissimo e le finiture sono curate. Non costa poco, ma ha l’ABS e il controllo di trazione di serie
  • BMW Serie S S 1000 XR 2020
    La crossover dell'Elica ha un motore da superbike, ma non ha paura di viaggiare, anche con un passeggero. Più leggera della versione precedente, ha un equipaggiamento molto ricco. Attenzione però: non tutto è di serie
  • Triumph Street Scrambler 2020
    La bicilindrica inglese è la perfetta incarnazione dello stile modern classic: il suo motore spinge a sufficienza per divertirsi, le linee non passano mai di moda e il parafango alto dona alla 900 un look aggressivo. Se lo stile è retrò, la dotazione elettronica è al passo con i tempi e offre grande sicurezza