PROVA

Honda CB 1000 R Plus Neo Sports Café 2018

Honda CB 1000 R, la "streetfighter" più educata
Va forte e pesa poco, ma è facile da guidare e si può usare tutti i giorni. Ottime le finiture, qualche vibrazione ai medi, prezzo un po’ alto
Prezzo: 
€ 15.090
Peso: 
202,0 kg
Potenza: 
132,6 CV
Velocità: 
230,2 km/h
 
  • Comfort: 
    4
  • Posizione di guida: 
    4
  • Tenuta di strada: 
    4
  • Finiture: 
    5
  • Consumo: 
    3
  • Prestazioni: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Cambio: 
    5
  • Freni: 
    4
  • Vano sottosella: 
    3
  • Sospensioni: 
    4
Honda CB 1000 R, la "streetfighter" più educata
Pregi: 
La posizione di guida comoda ed efficace, la spinta del motore ai medi regimi e la qualità delle finiture superiore alla media.
Difetti: 
Il prezzo un po’ alto, le vibrazioni avvertibili ai regimi medio alti, la leva frizione stranamente non regolabile.
Con la nuova CB 1000 R, la casa di Tokyo propone una maxinaked all’altezza delle rivali come prestazioni, ma “facile” come solo le Honda riescono a essere. Si tratta di una moto tutta nuova con il motore (addolcito) della CBR Fireblade versione 2016 e finiture curate, con poca plastica e tanto metallo. Raffinata anche la dotazione tecnica: le sospensioni sono regolabili (la forcella completamente, l’ammortizzatore in estensione e precarico molla) e l’impianto frenante anteriore sfoggia pinze radiali a quattro pistoncini con dischi da 310 mm. Ci sono anche gli “aiuti” elettronici che ormai ci si aspetta in una moto di questo livello: acceleratore elettronico e quattro mappature motore (tre preimpostate, una personalizzabile) che gestiscono anche le risposte di controllo di trazione e freno motore.
Cambio elettronico di serie
La ricca dotazione di serie della versione “+” della nostra prova comprende anche il cambio elettronico (optional da 730 euro sulla “base”) che funziona in scalata e inserimento, manopole riscaldabili, mini parabrezza, coprisella passeggero, parafango posteriore in alluminio, l’anteriore con inserti in alluminio e infine la griglia sul radiatore.
PROVE CORRELATE
  • 03 Dicembre 2023

    La Rebel 500 è una media in stile "bobber", con le ruote da 16" a spalla alta e un motore bicilindrico (in parallelo) sufficiente per muoversi con agilità. Questa Honda è facile, solida ed economica quanto uno scooter, ma non è il massimo per chi vuole viaggiare in due

  • 23 Novembre 2022
    Dal 2007 è il punto di riferimento per la categoria: nel tempo però l’SH è cresciuto di cilindrata passando da 270 a 329 cm3, migliorando prestazioni e stabilità. Il peso è contenuto, affidabilità e qualità al top della categoria
  • 23 Novembre 2022
    Lo scooter della casa alata non lascia spazio a sorprese: robusto e affidabile, ha il motore giusto per muoversi al meglio in città e fuori porta. Maneggevole e discreto, è il compagno ideale per un uso quotidiano

Honda CB 1000 R

  • Prezzo€ 15.090
  • Peso212 Kg
  • Serbatoio16,2 l
  • Altezza sella83 cm
  • Lunghezza212 cm
PROVE PER MARCA
LE ULTIME PROVE
  • Yamaha Ténéré 700 2023

    Robusta e curata, la bicilindrica di Iwata ha la sella alta e pesa poco. Ottima in offroad ma agile e piacevole anche su asfalto, ha poca elettronica e tanta sostanza. Sul mercato da diversi anni, è sempre stata aggiornata ed è una garanzia. Il prezzo è attraente

  • Honda CMX 500 Rebel 2021

    La Rebel 500 è una media in stile "bobber", con le ruote da 16" a spalla alta e un motore bicilindrico (in parallelo) sufficiente per muoversi con agilità. Questa Honda è facile, solida ed economica quanto uno scooter, ma non è il massimo per chi vuole viaggiare in due

  • Piaggio Beverly 200 2001-2004

    Il "classico" di casa Piaggio ha una linea gradevole e monta ruote da 16" e un motore potente. La ciclistica è di pregio, ma il vano sottosella è irregolare e la sella alta, non il massimo per gli utenti di bassa statura

Eicma 2023
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
Green Planet