PROVA

Ducati Diavel 1260 S 2020

Ducati Diavel 1260S: forza bruta
La moto di Borgo Panigale è nata per rompere gli schemi: linee muscolose, gomme ultralarghe, indole sportiva. A metà tra un dragster e una cruiser, impressiona per la dotazione tecnica e il prezzo, non alla portata di tutte le tasche
Prezzo: 
€ 23.190
Cilindrata: 
1.262,0 cm3
Peso: 
244,0 kg
Potenza: 
159,0 CV
Velocità: 
250,0 km/h
 
  • Comfort: 
    4
  • Posizione di guida: 
    5
  • Tenuta di strada: 
    5
  • Finiture: 
    5
  • Consumo: 
    4
  • Prestazioni: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Cambio: 
    4
  • Freni: 
    5
  • Vano sottosella: 
    1
  • Sospensioni: 
    5
Ducati Diavel 1260S: forza bruta
Pregi: 
Le prestazioni, l'efficacia tra le curve, la dotazione tecnica ed elettronica, i freni da superbike, la posizione di guida.
Difetti: 
Il cambio un po’ duro negli innesti, l’erogazione ai bassi regimi (strappa un po'), il retrotreno poco collaborativo nelle curve strette
La Diavel è una moto che emoziona già da ferma: premiata per le linee con il Red Dot Design Award 2019, ha un telaio a traliccio che la identifica subito come una Ducati. La cilindrata e le prestazioni sono realmente "maxi". Il bicilindrico Testastretta DVT a fasatura variabile da 1.262 cm3 della Diavel eroga 146,1 CV e 12,6 kgm (rilevati alla ruota). Per tenere tutto sotto controllo questa "naked muscolosa" ha freni e dotazioni elettroniche da superbike, inclusi ABS e controllo di trazione di tipo cornering. La versione S monta sospensioni Öhlins, l'ammortizzatore è regolabile in ogni suo aspetto. Il forcellone monobraccio è in alluminio, come le piastre laterali che sorreggono le pedane del pilota. I dettagli sono molto curati: ben fatti i blocchetti elettrici, uguali a quelli di tutte le grosse Ducati. Su quello di sinistra si trovano i pulsanti retroilluminati per muoversi nei "menu" elettronici, gestire i vari sistemi e impostare il cruise control.
PROVE CORRELATE
  • 19 Ottobre 2021
    La bicilindrica di Borgo Panigale non lascia niente a desiderare in termini di prestazioni, ma è anche una moto che si può usare nella vita quotidiana, quasi in ogni situazione
  • 27 Dicembre 2020
    La crossover di Borgo Panigale è il riferimento della categoria, come tecnologia e come prezzo: il bicilindrico da 158 cavalli permette di togliersi ogni tipo di soddisfazione, ben assistito da sospensioni Ohlins e da un'elettronica raffinata. La cifra da spendere per mettersi nel box il gioiello di Ducati è superiore ai 25mila euro
  • 20 Agosto 2020
    Borgo Panigale ha inventato la "cruiser sportiva": una moto divertente, con un motore desmodronico "esagerato" che regala grandi emozioni. Qualità e design sono all'altezza del prestigio del marchio. Ha sospensioni raffinate ma nei lunghi trasferimenti stanca parecchio il pilota

Ducati Diavel

  • Prezzo€ 23.190
  • Peso218 Kg
  • Serbatoio17,0 l
  • Altezza sella78 cm
  • Lunghezza224 cm
PROVE PER MARCA
LE ULTIME PROVE
  • Honda NT1100 2022
    La nuova Honda NT 1100 offre una grande facilità di guida nonostante il peso importante, un prezzo corretto e un comfort degno di una ammiraglia: è una moto versatile, da usare tutti i giorni o per un viaggio in due. Buoni i consumi e ottimo il cambio DCT
  • Honda CB F CB 500 F 2022
    Honda ha dato una rinfrescata anche la versione “nuda” della famiglia CB 500. Poche le novità estetiche, molte invece quelle tecniche a partire dalla forcella Showa, gli aggiornamenti hanno coinvolto molti dettagli di questa piccola naked migliorandone la resa su strada. Ecco come è fatta e come va
  • Yamaha Ténéré 700 2022
    La bicilindrica di Yamaha si è fatta apprezzare per il motore sfruttabile senza eccessi, il peso contenuto e la linea sempre attuale. È facile da guidare, ci si può fare tutto e costa il giusto
Eicma 2021
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
Green Planet