Salta al contenuto principale

Ducati Diavel 1260S: forza bruta

La moto di Borgo Panigale è nata per rompere gli schemi: linee muscolose, gomme ultralarghe, indole sportiva. A metà tra un dragster e una cruiser, impressiona per la dotazione tecnica e il prezzo, non alla portata di tutte le tasche
Pregi

Pregi

Le prestazioni, l'efficacia tra le curve, la dotazione tecnica ed elettronica, i freni da superbike, la posizione di guida.
Difetti

Difetti

Il cambio un po’ duro negli innesti, l’erogazione ai bassi regimi (strappa un po'), il retrotreno poco collaborativo nelle curve strette

In sintesi

La Diavel è una moto che emoziona già da ferma: premiata per le linee con il Red Dot Design Award 2019, ha un telaio a traliccio che la identifica subito come una Ducati. La cilindrata e le prestazioni sono realmente "maxi". Il bicilindrico Testastretta DVT a fasatura variabile da 1.262 cm3 della Diavel eroga 146,1 CV e 12,6 kgm (rilevati alla ruota). Per tenere tutto sotto controllo questa "naked muscolosa" ha freni e dotazioni elettroniche da superbike, inclusi ABS e controllo di trazione di tipo cornering. La versione S monta sospensioni Öhlins, l'ammortizzatore è regolabile in ogni suo aspetto. Il forcellone monobraccio è in alluminio, come le piastre laterali che sorreggono le pedane del pilota. I dettagli sono molto curati: ben fatti i blocchetti elettrici, uguali a quelli di tutte le grosse Ducati. Su quello di sinistra si trovano i pulsanti retroilluminati per muoversi nei "menu" elettronici, gestire i vari sistemi e impostare il cruise control.

Come va

La posizione di guida è corretta e azzeccata per questo tipo di moto, comoda e allo stesso tempo efficace nella guida sportiva. La Diavel 1260 S è "focosa" come le Ducati sportive: il suo bicilindrico fino ai 2.500 giri scalcia un po' (nonostante l'ottimo funzionamento della fasatura variabile riduca al minimo il problema), poi gira regolare per "esplodere" ai 5.000 giri e allungare cattivo fino ai 9.000 giri. Ha un motore dalla doppia anima che non va stuzzicato, specie in riding mode Sport, modalità nella quale eroga i suoi quasi 150 cavalli alla ruota, da vera Ducati. Per fortuna il controllo di trazione (DTC Evo) e l'anti-impennata (DWC Evo) sono perfettamente a punto e pronti a intervenire in caso di necessità. Anche perché da guidare la Ducati è una moto appagante come poche altre. Nei curvoni veloci è solida, stabile e precisa, con un avantreno svelto in inserimento di curva e nei cambi di direzione. Solo nelle svolte strette va guidata "di forza" per vincere l'effetto del grosso pneumatico posteriore. Il cambio merita attenzione: negli innesti bisogna essere decisi, ma per il resto l'elettronico Ducati è preciso e piuttosto veloce. Nel complesso il comfort è buono su asfalto, meno sullo sconnesso. C'è sufficiente spazio in sella, ma la protezione dall'aria è scarsa, il passeggero a rischio. I consumi sono buoni: il fatto che sotto i 5.000 giri il Testastretta sia abbastanza "calmo" permette di fare più strada. A differenza di quanto può lasciare immaginare l'aspetto della moto, spostarsi in città non è difficile. Grazie all'ottima distribuzione dei pesi e al baricentro basso, muoversi tra le auto con la Diavel non è impegnativo. Viaggiare, magari autostrada? Non è un'utopia, a patto di montare gli accessori adatti, in particolare un parabrezza o un cupolino come quelli presenti in catalogo.

Rilevamenti

Velocità massima (km/h) 250,05
Accelerazione secondi
0-400 metri 10,6 
0-1000 metri 19,95 
0-100 km/h 3,05
Ripresa (da 50 km/h) secondi
400 metri 12,2
1000 metri 22,0
Potenza massima alla ruota  
CV/kW 146,0/108,9
Giri al minuto 9.500
Frenata metri
Da 100 km/h 35,5
Consumi km/l
Autostrada 18,1
Extraurbano 24,2
A 90 km/h 24,4
A 120 km/h 20,0
Al massimo 8,6
Autonomia km
A 120 km/h 339,9 
Al massimo 145,6

Acquisizione dati con CORRYS-DATRON DAS1A.
Banco prova Dynojet's 150 Dynamometer.
Bilancia Computer Scales Longacre 7263.

Dati tecnici

Dati tecnici dichiarati dalla casa

Motore 4 tempi bicilindrico
Cilindrata (cm3) 1262
Cambio a 6 marce
Potenza CV(kW)/giri 159 (117)/9.500
Freno anteriore a doppio disco da 320 mm 
Freno posteriore a disco da 265 mm
Pneumatico anteriore 120/70-17”
Pneumatico posteriore 240/45-17”
Altezza sella (cm) 78 
Peso (kg) 244
Capacità serbatoio (litri) 17
Autonomia (km) 339
Velocità massima (km/h) 250
Tempo di consegna -

Dimensioni rilevate da inSella

Image
Passo
160.50
Lunghezza
231.50
Altezza sella
78.00
Leggi altro su:
Ducati Diavel 1260 S 2020
Prezzo Prezzo
23.190
Cilindrata Cilindrata
1.262
cm3
Peso Peso
244,00
kg
Potenza Potenza
159,00
CV
Velocita Velocità
250,00
km/h
Voto medio
4
Comfort
4
Tenuta di strada
5
Consumo
4
Cambio
4
Vano sottosella
1
Posizione di guida
5
Finiture
5
Prestazioni
5
Freni
5
Sospensioni
5

Ducati Diavel 1260 S 2020

Ti piace questa moto?

Condividi il tuo giudizio! Clicca sulle moto qui sopra per valutare questa moto.

I voti degli utenti
4
0
0
0
0
Voto medio
5,0
5
4 voti
Aggiungi un commento