PROVA

BMW S 1000 R 2022

BMW S 1000R: si mangia le curve
La bavarese mostra i muscoli, promette divertimento ma non è una moto estrema. Il motore è potente ma gestibile, la naked tedesca offre sempre un comportamento sincero. Attenzione agli optional: alcuni sono irrinunciabili e fanno lievitare sensibilmente il prezzo
Prezzo: 
€ 16
Cilindrata: 
999,0 cm3
Peso: 
199,0 kg
Potenza: 
165,0 CV
Velocità: 
271,2 km/h
 
  • Comfort: 
    3
  • Posizione di guida: 
    4
  • Tenuta di strada: 
    5
  • Finiture: 
    4
  • Consumo: 
    4
  • Prestazioni: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Cambio: 
    4
  • Freni: 
    4
  • Vano sottosella: 
    2
  • Sospensioni: 
    5
BMW S 1000R: si mangia le curve
Pregi: 
Il motore quattro cilindri potente ma gestibile, la stabilità e la maneggevolezza tra le curve, il cruscotto “ricco” e facile da gestire
 
Difetti: 
L’ABS invasivo al posteriore, l’assetto piuttosto rigido delle sospensioni, i troppi optional “obbligati” (quickshift, mappature, cupolino...)
Il motore e il telaio sono uguali a quello della “sorella” carenata S 1000RR e la dotazione elettronica è completissima (ma il quickshift è optional). La posizione in sella però è meno estrema e fin da un primo sguardo si percepisce una moto pensata per un uso molto diverso da quello di una supersportiva
Il quattro cilindri in linea di 999 cm3 della S 1000 R my 2022 è più leggero (5 kg) del precedente. La potenza è immutata, ma l’erogazione è più regolare e le ultime tre marce sono state allungate per contenere i consumi. Il frontale della S 1000 R non spicca per personalità, ma è funzionale: i piccoli spoiler laterali e il cupolino (optional) aiutano a deviare l’aria. Decisamente ampio il display TFT da ben 6,5” a colori della BMW, facile e rapido da consultare col classico colpo d’occhio. L'efficienza tedesca ha anche i suoi "contro": i comandi al manubrio sono davvero tanti e richiedono molta pratica per utilizzarli correttamente. Il sottosella c'è, ma non offre spazio neanche per un bloccadisco. L’unghia azzurra in plastica cela la serratura per togliere il sellino del passeggero e accedervi. 
Sulla BMW il monoammortizzatore è regolabile in compressione ed estensione. Il telaietto posteriore a traliccio è imbullonato al telaio a doppia trave in alluminio. L'impianto frenante Brembo sfoggia pinze radiali all’anteriore. L’ABS è di tipo cornering, come il controllo di trazione. Il terminale con fondello esagonale non disturba nella guida e ha una voce grintosa, da vera sportiva. In generale la S 1000R è ben fatta e curata nei dettagli, con plastiche di qualità e solo qualche accoppiamento poco preciso.
PROVE CORRELATE
  • 23 Maggio 2022
    La crossover tedesca monta un bicilindrico frontemarcia e interpreta il concetto di viaggio uscendo dal solco della tradizione bavarese. Il motore è brillante, ma lo spazio per pilota e passeggero non è abbondante. Prezzo d'attacco, ma sono tanti gli optional da considerare. Cambio elettronico non sempre preciso
  • 16 Maggio 2022
    In viaggio è il top, ma va bene persino in città (facendoci l’occhio). Ha una dotazione elettronica al top. E un prezzo... al top (con gli optional “obbligati”)
  • 23 Agosto 2021
    La stradale tedesca è immediatamente riconoscibile alla prima occhiata, il boxer è garanzia di una guida sempre piacevole e la dotazione è quella "di sostanza" tipica delle moto bavaresi. Chi prende una R Nine T lo fa a ragion veduta... Ma anche il prezzo è da BMW

BMW S 1000 R

  • Prezzo€ 15.650
  • Peso199 Kg
  • Serbatoio16,5 l
  • Altezza sella83 cm
  • Lunghezza209 cm
PROVE PER MARCA
LE ULTIME PROVE
  • Ducati Streetfighter V2
    È il massimo come prestazioni e piacere di guida su strada, uniti a una linea elegante e aggressiva. Il tutto condito da un'elettronica sofisticata e dal sound unico del V2 desmo, una moto che non scende a compromessi
  • BMW S 1000 R 2022
    La bavarese mostra i muscoli, promette divertimento ma non è una moto estrema. Il motore è potente ma gestibile, la naked tedesca offre sempre un comportamento sincero. Attenzione agli optional: alcuni sono irrinunciabili e fanno lievitare sensibilmente il prezzo
  • Honda NT1100 2022
    La nuova Honda NT 1100 offre una grande facilità di guida nonostante il peso importante, un prezzo corretto e un comfort degno di una ammiraglia: è una moto versatile, da usare tutti i giorni o per un viaggio in due. Buoni i consumi e ottimo il cambio DCT
Eicma 2022
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
Green Planet