PROVA

BMW R nineT Pure 2020

BMW R nineT Pure: un bel boxer senza tanti fronzoli
Una linea inconfondibile, un bicilindrico generoso, la qualità tedesca: la R nineT non si smentisce. Con la Pure la casa bavarese va all'essenza del concetto di modern classic: poca elettronica e la giusta dose di cavalli e uno stile che non passa inosservato
Prezzo: 
€ 13.650
Cilindrata: 
1.170,0 cm3
Peso: 
219,0 kg
Potenza: 
110,0 CV
Velocità: 
217,6 km/h
 
  • Comfort: 
    4
  • Posizione di guida: 
    4
  • Tenuta di strada: 
    5
  • Finiture: 
    4
  • Consumo: 
    3
  • Prestazioni: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Cambio: 
    4
  • Freni: 
    4
  • Vano sottosella: 
    1
  • Sospensioni: 
    4
BMW R nineT Pure: un bel boxer senza tanti fronzoli
Pregi: 
Il motore è pieno e regolare ai bassi e medi regimi, le sospensioni sono un buon compromesso tra comfort e sportività, le finiture sono da vera “tedesca” e la qualità generale è molto buona.
Difetti: 
I consumi sono elevati, le pedane sono posizionate in basso (strisciano presto in curva), la dotazione elettronica è scarna.
La R Nine T Pure è una “classica” concreta, con pochi fronzoli. Il motore a cilindri contrapposti da 1.170 cm3 è raffreddato ad aria, il telaio è a traliccio in tre parti con motore portante. La dotazione elettronica è ridotta al solo controllo di trazione ASC (optional, 350 euro). La strumentazione è tutta all’interno del cruscotto circolare: al tachimetro analogico si affianca un display digitale che funge da computer di bordo. Nella sagoma snella della Pure risaltano il motore boxer e il muscoloso serbatoio in acciaio. Tra gli optional c’è il serbatoio in alluminio “naturale” (1.100 euro). Il monobraccio Paralever lascia in mostra sul lato sinistro lo scarico di tipo conico dalla voce “cattiva” e la ruota: i cerchi a raggi sono optional (450 euro). All'anteriore c'è un faro tondo, nel solco della tradizione, e una forcella che non permette alcuna regolazione.
PROVE CORRELATE
  • 17 Settembre 2022
    La bavarese mostra i muscoli, promette divertimento ma non è una moto estrema. Il motore è potente ma gestibile, la naked tedesca offre sempre un comportamento sincero. Attenzione agli optional: alcuni sono irrinunciabili e fanno lievitare sensibilmente il prezzo
  • 23 Maggio 2022
    La crossover tedesca monta un bicilindrico frontemarcia e interpreta il concetto di viaggio uscendo dal solco della tradizione bavarese. Il motore è brillante, ma lo spazio per pilota e passeggero non è abbondante. Prezzo d'attacco, ma sono tanti gli optional da considerare. Cambio elettronico non sempre preciso
  • 16 Maggio 2022
    In viaggio è il top, ma va bene persino in città (facendoci l’occhio). Ha una dotazione elettronica al top. E un prezzo... al top (con gli optional “obbligati”)

BMW R nineT

  • Prezzo€ 13.650
  • Peso219 Kg
  • Serbatoio17,0 l
  • Altezza sella81 cm
  • Lunghezza211 cm
PROVE PER MARCA
LE ULTIME PROVE
  • Ducati Streetfighter V2
    È il massimo come prestazioni e piacere di guida su strada, uniti a una linea elegante e aggressiva. Il tutto condito da un'elettronica sofisticata e dal sound unico del V2 desmo, una moto che non scende a compromessi
  • BMW S 1000 R 2022
    La bavarese mostra i muscoli, promette divertimento ma non è una moto estrema. Il motore è potente ma gestibile, la naked tedesca offre sempre un comportamento sincero. Attenzione agli optional: alcuni sono irrinunciabili e fanno lievitare sensibilmente il prezzo
  • Honda NT1100 2022
    La nuova Honda NT 1100 offre una grande facilità di guida nonostante il peso importante, un prezzo corretto e un comfort degno di una ammiraglia: è una moto versatile, da usare tutti i giorni o per un viaggio in due. Buoni i consumi e ottimo il cambio DCT
Eicma 2022
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
Green Planet