PROVA

Aprilia RSV4 R APRC Factory ABS 2013

È ancora la più "racing"
Il nuovo ABS e la evoluta gestione elettronica rendono ancor più efficace la sportiva di Noale
Prezzo: 
€ 23.550
Peso: 
198,5 kg
Potenza: 
178,8 CV
Velocità: 
286,2 km/h
 
  • Comfort: 
    2
  • Posizione di guida: 
    3
  • Tenuta di strada: 
    4
  • Finiture: 
    3
  • Consumo: 
    2
  • Prestazioni: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Cambio: 
    3
  • Freni: 
    4
  • Vano sottosella: 
    1
  • Sospensioni: 
    3
In pista
Tra i cordoli questa versione APRC ABS è ancora più efficace. Il motore spinge forte a tutti i regimi: l’erogazione è lineare, quasi “elettrica”. In curva è agilissima, veloce nel prendere la “corda”, rapida e sicura in uscita grazie all’anti impennata e al controllo di trazione (poco invasivo). Rigoroso anche il retrotreno nelle staccate più cattive, mai “ballerino” e perfetta la frenata: in mappa Track l’ABS entra in azione solo in “casi estremi”.    

Su strada
Grazie all’erogazione lineare a ai tanti “aiuti” elettronici, la RSV4 si può usare senza problemi anche su strada. Ma ci vuole sempre esperienza e buonsenso, perché basta un attimo per ritrovarsi ad andature “da pista”... Come mappature, su strada è da usare al massimo la S (Sport) o addirittura la mappa R (Road) che è d’obbligo sul bagnato (con ABS anch’esso in mappa Rain) ma è anche più che sufficiente per divertirsi su strade aperte al traffico.   

In autostrada
Come tutte le supersportive, anche la RSV4 non è fatta per viaggiare. La posizione di guida è studiata per la pista, dove il corpo si deve muovere sulla sella: stando invece sempre “dritti”, magari anche accucciati per trovare un po’ di protezione dietro al piccolo cupolino, ci si stanca in fretta. Meglio limitarsi alle gite domenicali, da soli (perché volete fare soffrire la vostra compagna su quel codino?) e senza bagagli.   

In città
Difficile pensare alla superbike Aprilia come un mezzo da utilizzare tutti i giorni, la posizione di guida, pur non essendo “estrema”, non è adatta per affrontare il traffico cittadino. Ma se proprio si è costretti a farlo, è quasi d’obbligo avere tutta l’elettronica settata ai massimi livelli di intervento per affrontare il pavé e le insidiose rotaie dei tram, soprattutto sul bagnato e benedicendo gli inventori di ABS e controllo di trazione...
PROVE CORRELATE
  • 10 Giugno 2016
    Su strada la Tuono è quasi esagerata, in pista è più divertente (e a volte più efficace) delle sorelle carenate con cui condivide motore, telaio ed elettronica
  • 13 Giugno 2013
    È l’unica moto sul mercato dotata di un cambio CVT come quelli degli scooter. Sembra un’eresia, invece va bene anche nella guida sportiva
  • 21 Gennaio 2013
    La Tuono V4 è a suo agio in pista grazie alla tanta tecnologia e alla ciclistica ereditata dalla supersportiva RSV4. C'è tutto quello che serve per andare forte, ma la posizione di guida, su strada, stanca in fretta

Aprilia RSV4

  • Prezzo€ 23.900
  • Peso179 Kg
  • Serbatoio17,0 l
  • Altezza sella85 cm
  • Lunghezza204 cm
COMMENTI
Ritratto di giggio
12 Maggio 2014 ore 10:31
sempre la più bella... e che piega nella foto!!!
Ritratto di flocap
26 Maggio 2014 ore 16:24
Ho guardato attentamente i vostri rilevamenti cronometri e mi preme evidenziare che 0.100Km/h in 9,2 secondi è un valore alto persino se a guidare durante la prova ci fossi stato io :) Un saluto ai colleghi ingegneri in redazione
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • MV Agusta Brutale 800 2019
    La più “economica” tra le naked di MV Agusta vanta le stesse doti delle sorelle più costose. Ha prestazioni da vera sportiva, è rifinita con cura e sfoggia una dotazione tecnica di alto livello
  • Verve Moto
    La guidano i 16enni, ma  piace anche ai fratelli maggiori. Il motore consuma poco, sospensioni ok, prezzo corretto
  • Yamaha Niken 2018
    Con la Niken tra le curve si va alla stessa andatura di una moto “normale” con metà dell’impegno, lo stesso divertimento e il doppio della sicurezza. Comoda e ben costruita, va bene per viaggiare ma ripara poco dall’aria. Prezzo adeguato alle doti tecniche e alla qualità