Salta al contenuto principale

Yamaha MT-07: veloce, divertente e "connessa"

La MT-07 ha un nuovo cruscotto TFT da 5”, un manubrio più largo e può montare il cambio elettronico. Ottimo il rapporto qualità/prezzo

Come è fatta

La MT-07 è arrivata sul mercato nel 2014 ed è diventata subito una delle naked di maggiore successo, venduta in oltre 160.000 esemplari. La versione 2023 offre alcuni aggiornamenti, a partire dal nuovo cruscotto con schermo TFT a colori da 5” che può collegarsi via bluetooth al cellulare e (tramite l’app MyRide) visualizzare chiamate, email e messaggi in arrivo. L’app permette inoltre di consultare i parametri principali della moto, nonché di registrare il tracciato e la distanza dei percorsi, l’accelerazione, la velocità massima raggiunta e l’angolo di piega in curva. Se si vuole, è poi possibile condividere tutte queste informazioni con gli altri utenti che utilizzano l’app. Il bicilindrico CP2 da 689 cm3 ha sempre 73,4 CV di potenza e 67 Nm di coppia massima, ma ora può avere il cambio elettronico quick shift (optional, 245 euro). Confermati anche il telaio in acciaio con struttura “a diamante” e le sospensioni, forcella telescopica e monoammortizzatore regolabile nel precarico. Nuovo invece il manubrio più largo di 30 mm e più rialzato. Nessuna novità per l’impianto frenante: all’anteriore ci sono due dischi da 298 mm di diametro con pinze ad attacco “assiale” e al posteriore un disco da 245 mm. Disponibile in tre colorazioni comuni a tutta la famiglia MT (grigio scuro, blu e nero), l’MT-07 my 2023 costa 7.999 euro, ma è disponibile anche in versione Pure (solo in nero e senza lo schermo TFT ) al prezzo di 7.499 euro.

Il nuovo schermo TFT da 5” offre due differenti visualizzazioni: Street e Touring. Si connette allo smartphone con l’app MyRide che mette a disposizione molte altre funzioni. Particolare la forma del faro Twin Eyes che ora caratterizza tutta la gamma MT. È piccolo, e completamente a LED, come gli indicatori di direzione.

Come va

La posizione di guida è raccolta ma comoda per tutte le taglie: si sta col busto eretto, le gambe ben posizionate e la piacevole sensazione di avere tutto sotto controllo. Il motore spinge pieno e corposo da subito, con una bella grinta tra i 3.000 e gli 8.000 giri. Oltre questo limite meglio passare alla marcia successiva perché la spinta diminuisce, anche se il bicilindrico riesce comunque ad allungare senza problemi fino a circa 10.500 giri (soglia di intervento del limitatore). Tra le curve, la MT-07 è precisa e rapida nel rispondere ai comandi del pilota che può contare anche sull’ottimo appoggio del ”gommone” posteriore da 180. Azzeccata la taratura delle sospensioni e ben fatto il cambio, sempre preciso anche se “maltrattato”. Ok anche la frenata, potente ma mai troppo aggressiva.

Carta d'identità

Dati tecnici (dichiarati dalla casa)
Motore bicilindrico 4 tempi
Cilindrata (cm3) 689
Raffreddamento a liquido
Alimentazione a iniezione
Cambio a 6 marce
Potenza CV (kW)/giri 73,4(54)/8750
Freno anteriore a doppio disco
Freno posteriore a disco
Velocità massima (km/h) nd
Dimensioni
Altezza sella (cm) 80,5
Interasse (cm) 689
Lunghezza (cm) 208,5
Peso (kg) 184
Pneumatico anteriore 120/70 - 17"
Pneumatico posteriore 180/55 - 17"
Capacità serbatoio (litri) 14
Riserva litri nd

 

Leggi altro su:

Yamaha MT-07 2023

Ti piace questa moto?

Qual è il tuo giudizio?

I voti degli utenti
0
1
0
0
0
Voto medio
4,0
4
1 voto

Aggiungi un commento