PRIMI CONTATTI

MV Agusta Brutale 675 2013

Agile, leggera e divertente
Arriva finalmente la MV Agusta Brutale 675. Pesa poco, ha un motore potente e ben gestibile grazie anche al controllo di trazione di serie. Buona la posizione di guida, mentre il freno posteriore blocca con facilità; ok le finiture, ma c'è qualche cavo a vista di troppo.
€ 8.990
Agile, leggera e divertente

Tanta elettronica

Con qualche mese di ritardo sulla tabella di marcia arriva la tanto attesa MV Agusta Brutale 675 con il nuovo motore tre cilindri già montato sulla sportiva F3. Rispetto al motore di quest'ultima, con il quale condivide il 95% dei componenti, ha pistoni differenti, valvole in acciaio anziché in titanio e il profilo ridisegnato degli alberi a camme. La Brutalina ha quattro mappature selezionabili della centralina, N (Normal) S (Sport) R (Rain, pioggia) e C (Custom) quest'ultima modificabile a piacimento dal pilota; inoltre la 675 è la prima naked di media cilindrata ad avere il controllo di trazione di serie regolabile su 8 livelli. Disponibile anche la versione EAS con il cambio elettronico. Il tre cilindri da 675 cm3 ha l'albero motore "controrotante", cioè ruota in senso antiorario (in genere ruota in senso orario), una soluzione da MotoGP che, secondo i tecnici MV, permette di ottenere un'eccellente agilità, pur avendo un telaio con misure (interasse e avancorsa) che puntano alla stabilità. La potenza massima dichiarata è di 110 CV a 12.500 giri/min e la coppia raggiunge i 65 Nm a 12.000 giri. Ben curate le finiture, stona però il lato destro del motore con troppi cavi a vista poco ordinati. Prezzi d'attacco per una MV: la Brutale 675 base costerà 8.990 euro mentre la versione EAS 9.390 euro.
I troppi cavi in vista sul lato destro del motore stonano (e parecchio) con il livello curato delle finiture; sulla destra, il pulsante a manubrio che permette di selezionare le differenti mappature del motore.  


Frenata racing

Di qualità la ciclistica: il telaio della MV Agusta Brutale 675 è di tipo misto a traliccio in tubi di acciaio e piastre di alluminio. La forcella è a steli rovesciati da 43 mm ed escursione di 125 mm (non regolabile) mentre dietro troviamo un ammortizzatore regolabile nel precarico con escursione di 119 mm. I freni sono da sportiva: pinze ad attacco radiale Brembo, pompa Nissin e dischi da 320 mm. Da record il peso: 167 kg a secco, nessun altra concorrente è così leggera.
Potentissima la frenata, affidata a due grossi dischi da 320 mm, "morsi" da due pinze radiali Brembo a 4 pistoncini. A destra, completissima la strumentazione, ma i caratteri non sempre risultano ben leggibili 

Su strada è agilissima

La Brutalina mantiene le promesse, su strada è molto agile, imposta le curve in un attimo rispondendo con rapidità (quasi) sorprendente ai comandi del pilota. In velocità invece è sempre ben piantata e segue con precisione le traiettorie impostate. Unica pecca un raggio di sterzo piuttosto ampio che infastidisce nelle manovre a bassa velocità, anche se il peso contenuto viene in aiuto quando si manovra. Piace il motore: il tre cilindri con la mappatura "Normal" spinge fluido fino 4.500 giri, resta sempre ben trattabile e gestibile anche da chi ha poca esperienza; poi oltre i 5.000 tira fuori la grinta e in un attimo ci si trova a 12.500 giri, quando, in maniera "garbata", entra in funzione il limitatore. Con la mappatura "Sport" invece è tutta un'altra storia e la 675 tira fuori gli artigli, diventando veramente "cattiva": il tre cilindri spinge da subito, sale rapidamente fino a 4.000 giri, dove sfodera dei medi davvero "corposi", per poi scatenarsi dai 7.000 giri in su, allungando quasi come un quattro cilindri fino a 12.500 giri, con una tonalità di scarico racing. La Brutale 675 dà l'impressione di avere anche più dei 110 CV dichiarati, probabilmente è merito anche del peso contenuto. 



Posizione d'attacco

Azzeccata la posizione di guida della MV Agusta Brutale 675: è sportiva e ben caricata sull'avantreno, anche se lo spazio per chi supera il metro  e ottanta non è abbondante: la moto ha dimensioni compatte (ok per principianti e gentil sesso). Il passeggero, grazie alla sella in un pezzo unico e alle maniglie "annegate" nel codino, non se la passa poi così male. Le sospensioni sono rigide, vanno bene per la guida sportiva, ma fanno sentire un po' troppo le buche. Efficace infine l'impianto frenante: le pinze radiali anteriori mordono subito e forte, ci vuole un po' di esperienza per gestirle al meglio; non convince invece il freno posteriore, fin troppo aggressivo e con una certa propensione al bloccaggio. Attualmente l'ABS non è disponibile, ma dovrebbe arrivare a breve. Fastidioso il calore trasmesso dal motore.

Carta d'identità
Dati tecnici (dichiarati dalla casa)
Motore tre cilindri 4T
Cilindrata (cm3) 675
Raffreddamento a liquido
Alimentazione a iniezione elettronica
Cambio a 6 marce
Potenza CV (kW)/giri 110 (81)/12500
Freno anteriore a doppio disco
Freno posteriore a disco
Velocità massima (km/h) nd
Dimensioni
Altezza sella (cm) 81
Interasse (cm) 138
Lunghezza (cm) 209
Peso (kg) 167
Pneumatico anteriore 120/70 - 17"
Pneumatico posteriore 180/55 - 17"
Capacità serbatoio (litri) 16,6
Riserva (litri) 5
PRIMI CONTATTI CORRELATI

MV Agusta Brutale

  • Prezzo€ 10.670
  • Peso167 Kg
  • Serbatoio17,5 l
  • Altezza sella81 cm
  • Lunghezza209 cm
COMMENTI
Ritratto di bob79
05 Luglio 2012 ore 11:49
ottimo il prezzo per quello che offre.... ma peccato solo per le lunghe liste di attesa
Ritratto di Alessandro Falla Garetta
05 Luglio 2012 ore 20:41
Per prendere una moto che può avere tutte le diavolerie elettroniche del momento ma prima totalmente di sospensioni regolabili e di qualità che sicuramente dopo 12.000 km sono da buttare...beh preferisco prendere con gli stessi soldi una Japponese...e poi...110 cv x 65 NM di coppia @ 12.000 g/min con il limitatore a 500 g/min dopo che ci fai...è una NAKED non una sportiva...la coppia dovrebbe partire più in basso per dare più spinta al motore senza dovergli tirare il collo...ma dai...
Ritratto di malo
05 Luglio 2012 ore 22:00
Certo il motore è sicuramente tirato, insutile aspettari una castagna ai bassi regimi, ma teniamo presente che è un 600... mica un 750 o un 800. Certo le sospensioni non sono regolabili (ma quanti le sanno regolare a dovere poi?) ma il prezzo della moto è buono se teniamo presente che MV è un piccolo costruttore che non può certo fare le economie di scala di colossi come Yamaha o Honda
Ritratto di Alessandro Falla Garetta
06 Luglio 2012 ore 17:47
è una 675 di cilindrata...ma con la tecnologia di oggi una casa blasonata e non di certo alle prime armi come MV Agusta poteva fare di più. Il fatto che sia una Naked sportiva e che non abbia sospensioni regolabili è un bel neo...sul fatto di regolarle beh...ci sono i meccanici e un po chiunque che va in moto sa come farlo quindi è il problema minore...fatto sta che a mio avviso, nonostante sia una moto divertente ed efficace...se Mv avesse voluto fare concorrenza alle Z 750/R e alle FZ 800, alle Honda Hornet 600 con questo prezzo...più o meno in linea alle concorrenti avrebbo dovuto fare qualcosa di più eclatante.
Ritratto di dd83
12 Luglio 2012 ore 16:51
Finalmente oggi ho provato la 675..... Che delusione. Volevo vendere la mia z750 per prendere la brutale. Esteticamente ė bellissima, ma sinceramente il motor e non mi ha proprio soddisfatto. Oltretutto genera parecchio calore.... É molto fastidioso
Ritratto di Alessandro Falla Garetta
16 Luglio 2012 ore 09:05
mi hai dato la conferma di ciò che sostengo fin dall'inizio sulla Brutale 675 :) fammi indovinare...fiacca fino ai 7000 giri se non di più vero?
Ritratto di viplycan
20 Luglio 2012 ore 12:06
sei sicuro che hai provato la moto giusta?? ti lamenti del motore che è l'unico della categoria naked medie a superare la soglia dei 100 cavalli alla ruota l'unico anche tra le 750 in più i dati delle prove di TUTTE le prove dicono che la potenza è disponibile per l'85% sin dai bassissimi regimi... io non l'ho provata perciò non posso parlare per esperienza diretta ma mi pare che o tu abbia provato un'altra moto oppure tutte le testate motociclistiche TUTTE non sanno fare il loro lavoro... aspetterò di provarla e ne riparleremo
Ritratto di Brutale
Brutale MV Agusta Brutale Corsa 2013
20 Luglio 2012 ore 15:37
Detto bene !!!! mi chiedo dove l'abbia provata visto che la moto è arrivata solo 1 settimana fa ai concessionari che non penso la diano in prova in quanto essendo in forte ritardo di consegna , come arriva la immatricolano altrimenti chi l'ha comprata se lo sbrana . Parlo per esperienza personale in quanto gia possessore di Brutale 990R ho una prelazione con il concessionario per provare la moto appena disponibile ovvero settembre /ottobre 2012 !!! Diffidate da questi tester virtuali ....... UIo con la mia 990 R ci ho fatto 20,000 Km in un anno senza problemi e di grande divertimento con le JAP ero sempre a piedi ...... in tutti i sensi . MV AGUSTA FOR EVER !!! Siete stati ancora una volta i migliori e sopra tutto e tutti , chi ne parla male e solo perchè rosica ....avendo una JAP che non vale quanto una MV AGUSTA o DUCATI !!!!
Ritratto di Alessandro Falla Garetta
09 Agosto 2012 ore 18:56
I dati riferiti dal sito ufficiale MV Agusta : TIPO Tre cilindri, 4 tempi, 12 valvole DISTRIBUTORE Doppio albero a camme in testa; CILINDRATA 675 cm3 RAPPORTO DI COMPRESSIONE 12,3:1 AVVIAMENTO Elettrico ALESAGGIO PER CORSA 79 mm x 45,9 mm POTENZA MAX. A GIRI/MIN (ALLALBERO) 81 kW (110 CV) a 12500 giri/min COPPIA MASSIMA GIRI/MIN 65 Nm (6,63 kgm) a 12000 giri/min 100 CV ALLA RUOTA TE LI SOGNI!!!! NE HA 110 DI MOTORE!!!! Non diciamo cose che non stanno ne in cielo ne in terra, se arriva ad averne 90 alla ruota c'è da fare le preghiere...
Ritratto di viplycan
25 Agosto 2012 ore 01:16
prova di motociclismo al banco con tanto di articolo pubblicato " 101 cv è record" la prova al banco ha detto questo e cioè record della categoria e record anche delle 7 e mezzo cc. ma adesso mi dirai che il banco era in discesa o che motociclismo bluffa ahahahahhah ma per favore non vedete che siete ridicoli quando ve ne uscite co ste cose?? io mi fido di chi la moto l'ha tirata sul banco e non di chi sta qui a denigrare qualcosa che non conosce... non sarà meglio se trovi un lòavoro migliore ;)... inoltre se leggi tutti gli articoli delle riviste dicono tutti la stessa cosa e cioè che questa brutalina sembra avere più dei cavalli dichiarati... tu l'hai provata?
Ritratto di Alessandro Falla Garetta
28 Agosto 2012 ore 10:53
la provo senz'altro e ti saprò dire. Se una rivista seria come Motociclismo pubblica questi dati li prendo in buona fede...ma sinceramente su una naked di 101 cv alla ruota non me ne faccio niente se sono tutti negli ultimi 3.000 giri del motore...capisci cosa intendo? Le naked devono tirare dal basso fino in alto, non essere vuote in mezzo con tutto in alto altrimenti ha senso prendersi una carenata...cmq sia vedremo :)
Ritratto di Brutale
Brutale MV Agusta Brutale Corsa 2013
17 Luglio 2012 ore 11:58
ALTRO CHE MOTO JAP !!!! 37 Mondiali Marca, 38 Mondiali Piloti, 275 Gran Premi, 46 titoli italiani e oltre 3.098 trofei: un record forse ineguagliabile, quello di MV Agusta Chi ama le moto sceglie ...... MV AGUSTA !!!
Ritratto di Alessandro Falla Garetta
07 Agosto 2012 ore 11:51
Mv Agusta non è più quella di un tempo, le sue Brutali sono diventate inaffidabili di elettronica, la 920 e la 990 hanno potenze a dir poco ridicole e cavalli sparati solo in alto, niente a che vedere con le vecchie 910, 989 e 1078RR le VERE MV AGUSTA, moto dalla coppia a 5700 g/min e corposa a tutti regimi, non come queste che ti danno il valore di coppia max a 9100 / 1100g/min per la nuova 1090R/RR equipaggiata tralatro da un propulsore di soli 144 cv, invece dei 156 cv della vecchia 1078RR...le MV Agusta vere, e lo ribadisco, sono le 910, 989 e 1078 RR....quelle nuove fanno PENA! Sono dei plasticoni con motori strozzatissimi e pieni di elettronica non ben congeniata...hanno un sacco di problemi e basta e lo dico per esperienza mia e di amici che hanno avuto per poco tempo i nuovi modelli e hanno ricomprato i vecchi...
Ritratto di viplycan
28 Agosto 2012 ore 17:41
dunque alessandro se hai già letto l'articolo o comunque hai visionato il grafico saprai che l' 85% della potenza è disponibile già dai 2 mila giri... mi pare OTTIMO! è poi normale che il 100% e cioè la potenza massima si raggiunga in alto ma non è affatto morta ai bassi come una supersportiva anzi come dicevo la potenza è disponibile per l'85% già dai 2000.. inoltre non mi pare che le altre della categoria facciano meglio stiamo pur sempre parlando di un motore 675cc vorresti forse la coppia di un 1000cc bicilindrico? se vuoi la coppia da trattore ai bassi non è la categoria di moto che fa per te ma non per questo criticabile perchè ripeto stando ai test risulta la migliore. sul discorso delle vecchie mv mi trovi in parte d'accordo erano un'altra cosa sia come motore che come rifiniture ma non erano neanch'esse esenti da problemi e poi bevevano come dei boing 747 in fase di decollo... mv ha anche se ha cambiato un pò la sua filosofia continua a sfornare moto ad altissimi livelli vedi f3 e b3 che non sono seconde a nessuno nella categoria solo che finalmente anche a prezzi concorrenziali
Ritratto di Alessandro Falla Garetta
02 Settembre 2012 ore 02:14
che l'85% della potenza sia già disponibile a 2000 g/min...perchè vorrebbe dire avere una moto praticamente ingestibile su strada quanto in pista dove quest'ultima è l'unico posto dove si può appurare le reali potenzialità e prestazioni di questa "piccola" di casa MV. Non pretendo cmq una coppia da trattore ma le naked si distinguono dalle carenate proprio per l'erogazione dei cavalli...mentre le prime hanno una progressione lineare e sempre pronta ai bassi regimi, le carenate 600 o 1000 che siano in quegli stessi regimi tirano poco in proporzione alle sorelle svestite, poichè la vocazione pistaiola porta i cavalli ad essere spalmati laddove in pista si usano i giri più alti. Sono scettico della nuova B3 perchè essendo il motore derivante dalla F3 e quindi di carattere pistaiolo...trovo difficile che i dati riportati dalle numerose riviste siano 100% attendibili. Io ho avuto l'occasione di provare una F3 ed è una goduria nei giri alti ma ai medi è come "spompata" e ai bassi beh...peggio ancora...essendo la B3 "sorella nuda" ho il presentimento che non sia molto diversa...magari avranno addolcito i cv, hanno migliorato l'erogazione ai medi ma, per l'indole è sempre la solita. MV poi, per quanto riguarda il reparto sospensioni, mi ha molto deluso...9000 euro di moto e le sospensioni sono fisse?? Ma scherziamo?! Su una moto che si può usare tranquillamente sia in strada che in pista non metti le regolazioni? E' questa la cosa inconcepibile che mi porta a criticare MV oltre a ciò che ho detto sopra.
Ritratto di ridercamp
04 Ottobre 2012 ore 17:22
Ragazzi l'ho provata ,cavoli spinge fino dai bassi ,meglio delle 4 cilindri ,con la mappa sport è una figata ,sempre su una ruota in prima e in seconda l'anteriore galleggia ...!!! Complimenti MV mi ha emozionato da fermo e anche in movimento..!
Ritratto di tascusi
04 Aprile 2013 ore 14:11
Vista oggi la "Brutalina" dal concessionario. Colore bianco. Bello. Anche se quello nero antracite deve essere un'autentica goduria. A prima vista e senza provarla: ci sono dei bruttissimi fili sulla parte dx del motore che sono proprio brutti a vedersi. Inoltre, non è escluso che possano intercettare gli scarponcini quando si scende o si fa qualche manovra improvvisa. Il supporto della targa e dei fanalini posteriori è orrendo. Mi ha detto il concessionario che può essere sostituito con uno più piccolo. Sarà il caso, perché quello di fabbrica è bruttissimo. La posizione di guida, secondo me può essere giusta, ma la sella è dura. Credo che dopo due ore di guida, se non prima, si possono avvertire seri problemi. L'ho accesa, ma nn l'ho potuta provare, cosa che farò un altro giorno quando il tempo sarà migliore. Il motore sembra molto potente e il rumore da acceso dà l'idea che sia scorbutico, cioè potente e corsaiolo. Il concessionario mi ha detto che, però, è ben gestibile anche per via delle mappature. Per ora è tutto. Quando la potrò provare farò sapere le mie impressioni.
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PRIMI CONTATTI PER MARCA
Green Planet
GLI ULTIMI PRIMI CONTATTI