PRIMI CONTATTI

Harley-Davidson Softail Heritage Classic 2017

Harley-Davidson Heritage Classic, la classica che va forte
La versione “retrò-turistica” della nuova famiglia Softail ha finiture lussuose e prestazioni insospettabili
€ 25.000
Harley-Davidson Heritage Classic, la classica che va forte
Come è fatta
Le nuove Softail sono la famiglia più interessante nella gamma 2018 di Harley-Davidson. Tra esse ci sono modelli con stile e impostazione diversi, pur avendo la stessa base tecnica. Oltre alla aggressiva Fatbob e alla elegante Sport Glide (che abbiamo provato nei mesi scorsi) ci sono la Street Bob per biker “duri e puri”, la moderna Breakout e alcune versioni in stile retrò. Tra queste ultime spicca la Heritage Classic della nostra prova: una turistica che sembra arrivare direttamente dagli anni 50, con un ampio parabrezza bicolore, parafanghi avvolgenti, poche cromature e tanto nero lucido per la forcella, il manubrio, il telaio e persino il motore. La sella posta a soli 68 cm da terra, il manubrio largo e le pedane avanzate rendono la Heritage una perfetta viaggiatrice, dotata anche di borse laterali in pelle semirigide discretamente capienti e di un pratico cruise control, unico “tocco” elettronico oltre all’ABS e alla presa USB.
poche cromature, tanta coppia
Il motore bicilindrico Milwaukee Eight è disponibile per la Heritage Classic in due versioni:  quello “piccolo” da 1.745 cm3 (107”) e quello da 1.868 cm3 (114) del nostro test, entrambi a iniezione elettronica con distribuzione monoalbero e quattro valvole per cilindro. Come in tutte le nuove Softail, il telaio è a doppia culla in acciaio con forcellone “finto rigido” che in realtà sfrutta un monoammortizzatore Showa montato sotto la sella e regolabile nel precarico (con un pomello comodo da usare). Di Showa anche la forcella di tipo DBV (Dual Bending Valve) con 130 mm di escursione. L’impianto frenante sfrutta un disco singolo all’anteriore con pinza a quattro pistoncini e uno al posteriore con pinza a due pistoncini. Belli i cerchi da 16” con canale e mozzo neri e raggi cromati. Un po’ elevati i prezzi (anche rispetto alle altre Softail): la Heritage Classic costa 23.000 euro con il motore 107, mentre quella con motore 114 costa 25.000 euro. Questi prezzi si riferiscono al colore “base” nero lucido: il bicolore del test costa 700 euro in più.

Come va
La Heritage Classic è accogliente e spaziosa: la sella ben imbottita e la seduta bassa la rendono abbastanza “facile” da manovrare, nonostante il peso elevato. Il grande parabrezza, il manubrio largo e rialzato e le pedane avanzate permettono di fare tanti chilometri senza stancarsi. Il bicilindrico da 1.868 cm3 spinge forte ai bassi e medi regimi ma è sempre facilmente gestibile: passeggia al trotto con un filo di gas, ma è pronto a sfoderare una bella grinta e doti di allungo insospettabili quando serve. Bilanciata e dotata di sospensioni ben tarate, la H-D stupisce anche nel misto dove mostra inaspettate doti di maneggevolezza, limitate solo dalla scarsa luce a terra delle pedane che toccano in fretta nelle curve. Migliorabili invece i freni: il disco singolo anteriore fatica a controllare 316 kg di moto.   

 
Carta d'identità
Dati tecnici (dichiarati dalla casa)
Motore bicilindrico 4 tempi
Cilindrata (cm3) 1868
Raffreddamento ad aria
Alimentazione a iniezione
Cambio a 6 marce
Potenza CV (kW)/giri nd
Freno anteriore a disco
Freno posteriore a disco
Velocità massima (km/h) nd
Dimensioni
Altezza sella (cm) 68
Interasse (cm) 163
Lunghezza (cm) 242
Peso (kg) 316
Pneumatico anteriore 130/90 - 16"
Pneumatico posteriore 150/80 - 16"
Capacità serbatoio (litri) 18,9
Riserva litri nd
PRIMI CONTATTI CORRELATI

Harley-Davidson Softail

  • Prezzo€ 22.900
  • Peso333 Kg
  • Serbatoio18,9 l
  • Altezza sella69 cm
  • Lunghezza241 cm
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PRIMI CONTATTI PER MARCA
Green Planet
GLI ULTIMI PRIMI CONTATTI