PROVA

Yamaha EC-03 2011

Snello, leggero e silenzioso
Ha le dimensioni di una bicicletta, manovra in un fazzoletto ed è costruito con cura. Buone prestazioni ma l’autonomia è solo sufficiente. 
Prezzo: 
€ 2.390
Peso: 
56,0 kg
Potenza: 
1,9 CV
Velocità: 
45,0 km/h
 
  • Comfort: 
    2
  • Posizione di guida: 
    2
  • Tenuta di strada: 
    3
  • Finiture: 
    3
  • Consumo: 
    1
  • Prestazioni: 
    2
    Average: 2 (1 vote)
  • Cambio: 
    2
  • Freni: 
    2
  • Vano sottosella: 
    1
  • Sospensioni: 
    2
Snello, leggero e silenzioso
Pregi: 
Finiture
Curate è costruito alla "giapponese".
Maneggevolezza
Sguscia nel traffico in totale scioltezza.
Prezzo
Non è “esoso”, vista la qualità dell’EC-03.
Difetti: 
Capacità di carico
Molto limitata.
Protezione
Niente scudo e pedana per riparare chi guida.
Autonomia
Sufficiente in città ma inferiore al dichiarato.
Potrebbe essere l’erede dello storico Ciao, questo EC-03 elettrico della Yamaha: essenziale, leggerissimo ed elegante (è lungo 157 cm e pesa solo 56 kg) è l’ideale per muoversi nelle ore di punta sgusciando tra le macchine in colonna, ma anche per essere caricato sul camper e utilizzato come “tender” in vacanza. In sella sta bene chi è sul metro e 70 (i più alti guidano rannicchiati) e come i classici ciclomotori degli anni 70 (il Ciao, appunto) non ha pedane o scudo per proteggere il pilota e la capacità di carico è scarsa.



Motore nella ruota

Il compatto motore elettrico è integrato nel mozzo della ruota posteriore: in questo modo la trasmissione è diretta e si minimizzano le perdite di potenza. Il cuore dello Yamaha EC-03 è il pacco di batterie al litio: la casa garantisce una ricarica al 100% in 7 ore, ma bastano due ore per arrivare al 50% e 4 per l’80%. L’autonomia dichiarata è di 30 km in modalità standard (velocità massima 30 km/h), ma si dimezza in modalità Power (velocità massima 45 km/h). Molto buone le finiture: ogni dettaglio è realizzato con cura e materiali di qualità.
PROVE CORRELATE
  • 10 Agosto 2019
    Con la Niken tra le curve si va alla stessa andatura di una moto “normale” con metà dell’impegno, lo stesso divertimento e il doppio della sicurezza. Comoda e ben costruita, va bene per viaggiare ma ripara poco dall’aria. Prezzo adeguato alle doti tecniche e alla qualità
  • 22 Settembre 2018
    Il motore è brillante, la maneggevolezza buona e la dotazione ricca. Nel sottosella ci stanno due caschi integrali. Sospensioni un po’ rigide in città
  • 27 Maggio 2017
     La Tracer 700 è comoda, spaziosa, pratica e divertente da guidare come la naked da cui deriva. Migliorabile la sospensione posteriore. Prezzo molto interessante

Yamaha EC-03

  • Prezzo€ 2.590
  • Peso56 Kg
  • Serbatoio0,0 l
  • Altezza sella75 cm
  • Lunghezza157 cm
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • MV Agusta Brutale 800 2019
    La più “economica” tra le naked di MV Agusta vanta le stesse doti delle sorelle più costose. Ha prestazioni da vera sportiva, è rifinita con cura e sfoggia una dotazione tecnica di alto livello
  • Verve Moto
    La guidano i 16enni, ma  piace anche ai fratelli maggiori. Il motore consuma poco, sospensioni ok, prezzo corretto
  • Yamaha Niken 2018
    Con la Niken tra le curve si va alla stessa andatura di una moto “normale” con metà dell’impegno, lo stesso divertimento e il doppio della sicurezza. Comoda e ben costruita, va bene per viaggiare ma ripara poco dall’aria. Prezzo adeguato alle doti tecniche e alla qualità