PROVA

KTM Duke 690 2012

Ora è più facile e costa meno
La Duke m.y. 2012 è un po’ meno “spigolosa” della precedente, anche nel carattere. Il motore è potente ma trattabile, l’ABS di serie, il prezzo alto ma corretto
Prezzo: 
€ 7.465
Cilindrata: 
690,0 cm3
Peso: 
152,0 kg
Potenza: 
64,4 CV
Velocità: 
193,1 km/h
 
  • Comfort: 
    3
  • Posizione di guida: 
    3
  • Tenuta di strada: 
    3
  • Finiture: 
    2
  • Consumo: 
    2
  • Prestazioni: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Cambio: 
    3
  • Freni: 
    4
  • Vano sottosella: 
    2
  • Sospensioni: 
    3

Su strada

Tra la curve è divertentissima, grazie alla ciclistica equilibrata che permette di sfruttare appieno la “cavalleria” del monocilindrico. La Duke è leggera come una piuma e scende in piega rapidissima, ma l’avantreno “solido” segue sempre fedelmente la traiettoria e infonde sicurezza. Solo tirando come matti si arriva a mettere in difficoltà il reparto delle sospensioni, tarate un filo morbide. Il motore allunga bene, ma spinge con vigore solo da 4.000 giri fino al limitatore, mentre sotto strappa un po’. Il cambio è preciso e i freni sono molto potenti ma sempre modulabili, specialmente l’anteriore.



In autostrada

La 690 Duke non ha cupolino, ma la particolare conformazione della mascherina anteriore riesce a deviare buona parte dell’aria, proteggendo il busto del pilota. Restano scoperte le braccia e il casco, ma la naked KTM offre un discreto comfort anche nelle lunghe tirate da casello a casello. Il passeggero è trattato meglio che sulle sportive, ma la sua porzione di sella è dura e le pedane possono costringere i più alti a una posizione rannicchiata. Gli unici reali limiti per viaggiare con la Duke sono le vibrazioni (sempre presenti, anche se mai fastidiose) e l’autonomia limitata.


In città

La Duke nel traffico è quasi imbattibile per la facilità di guida, il peso contenuto e le dimensioni compatte che consentono agili slalom tra le auto in colonna. La precedente versione aveva una sella troppo alta da terra che dimostrava la parentela con le KTM da fuoristrada. La seduta a 84 cm (cioè 3 cm in meno di prima) e snellita ora consente anche ai piloti di taglia media e piccola di appoggiare con sicurezza i piedi a terra. Ottimo il sistema ABS, specie sul bagnato, mentre le sospensioni (morbide ma non troppo) assorbono ottimamente tombini e pavé

PROVE CORRELATE
  • 28 Giugno 2017
    È agile come una naked, comoda come una  GT e potente come una superbike.  Ha una ricca dote, ma non le borse di serie. Finiture migliorabili, visto il prezzo
  • 28 Febbraio 2015
     Snella e veloce, la RC 390 ha una ciclistica a punto e prestazioni più che buone. Va bene nel misto e anche tra i cordoli
  • 10 Gennaio 2013
    Leggera, facile e divertente, la Freeride è una moto nata per le mulattiere di montagna ma buona un po’ per tutto, per la città come per i percorsi “estremi”.  Il prezzo però è alto

KTM Duke 690

  • Prezzo€ 7.495
  • Peso149 Kg
  • Serbatoio13,5 l
  • Altezza sella81 cm
  • Lunghezza208 cm
COMMENTI
Ritratto di Ninja
28 Settembre 2012 ore 12:17
Il serbatoio di 14 litri non è niente male, ma con quella sete si svuota troppo in fretta. Se abitassi a ridosso delle Dolomiti me la comprerei di corsa, e invece devo fare 200 km di autostrada per arrivarci...
Ritratto di capobutozzi
17 Agosto 2015 ore 18:29
Moto molto bella da vedere e penso anche da guidare ho qualche dubbio sull affidabilita'
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE