PRIMI CONTATTI

Yamaha Tmax 2015

Yamaha Tmax 2015: sempre meglio
Solo piccoli ritocchi alla ciclistica e all'estetica per la versione 2015 del maxi scooter più venduto d'Italia (e non solo). Nuova la forcella, più potenti le pinze freno, comodo il sistema di avviamento Smartkey senza chiave. L'ABS però è ancora offerto solo a richiesta e fa lievitare il prezzo d'acquisto, che rimane immutato rispetto a quello della precedente versione
€ 10.790
Yamaha Tmax  2015: sempre meglio
La quinta generazione del maxiscooter più venduto d'Italia e d'Europa (oltre 220.000 unità vendute negli ultimi quattordici anni, di cui il 40% in Italia), sfoggia una serie di aggiornamenti tecnici ed estetici utili per attirare nuovi acquirenti... e mantenere nel 2015 e nei prossimi anni il primato nel segmento più ricco del mercato.

Evoluzione, non rivoluzione
Il nuovo Yamaha Tmax m.y. 2015 è stato sviluppato sulla base del Tmax precedente di cui mantiene le caratteristiche di motore e ciclistica (in effetti era stato profondamente modificato e rivisto nel 2012). Il motore bicilindrico 4T raffreddato a liquido mangtiene la cilindrata di 530 cm3 ed è in grado di erogare 46 CV a 6.750 giri, mentre il telaio in alluminio pressofuso (una raffinatezza per uno scooter) ha una distribuzione dei pesi che si avvicina molto a quella delle moto, con il 48% sull'anteriore e il 52% sul posteriore.

È ancora più "cattivo"
A sottolineare ancora di più il carattere sportivo del Tmax, quest'anno c'è una nuova forcella a steli rovesciati da 41 mm di diametro, protetta da un parafango di aspetto più sportivo. All'anteriore arrivano anche nuove pinze freno ad attacco radiale a 4 pistoncini contrapposti (uguali a quelle della MT-09) che agiscono su due dischi flottanti da 267 mm di diametro. Resta invece purtroppo optional il sistema ABS (costa 500 euro), mentre secondo noi dovrebbe essere di serie su un mezzo con queste caratteristiche (e un prezzo che sfiora gli 11.000 euro chiavi in mano per la versione base). Anche il controllo di trazione ci starebbe bene...
Tutto nuovo l'anteriore, che sfoggia una nuova forcella a steli rovesciati e pinze freno radiali più potenti; a destra la trasmissione che è sempre a cinghia.
Arrivano i Led
Tutto nuovo il faro anteriore, mantiene le linee spigolose e sportive del precedente modello, ma adotta luci a LED, sia per le luci di posizione sia per i due proiettori. Differenti anche gli specchietti retrovisori, che hanno steli più lunghi e più alti per facilitare le manovre negli spazi stretti. Nuova la strumentazione con due quadranti analogici rotondi (a fondo nero e retroilluminazione rossa) per tachimetro e contachilometri.
Il Tmax cambia faccia e sfoggia un nuovo faro anteriore; nuova anche la strumentazione, con la retroilluminazione di colore rosso.
Per accenderlo non serve più la chiave
Tra le novità più interessanti c'è anche il nuovo sistema di avviamento Smartkey che elimina la chiave di accensione. Il pilota dispone di un telecomando da tenere in tasca che "sblocca" i pulsanti nel retroscudo quando è a meno di 80 cm (in pratica, quando si è in sella allo scooter): solo allora si può avviare il motore, bloccare o sbloccare lo sterzo e aprire la sella. Il sistema comprende anche l'antifurto elettronico con immobilizer. Comoda anche la presa 12 V (nel vano sinistro del retroscudo) che permette di caricare il cellulare o il navigatore mentre si è alla guida. 
Il sistema di avviamento Smartkey consente di mettere in moto lo scooter, bloccare lo sterzo e aprire la sella premendo i pulsanti del blocchetto nel restroscudo (foto a sinistra); il sottosella può accogliere un casco integrale.
Due "allestimenti" per risparmiare sugli optional...
Yamaha propone una serie di pacchetti per gli accessori che permettono di risparmiare sul prezzo di acquisto dei singoli componenti. Per i più sportivi c'è l'allestimento Sport (costa 396 euro) che comprende parabrezza sportivo basso, schienalino passeggero, pedane poggiapiedi in alluminio e portatarga. Per chi macina chilometri c'è l'allestimento Touring (costa 412 euro) che comprende portapacchi, bauletto da 50 litri con poggiaschiena e borsa per il tunnel centrale. Optional in tutti i casi il terminale Akrapovic (prezzo da definire) che conferisce allo scarico una voce rauca ed aggressiva.
A confronto l'allestimento Sport (a sinistra) e Touring (a destra).
...e una "edizione limitata"
Oltre alla versione base, nella gamma 2015 del Tmax c'è anche la nuova Iron Max Limited Edition caratterizzata dal colore "fuoriserie" Liquid Darkness, cerchi verniciati in nero opaco con filetti grigio metallico, foderi forcella e pinze freno anodizzati oro, sella bicolore con cuciture a vista e pedane del pilota con rivestimento in alluminio con loghi Iron Max (che ritroviamo anche su strumentazione e codone). Già disponibile dai concessionari, il TMax m.y. 2015 è disponibile nelle colorazioni Moon Silver (alluminio satinato), Competition White (bianco lucido) e Sonic Grey (grigio opaco). Immutato (e quindi piuttosto salato) il prezzo della versione base rispetto alla precedente: il Tmax "normale" costa quindi 10.790 euro (11.290 euro con ABS). L'Iron Max L.E. costa invece 11.290 euro senza ABS e 11.790 in versione ABS. 
A sinistra, la livrea "minacciosa" dello Iron Max L.E.; a destra, la sella "two tone" e il logo sul codino che caratterizza questa versione 
Come va

Nonostante le dimensioni "maxi", il Tmax dà subito confidenza al pilota: è il maxi più equilibrato e "facile" da guidare anche per utenti di media esperienza. L'erogazione del motore è ben gestibile, diventa "esuberante" solo se si spalanca con decisione il comando del gas. Ma la caratteristica che colpisce di più del maxi Yamaha è l'efficacia della ciclistica, persino quando si alza il ritmo tra le curve. Se non fosse per il cambio automatico con variatore CVT (quindi senza marce), sembrerebbe di essere alla guida di una moto "vera": si può arrivare veloci in ingresso curva, staccare forte all'ultimo e "buttare dentro" il Tmax con decisione, sicuri di potere contare su una tenuta di strada sicura senza reazioni strane. Il merito va anche all'ottimo lavoro svolto dalla nuova forcella, che mantiene l'assetto ben bilanciato persino nelle frenate più violente. Buona anche la maneggevolezza nei rapidi cambi di direzione tra una curva e l'altra.



Frena forte, meglio se c'è l'ABS
Tra i punti di forza del nuovo Tmax c'è la frenata, ancora più potente ma allo stesso tempo più controllabile, almeno all'anteriore: le nuove pinze radiali sono davvero ben a punto. Bisogna invece dosare con attenzione il freno posteriore, perché l'abbiamo trovato piuttosto propenso al bloccaggio. La situazione migliora nettamente con l'ABS, che consigliamo più che mai in questo caso: per ben due volte, durante lo svolgimento del test, ne abbiamo testato l'efficacia in situazioni improvvise che ci sono capitate nelle affollate strade di Palermo.



In città si viaggia sul velluto 
Il Tmax è uno scooter dalla doppia personalità. Sui percorsi extraurbani si rivela veloce e sicuro come una moto, in città invece le sospensioni lo fanno "galleggiare" sulle asperità assorbendo qualsiasi cosa, dai tombini alle buche più profonde. Anche nel traffico più intenso, l'unica situazione  in cui si fanno sentire le dimensioni e il peso, il Tmax se la cava più che bene permettendo di sgattaiolare tra le auto senza problemi. In autostrada e tangenzial si apprezzano invece la buona protezione dall'aria (il parabrezza è regolabile in altezza) e la possibilità di assumere una posizione di guida più "rilassata", distendendo le gambe dietro lo scudo e sfruttando il piccolo appoggio lombare della sella. 



Obiettivo centrato
È difficile migliorare un progetto già ben riuscito; eppure gli ingegneri giapponesi sono riusciti ad affinare ulteriormente il Tmax in questa quinta generazione. Il maxi Yamaha è uno scooter che fa della sportività e della facilità di guida le sue armi vincenti, rimanendo uno degli scooter più validi nell'uso quotidiano, soprattutto per chi è costretto a macinare chilometri in tangenziali e autostrade per lavoro.



 
Carta d'identità
Dati tecnici (dichiarati dalla casa)
Motore bicilindrico
Cilindrata (cm3) 530
Raffreddamento a liquido
Alimentazione a iniezione
Cambio automatico
Potenza CV (kW)/giri 46,4 (34,2)/ 6.750
Freno anteriore a doppio disco
Freno posteriore a disco
Velocità massima (km/h) nd
Dimensioni
Altezza sella (cm) 80
Interasse (cm) 158
Lunghezza (cm) 220
Peso (kg) - in o.d.m.  219
Pneumatico anteriore 120/70-15"
Pneumatico posteriore 160/60-15
Capacità serbatoio (litri) 15
Riserva litri nd

Yamaha Tmax

  • Prezzo€ 10.790
  • Peso219 Kg
  • Serbatoio15,0 l
  • Altezza sella80 cm
  • Lunghezza220 cm
PRIMI CONTATTI PER MARCA
GLI ULTIMI PRIMI CONTATTI
Eicma 2021
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
Green Planet