PRIMI CONTATTI

Vespa

Vespa 135 team MDM, il "Vespino" volante!
Abbiamo provato la Vespa più veloce della Polini Cup. Il motore da 24 CV “urla” come in una moto da corsa, è agilissima ma bisogna fare attenzione al cambio
Vespa 135 team MDM, il "Vespino" volante!
Come è fatta
Tra i pezzi speciali di Polini, quelli per l’elaborazione delle Vespa sono da anni i più venduti. Per vederli all’opera e fare divertire i clienti, l’azienda bergamasca ha creato all’interno della Polini Cup la nuova categoria Vespa 135 Classic, riservata appunto agli scooter di Pontedera. Abbiamo provato una delle più veloci, quella preparata dal team MDM (Marmitte Del Marri). L’aspetto è molto aggressivo: pance, parafango posteriore e scudo sono più snelli per risparmiare qualche chilo e ridurre la sezione frontale (che condiziona la velocità massima). È sparito il supporto per la ruota di scorta nel retroscudo, per dare più libertà di movimento al pilota, e la sella è sostituita da un’unghia in vetroresina leggermente imbottita. C’è poi un tubo d’acciaio che collega cannotto di sterzo e attacco del motore: irrigidisce la struttura e fa lavorare meglio le sospensioni. Per queste ultime il team MDM utilizza un avantreno Zip SP degli scooter della 70 Evolution Open, con freno a disco e ammortizzatore regolabile. Anche al posteriore il team MDM utilizza pezzi ripresi da uno Zip da gara.

Come va
La Vespa 135 Classic del Team MDM ha poco in comune con le Vespa Special e Primavera normali. In pista consente ingressi fulminei in curva e cambi di direzione rapidissimi, grazie alle sospensioni prese in prestito allo Zip SP e al “traversino” che irrigidisce il telaio. Gli angoli di piega che si possono raggiungere sono quasi da moto sportiva, grazie anche alle gomme in mescola della Sava. Rispetto a uno Zip da gara, cambia il baricentro: nella Vespa è situato più in basso e questo la rende più facile. Il motore ha un’erogazione rabbiosa agli alti regimi, ma anche una discreta prontezza ai bassi; bisogna però saper manovrare con attenzione il cambio manuale per sfruttarlo a dovere. La cavalleria già “esagerata” per un vespino potrebbe aumentare con un carburatore più grosso, ma per regolamento è limitato a 19 mm.
Carta d'identità
Dati tecnici (dichiarati dalla casa)
Motore monocilindrico 2 tempi
Cilindrata (cm3) 135
Raffreddamento ad aria
Alimentazione a carburatore
Cambio a 4 marce
Potenza CV (kW)/giri 24 CV/11000
Freno anteriore a disco
Freno posteriore a disco
Velocità massima (km/h) nd
Dimensioni
Altezza sella (cm) nd
Interasse (cm) nd
Lunghezza (cm) nd
Peso (kg) nd
Pneumatico anteriore 10"
Pneumatico posteriore 10"
Capacità serbatoio (litri) nd
Riserva litri nd
PRIMI CONTATTI CORRELATI
  • 07 Settembre 2019
    Un nuovo motore (più potente e ancora meno assetato), qualche ritocco alla carrozzeria e una nuova “app” portano la GTS nella Euro 5 e nel mondo connesso
  • 16 Gennaio 2019
    La prima Vespa con motore elettrica è brillante e maneggevole. Autonomia di 100 km, qualità generale e prezzo “di lusso”
  • 14 Ottobre 2018
    La Vespa Primavera compie 50 anni e festeggia con una versione speciale che ha i colori e lo spirito degli anni 70. Tutte le versioni  ora montano un nuovo motore dai consumi ridotti e le ruote “grandi” della GTS
COMMENTI
Ritratto di giggio
04 Novembre 2013 ore 10:49
che ricordi! i tempi in cui si montava il 102 e la campana a denti dritti...
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PRIMI CONTATTI PER MARCA
Green Planet
GLI ULTIMI PRIMI CONTATTI