PRIMI CONTATTI

Suzuki Burgman 400/650

Suzuki Burgman 650, spazio e comfort in abbondanza
Comodo e spazioso come pochi, il nuovo Suzuki Burgman 650 ha una nuova frizione che riduce i consumi e facilita le manovre da fermo. Molto buone le prestazioni, migliorabile la protezione del parabrezza. Fino al 31 maggio è offerto con un prezzo "d'attacco"
€ 9.900
Suzuki Burgman 650, spazio e comfort in abbondanza

Nuova frizione, consumi ridotti

Il Burgman per il 2013 è stato rivisto nell'estetica adottando linee più taglienti e moderne su frontale e il codino, è disponibile in due versioni base ed Executive, quest'ultima monta manopole e sella riscaldabili e  schienalino per il passeggero. Il motore è sempre la stessa unità da 638 cm3 montato sulla versione 2012 ma la frizione è tutta nuova, secondo Suzuki contribuisce a diminuire i consumi del 15% (in modalità automatica Drive) e a migliorare del 35% lo scorrimento degli ingranaggi frizione. Il cambio prevede due modalità di funzionamento in automatico (Drive e Power) e una modalità manuale-sequenziale le marce si comandano con i comandi sulla manopola. Rivisto completamente anche il cruscotto che ora, oltre a tutte le principali informazioni, offre anche la spia "Eco Drive": un indicatore di guida che permette al pilota di calibrare lo stile di guida per ottenere minori consumi e limitate emissioni inquinanti.



Buona la capacità di carico

Il telaio in tubi d’acciaio è stato ridisegnato nella parte posteriore, mentre il forcellone è sempre in lega leggera. Cambia anche l’impianto di scarico, che monta un catalizzatore più lungo di 2 cm e che permette di rispettare già pra i limiti della futura Euro4 (in vigore dal 2016). Nuovi anche i dischi dei freni (stesso diametro ma sono di tipo flottante) e il sistema ABS di serie: pesa il 55% in meno rispetto a quello vecchio con sensore nel fodero della forcella. Invariato il peso: 277 kg in ordine di marcia. Buona la capacità di carico: nel sottosella ci stanno due caschi integrali e nel retroscudo ci sono tre portaoggetti. Tanti gli accessori disponibili, tra questi il bauletto in tinta, la borsa per il tunnel centrale e la cover cromata per il gruppo ottico. Il prezzo di lancio, fino al 31 maggio è di 9.990 euro la versione base, 10.490 euro l’Executive.


Le novità si notano già da fermo

La prima differenza con la versione precedente si avverte nelle manovre da fermo: molto più semplici grazie a un migliore scorrimento degli ingranaggi della frizione. La sella è sempre una poltrona, con un supporto lombare più imbottito, mentre l‘abitabilità è elevata: le gambe del guidatore possono distendersi dietro lo scudo rimanendo riparate ed è facile appoggiare i piedi a terra e azionare la stampella laterale, ben inclinata per dare stabilità. Si apprezza anche il nuovo comando per il freno a mano, spostato ora sulla fiancata sinistra, vicino alla gamba.



"Caratteri" per tutti i gusti

Differente la risposta all’acceleratore nelle due mappature automatiche: nella Drive, per garantire minori consumi, la partenza da fermo e le accelerazioni sono più dolci, con Power, mappatura selezionabile a qualsiasi velocità, il motore si mette a cambiare a un regime di 1.000 giri superiore e si dimostra subito reattivo al comando del gas, accompagnato da un suono più cupo dello scarico e da maggiori consumi. In frenata aumenta sensibilmente anche il freno motore, utile nelle discese se non si vuole utilizzare il cambio sequenziale. In modalità sequenziale la cambiata viene decisa dal pilota, utilizzando due pulsanti sul semimanubrio di sinistra, da azionare entrambi con il pollice (un po' scomodi da azionare). Il blocchetto di sinistra risulta quindi sovraffollato soprattutto nella versione Executive che ha in più i comandi delle manopole riscaldate. In movimento la reattività del cambio è sempre immediata, ma il suono del motore non accompagna in maniera efficace l’aumento dei giri, e per non ritardare la cambiata si è costretti a guardare spesso il contagiri.



Sospensioni ok, frenata grintosa

In strada il Suzuki Burgman  650stupisce per la sua reattività, considerando gli oltre 270 kg di massa e un interasse di ben 169 cm, che permette di cavarsela egregiamente anche in città, le sospensioni sono ben tarate per il pavè, anche se l’anteriore rimane comunque un po’ rigido. Curve e cambi di direzione non sono un problema: il Burgman 650 entra in curva con precisione e la ciclistica mantiene la traiettoria desiderata. Anche in autostrada lo scooter è bilanciato e non ha oscillazioni, ma manca un po’ di protezione dall’aria per chi supera il metro e 70: anche alzando al massimo il parabrezza elettrico rimane qualche vortice all’altezza della fronte. Ottimo il comportamento dei freni, grintosi e immediati, l’anteriore è efficace e sicuro, il posteriore, se si tira la leva con forza, fa entrare rapidamente l’ABS, allungando lo spazio di frenata.

Carta d'identità
Dati tecnici (dichiarati dalla casa)
Motore bicilindrico 4 tempi
Cilindrata (cm3) 638
Raffreddamento a liquido
Alimentazione a iniezione
Cambio automatico/sequenziale
Potenza CV (kW)/giri nd
Freno anteriore a doppio disco
Freno posteriore a disco
Velocità massima (km/h) nd
Dimensioni
Altezza sella (cm) 75 
Interasse (cm) 159
Lunghezza (cm) 227
Peso in ordine di marcia (kg) 227
Pneumatico anteriore 120/70 - 15"
Pneumatico posteriore 160/50 - 14"
Capacità serbatoio (litri) 15
Riserva litri nd
PRIMI CONTATTI CORRELATI

Suzuki Burgman 400/650

  • Prezzoda € 5.990
  • Peso0 Kg
  • Serbatoio0,0 l
  • Altezza sella0 cm
  • Lunghezza0 cm
COMMENTI
Ritratto di topomoto
28 Febbraio 2013 ore 09:59
Bastava poco...
Ritratto di topomoto
28 Febbraio 2013 ore 09:59
Bastava poco...
Ritratto di Rox80
01 Marzo 2013 ore 11:27
Gran bel scooter senza dubbio!!, però parlare di prezzo di lancio mi sembra un tantino esagerato, visti i tempi di profonda crisi che vive il settore 2 ruote (oltre noi chiaramente!!),voi veramente pensate che dopo maggio questo scooter possa essere venduto ad un prezzo ancora più alto ????, secondo me no!. Pero se mantiene questo prezzo più qualche promozione dai concessionari farà una bella concorrenza a BMW e non solo!!. saluti.
Ritratto di Pitzone
05 Marzo 2013 ore 06:44
E 9.900€ lo chiamate prezzo d'attacco?!....ma lo sapete dove vi attaccherei?!
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PRIMI CONTATTI PER MARCA
Green Planet
GLI ULTIMI PRIMI CONTATTI