PRIMI CONTATTI

Suzuki Burgman 400/650 Burgman 400 2018

Suzuki Burgman 400, più magro e grintoso
Pesa 7 kg meno del precedente, ha una ciclistica evoluta e freni potenti. Comodo e costruito con cura, ha una ricca dote ma non il controllo di trazione. Prezzo corretto
€ 7.899
Suzuki Burgman 400, più magro e grintoso
Come è fatto
Completamente rinnovato, il Burgman 400 my 2017 ha una linea grintosa, dimensioni più compatto e tante novità “di sostanza”. Il peso scende a 215 kg (7 kg in meno rispetto al vecchio), il telaio è più rigido e davanti c’è una ruota da 15 pollici (era da 14 pollici sulla precedente versione). L’impianto frenante con doppio disco anteriore sfoggia un ABS di ultima generazione. Rivisto anche il motore per adeguarsi alla Euro 4: la potenza dichiarata cala di poco (circa 2 CV in meno), ma aumenta la spinta ai bassi-medi regimi e i consumi restano sotto controllo (Suzuki dichiara in media 25 km/litro).
Nuova posizione
Cambia la posizione di guida, ora più eretta ma comunque comoda e rilassata: la sella è sempre imbottita senza risparmio e ha il poggiaschiena regolabile su due posizioni. Diminuisce invece la capacità di carico: per avere una coda sportiva, il sottosella passa da 62 a 42 litri, spazio comunque ben sfruttabile grazie alla forma regolare del vano e sufficiente per due caschi (un integrale e un jet). Ci sono anche i due portaoggetti nel retroscudo: il destro è molto profondo, il sinistro ha la presa 12 V (non USB) e può accogliere il cellulare o un paio di guanti. Lussuoso e assemblato con cura, il Burgman ha quasi tutto: stranamente manca il controllo di trazione, utile sui pavé di città. Corretto il prezzo, 7.899 euro.

Come va
 La posizione di guida eretta è comoda e garantisce un buon controllo; anche per le gambe lo spazio è abbondante. La sella bassa e la pedana ben sagomata permettono di appoggiare con facilità i piedi a terra, facilitando le manovre da fermo anche a chi non è alto. Su strada il Burgman si rivela agile e preciso: piace soprattutto la sospensione posteriore con leveraggio progressivo che assorbe le buche a dovere e non fa sentire troppo asperità e pavé. Lo scudo protegge a dovere, mentre il parabrezza (non regolabile) copre il busto ma lascia scoperte le spalle. Il motore spinge deciso fin da subito e ha buone doti di ripresa, garantendo buone medie autostradali con consumi contenuti. Bene anche la frenata potente il giusto e con un’azione sempre ben dosabile. 
Carta d'identità
Dati tecnici (dichiarati dalla casa)
Motore monocilindrico 4 tempi
Cilindrata (cm3) 400
Raffreddamento a liquido
Alimentazione a iniezione
Cambio automatico
Potenza CV (kW)/giri 31(23)/6300
Freno anteriore doppio disco
Freno posteriore disco
Velocità massima (km/h) nd
Dimensioni
Altezza sella (cm) 75,5
Interasse (cm) 158
Lunghezza (cm) 223,5
Peso (kg) 215
Pneumatico anteriore 120/80 - 15"
Pneumatico posteriore 120/70 - 13
Capacità serbatoio (litri) 13,5
Riserva litri nd

PRIMI CONTATTI CORRELATI
  • 27 Gennaio 2017
    La nuova GSX-S 750 ha un motore gustoso e pieno di brio, una dotazione elettronica di serie completa e una ciclistica collaudata. Maneggevole nel misto, offre buone prestazioni unite a un’ottima guidabilità anche nelle situazioni più difficili. Il prezzo è decisamente interessante
  • 31 Maggio 2015
    Arriva la versione “grandi viaggi” della V-Strom 650. Ha il frontale della 1000, le  ruote a raggi e l’ABS sono di serie, tanti gli optional. Costa come la 650 dell’anno scorso
  • 22 Ottobre 2013
    L’ultima versione della “regina di Hamamatsu” sfoggia finalmente l’ABS. Le sue prestazioni sono sempre esagerate, la posizione di guida è comoda e la protezione della carena buona. In pista richiede una guida decisa

Suzuki Burgman 400/650

  • Prezzoda € 7.899
  • Peso215 Kg
  • Serbatoio13,5 l
  • Altezza sella76 cm
  • Lunghezza224 cm
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PRIMI CONTATTI PER MARCA
Green Planet
GLI ULTIMI PRIMI CONTATTI