PRIMI CONTATTI

BMW Serie F GS F 850 GS Adventure 2019

BMW F 850 GS Adventure: pronta a tutto
La versione Adventure della F 850 GS monta serbatoio maggiorato, sospensioni a lunga escursione e diversi particolari da "vera" fuoristrada. Il motore spinge forte, mentre la ciclistica è equilibrata e se la cava bene su strada e sugli sterrati
€ 13.900
BMW F 850 GS Adventure: pronta a tutto
Dopo la F 750 GS e la F 850 GS presentate lo scorso anno, BMW completa il rinnovamento della gamma di enduro stradali “medie” (secondo i parametri della casa tedesca) con la F 850 GS Adventure, la versione destinata ai viaggi “conditi” di percorsi fuoristrada. La base tecnica rimane la stessa, ma la dotazione la rende parecchio diversa dalle "sorelle". 



Base tecnica immutata
A spingere l’Adventure c'è il conosciuto bicilindrico parallelo BMW da 853 cm3, raffreddato a liquido con fasatura a 270°, capace di 95 CV a 8.250 giri e coppia di 92 Nm a 6.000 giri. È dotato di frizione antisaltellamento e può montare il sistema di cambio elettronico Shift Assist Pro che funziona in inserimento e in scalata (optional da 440 euro). Sempre di serie ci sono due riding mode, Rain e Road, a cui si possono aggiungere altre tre riding mode (Dynamic, Enduro ed Enduro Pro), ma per averli bisogna acquistare il pacchetto Dynamic (750 euro) con ABS Pro e controllo di trazione DTC che funzionano in piega e luce di stop dinamica (lampeggia nelle frenate più violente).
 Curatissimo il ponte di comando, dominato dal grosso display TFT da 6,5"; le barre paramotore sulla Adventure sono di serie.
Ciclistica più robusta
Praticamente invariate le quote ciclistiche, mentre crescono rispetto alla GS "base" il peso (244 kg, + 15 kg), la larghezza della moto (939 mm specchi inclusi, +13 mm) e l’altezza della sella  (88 mm, +15 mm). Il telaio monoscocca invece è stato rinforzato e abbinato a una forcella a steli rovesciati da 34 mm e ben 230 mm di escursione e un monoammortizzatore con escursione di 215 mm che può avere la regolazione elettronica Dynamic ESA (optional da 470 euro).

Dotazione più ricca
La Adventure si caratterizza per la dotazione da viaggiatrice offroad: maxi serbatoio (23 litri), pedane in metallo zigrinato da fuoristrada, parabrezza maggiorato, barre paramotore e paramani. Completano la dotazione di serie il display LCD con contagiri analogico a cui si può aggiungere un display TFT a colori da 6,5” (650 euro) che permette di avere il Connettivity Package per connettere la moto al cellulare e il sistema eCall per le chiamate di emergenza. 
La F 850GS Adventure è proposta in versione standard con livrea Icegrey e, con un sovrapprezzo di 330 euro, nelle versioni Rallye con classica livrea sportiva BMW bianco/blu/rossa e versione Exclusive con livrea Granitgrau metallic.

Come va
Il motore della F 850 GS Adventure per certi versi ricorda i bicilindrici a V: è pronto a salire di giri da poco più di 2.000 giri, ha una schiena impressionante ai medi ma anche capace di allungare senza battere ciglio fino a 8.500 giri, quando interviene il limitatore. Il nostro consiglio è di cambiare attorno ai 7.000 giri, per sfruttare al meglio la spinta di cui è capace. Poche le vibrazioni, avvertibili solo sul manubrio oltre i 6.000 giri, ma mai davvero fastidiose. Bene anche il cambio elettronico, preciso in scalata e in inserimento. 



Ciclistica equilibrata
Su strada non pensiate di trovarvi tra le mani un'endurona con assetto morbido: l'Adventure anche con la ruota anteriore da 21" aggredisce le curve con piglio sportivo, quasi da stradale, solo la forcella a lunga escursione nelle staccate violente tende ad affondare parecchio. La ciclistica nel complesso è rigorosa e sfrutta a dovere gli pneumatici Metzeler Karoo 3 (utilizzati durante il test), che assicurano un'elevata tenuta, mentre la sospensione posteriore a regolazione elettronica si è dimostrata ancora una volta efficace. Bene l'impianto frenante, anche se ci sarebbe piaciuto un anteriore con maggiore grinta: il comando va strizzato con forza.



"Fuori" è a suo agio 
Quando finisce l'asfalto, basta schiacciare il pulsantino "mode" sul manubrio e selezionare la mappatura "enduro pro" per ritrovarsi tra le mani un'endurona divertente, a suo agio sulle strade bianche, ma anche sui percorsi con fondi più "difficili". La GS in fuoristrada è maneggevole e intuitiva, "stretta" in vita quanto basta per "sentirla" bene tra le gambe, e con una sella in un unico pezzo (di serie sulla versione Rallye della prova) che asseconda bene gli spostamenti nonostante sia piuttosto alta (88 cm). Più che adeguata alle caratteristiche on/off della GS anche la trazione assicurata dai Karoo 3. Insomma la Adventure è la classica endurona ben bilanciata, a suo agio su strada con bagagli e passeggero ma che in fuoristrada se la cava senza problemi. 


 
Carta d'identità
Dati tecnici (dichiarati dalla casa)
Motore bicilindrico
Cilindrata (cm3) 853
Raffreddamento a liquido
Alimentazione a iniezione
Cambio a sei marce
Potenza CV (kW)/giri 95 (70)/8.250
Freno anteriore a doppio disco
Freno posteriore a disco
Velocità massima (km/h) 197
Dimensioni
Altezza sella (cm) 88
Interasse (cm) 159,3
Lunghezza (cm) 230
Peso (kg) - in odm col pieno 244
Pneumatico anteriore 90/90-21" 
Pneumatico posteriore 150/70-17"
Capacità serbatoio (litri) 23
Riserva litri nd

BMW Serie F GS

  • Prezzo€ 13.900
  • Peso244 Kg
  • Serbatoio23,0 l
  • Altezza sella86 cm
  • Lunghezza230 cm
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PRIMI CONTATTI PER MARCA
Green Planet
GLI ULTIMI PRIMI CONTATTI