PROVA

Suzuki GSR 750 2011

Nuda con cuore da corsa
La nuova Suzuki ha una ciclistica semplice ma efficace, buoni freni e dimensioni compatte. Il motore è quello della sportiva GSX-R, ma va bene anche per chi inizia. Chi acquista la GSR 750 entro il 31 marzo, potrà usufruire di una supervalutazione dell'usato di 1000 euro.
Prezzo: 
€ 7.750
Cilindrata: 
749,0 cm3
Peso: 
197,5 kg
Potenza: 
106,8 CV
Velocità: 
222,9 km/h
 
  • Comfort: 
    2
  • Posizione di guida: 
    3
  • Tenuta di strada: 
    3
  • Finiture: 
    2
  • Consumo: 
    3
  • Prestazioni: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Cambio: 
    3
  • Freni: 
    3
  • Vano sottosella: 
    1
  • Sospensioni: 
    3

Su strada

Le stradine secondarie, quelle di montagna e in generale tutti i tratti "misti" sono quelli dove più si apprezza la Suzuki GSR 750. La guida è davvero facile e intuitiva, si diverte anche chi non ha molta esperienza, anche se qui ci sono da gestire più di 100 CV: basta non esagerare col gas. Grazie all'avantreno reattivo il giusto, la GSR se la cava bene tra i tornanti ma rimane rigorosa e precisa quando le velocità salgono: merito dell'assetto abbastanza rigido che contiene bene i trasferimenti di carico. I freni meritano un voto buono ma non ottimo: nell'uso molto sportivo ci vorrebbe più mordente.



In autostrada

La protezione aerodinamica è praticamente inesistente, ma la posizione di guida è ben studiata e aiuta a contrastare l'aria della corsa. Per viaggiare è comunque necessario montare un cupolino. Anche in autostrada il motore si fa apprezzare per le doti di accelerazione e ripresa, come pure la stabilità della ciclistica (a patto di non "aggrapparsi" al manubrio). C'è qualche vibrazione su specchietti e manopole.




In città

L'agilità e la leggerezza della Suzuki GSR 750 sono doti che si apprezzano sin dai primi metri nel traffico, mentre la sagoma snella permette di sgattaiolare con facilità tra le auto in coda. In città si apprezzano molto anche i freni: la loro azione potente ma poco aggressiva evita bloccaggi indesiderati su pavé, strisce pedonali e altri fondi a scarsa aderenza. Nell'uso intenso si apprezza anche la frizione molto morbida e il motore rotondo che permette di riprendere sempre, senza dover mettere la prima. L'assetto un po' rigido in città fa soffrire polsi e schiena, ma si sopporta.
PROVE CORRELATE

Suzuki GSR

  • Prezzo€ 8.390
  • Peso213 Kg
  • Serbatoio17,5 l
  • Altezza sella82 cm
  • Lunghezza212 cm
COMMENTI
Ritratto di stevedark
17 Giugno 2013 ore 16:40
Provata al Demo Tour qualche domenica fa a Bologna e devo dire che fin da subito mi ha colpito la comodità della sella! Appena partito ho avuto sensazioni positive per frizione e cambio, entrambi morbidissimi e precisi. La posizione di guida è perfetta per me che sono alto 1,70 m: manubrio bello largo e busto leggermente caricato in avanti e la sensazione di controllo è totale! In prima viene su di gas da sola, è uno spettacolo!!! Che dire, chi se ne frega se non ha un forcellone "alla moda" o le pinze radiali, lei va che è una meraviglia e potresti macinare centinaia di Km senza arrivare col culo rotto o le braccia distrutte! Ora ho la GSR 600 e la differenza è abissale. Il prox anno sarà mia, ma usata ovviamente!
Ritratto di mdlele
13 Ottobre 2013 ore 15:36
non capisco la vostra pagella: comfort 2 stelle invece è comoda e sopratutto non stancante,questa estate 1010 km in 2 giorni e come avessi fatto la gita fuoriporta di pochi km! ;tenuta di strada 3 stelle, ma se non si muove! cosa pretendete da una naked stradale? ; prestazione 3 stelle, una naked che fa i 222 km/h !! bho! comunque l'ho da 2 anni e ne sono felicissimo, in primis i FRENI, perchè sono molto modulabili e se su strada si trova del terriccio non "mordono" subito e sono perfetti per la guida stradale ciao
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • Vespa GTS Super 300 Tech hpe 2019
    La Super Tech è la versione top della nuova gamma GTS con motore 300 hpe. Si collega al cellulare e lo controlla con i comandi al manubrio
  • Zero Motorcycles SR/F
    Ha un motore da 119 CV e una batteria da 14,4 kWh che garantiscono tanto divertimento e una autonomia paragonabile alle moto a benzina. Ciclistica OK ed elettronica raffinata con MSC Bosch di serie. Finiture discrete, prezzo alto ma non troppo
  • BMW Serie F GS F 750 GS 2020
    La “piccola” GS è una poco impegnativa e comoda per l’uso quotidiano. Il motore “spinge il giusto” e su strada è efficace sia quando si passeggia, sia quando si vuole forzare il ritmo. Buona la qualità percepita, ma gli optional “obbligati” fanno lievitare il prezzo