Salta al contenuto principale

Sempre brillante e più divertente

Kawasaki rinnova la sua naked "facile" che piace anche agli esperti. Il motore bicilindrico è più pronto ai medi e bassi regimi, telaio e ciclistica tutta nuova la rendono più efficace e divertente. Buone finiture e comfort, sicura la frenata (anche con ABS). Il prezzo resta più o meno immutato.

"Restyling" che giova al motore

A sei anni dal lancio (che risale al 2005) e a due da una leggera "rinfrescata", Kawasaki ha rinnovato profondamente la ER-6n. Anche se qualcuno la vede sempre come un modello per chi comincia, la sostanza ora è quella di una vera stradale brillante, piacevole da guidare e costruita con cura, adatta anche ai piloti più esperti e proposta a un prezzo abbordabile per molti. La moto è stata rinnovata in quasi tutte le sue parti: motore, telaio, ciclistica. Il bicilindrico frontemarcia di 649 cm³ è stato modificato per migliorare la risposta ai bassi e medi regimi. 
Nella foto a sinistra, il braccio di destra del forcellone è ricurvo: una soluzione che permette di ricavare più spazio per lo scarico. Nella foto a destra, il nuovo cruscotto è chiaro e ben leggibile: offre anche l'indicazione dell'autonomia residua e del consumo istantaneo e medio.

Ha il telaio perimetrale in tubi

Cambia parecchio il telaio: ora è un perimetrale formato da due tubi in acciaio, con il forcellone "a banana" formato anch'esso da due tubi. Dal punto di vista del comfort, è stata rivista la taratura delle sospensioni; modificate anche l'imbottitura e la forma della sella (per aiutare i piloti di taglia piccola a mettere i piedi a terra con sicurezza). La nuova ER-6n sarà in vendita da fine novembre in due versioni: la "base" (più o meno al prezzo del vecchio modello) e quella con ABS, che utilizzerà una nuova centralina (più leggera e compatta rispetto a quella precedente) e costerà circa 600 euro in più della "base".
Nella foto a sinistra, il telaio è stato completamente ridisegnato per ottenere una maggiore rigidità e garantire più maneggevolezza. Nella foto a destra, sopra al faro dotato di una piccola carenatura c'è un mini parabrezza regolabile.

Cambio e guidabilità migliorate 

La cura ricostituente a cui è stato sottoposto il motore si sente: la ER-6n è più pronta ad accelerare ai medi e bassi regimi e l'erogazione più corposa (ma sempre fluida e ben gestibile) permette di limitare l'uso del cambio quando si guida "rilassati", mentre se ci si vuole divertire basta tenere aperto il gas. Anche il nuovo telaio ha portato apprezzabili miglioramenti: la moto è più fluida e precisa nell'impostare le curve e digerisce anche abbastanza bene la guida sportiva. Non male le sospensioni che garantiscono il giusto comfort, buona la risposta dell'impianto frenante: grazie all'adozione di pinze differenti c'è più potenza, ma ben dosabile. Anche la versione con ABS non delude: l'antibloccaggio ben tarato "entra" solo quando serve.

Carta d'identità

Dati tecnici (dichiarati dalla casa)
Motore bicilindrico 4T
Cilindrata (cm³) 649
Raffreddamento a liquido
Alimentazione a iniezione
Cambio a 6 marce
Potenza nd
Freno anteriore a doppio disco
Freno posteriore a disco
Velocità massima (km/h) nd
Dimensioni
Altezza sella (cm) nd
Interasse (cm) nd
Lunghezza (cm) nd
Peso (kg) nd
Pneumatico anteriore 120/70-17"
Pneumatico posteriore 160/60-17"
Capacità serbatoio (litri) nd
Riserva litri nd

Leggi altro su:

Kawasaki ER 6N 2011

Ti piace questa moto?

Condividi il tuo giudizio! Clicca sulle moto qui sopra per valutare questa moto.

I voti degli utenti
0
0
0
0
0
Voto medio
0
0
0 voti
Aggiungi un commento
noli guido
Mer, 11/23/2011 - 21:00
Premetto che dare un giudizio su una moto solo dopo averla vista in foto non è il massimo, però almeno dal punto di vista estetico il modello attualmente ancora in commercio è più bello. Naturalmente per verificare le migliorie del nuovo modello dovremo aspettare i primi commenti dei futuri proprietari. In particolare nelle anticipazioni da parte delle riviste specializzate, si parla di una migliore erogazione del motore ai bassi e medi regimi e di una migliore taratura dell'ABS. Dal punto di vista ciclistico le migliorie dovute al nuovo telaio suppongo che si faranno sentire in particolare oltrepassando certi limiti. Comunque dopo aver percorso 650 km con la mia nuova ER6N 2011, posso proprio dire che mi ha sorpreso per facilità di guida anche per uno come me che dall'età di 18 anni non è più salito su una moto.Spero di leggere commenti da parte di proprietari di ER 6 N con maggiore esperienza.
massimoalbonettil
Ven, 02/10/2012 - 15:53
io posseggo una rn6n da febbraio 2011-. ho percorso circa 4000 km. mi sono trovato benissimo. non consuma niente. 20 21 km. al lt.
rikyes
Dom, 02/12/2012 - 15:57
l ho appena presa, non pare male, appena avrò fatto qualche km in più vi saprò dare una valutazione!!
Profile picture for user alevale76
alevale76
Gio, 04/26/2012 - 22:45
Anch'io come rikyes non ho avuto modo di sfruttare tutte le sue potenzialità, ma il "primo contatto" è davvero buono, ti fa divertire anche ai medi regimi e il prezzo è davvero buono!