PRIMI CONTATTI

Ducati

Ducati 1199 Panigale: ecco il test in pista
Le prime sensazioni in pista confermano che la Panigale è una gran moto. Molto agile e svelta di avantreno, sembra pesi 30 kg in meno della vecchia 1198. Ottima la frenata con un ABS davvero ben a punto, il motore ha perso un po' di spinta ai medi e bassi regimi, guadagnando però un allungo sorprendente.
€ 19.190
Ducati 1199 Panigale: ecco il test in pista

La più attesa

La Ducati Panigale è la sportiva più "chiacchierata" in questi ultimi mes: bella, raffinata e innovatrice, ha tutto per lasciare il segno. A cominciare dal motore, completamente nuovo: certo, è sempre un bicilindrico a L come da tradizione Ducati, ma completamente riprogettato e ruotato indietro di 6 gradi rispetto al "vecchio" Testastretta. Questo ha permesso di realizzare una moto più compatta e di migliorare la distribuzione dei pesi. Ducati dichiara numeri impressionanti: 195 CV a 10.750 giri, una coppia di 13,58 kgm a 9.000 giri e un peso di soli 164 kg.



Niente telaio

Il motore poi ha funzione portante, perché questa Ducati Panigale non ha un telaio vero e proprio, a collegare l'avantreno al bicilindrico ci pensa una struttura in alluminio che funge anche da airbox. Per accentrare le masse, lo scarico è sotto il motore, mentre l'ammortizzatore, posizionato orizzontalmente, è collegato al forcellone monobraccio con un leveraggio facilmente regolabile. In questo modo è possibile cambiare le reazioni della sospensione.

Elettronica da MotoGP

Raffinatissima la gestione elettronica. Abbiamo ABS e controllo di trazione e la possibilità di selezionare tre mappature (Race, Sport e Wet con potenza ridotta a 120 CV). Passando da una mappatura all'altra cambia anche il carattere della moto, perché si modificano le regolazioni delle sospensioni, l'intervento del controllo di trazione e anche quello del freno motore (per la prima volta su una moto di serie).



Nata per la pista

Ad Abu Dhabi il nostro Dario Marchetti ha potuto finalmente testare la nuova 1199 Panigale e proprio nel suo ambiente naturale, la pista. Il responso dopo molti giri al limite è positivo: la nuova Ducati mantiene le promesse, sembra pesi 30 kg in meno della 1198 (in realtà sono 7 kg): l'avantreno è rapido e reattivo e mantiene sempre la giusta precisione. Anche la guida risulta più facile, la Panigale permette di correggere la traiettoria con facilità e nelle curve a bassa velocità è molto più facile da riprendere rispetto alla "vecchia" 1198

Elettronica ben a punto

I controlli elettronici che gestiscono la Panigale lavorano bene: ci è piaciuta soprattutto la possibilità di gestire il freno motore. Anche l'ABS (disinseribile) è da riferimento: in modalità Race agisce solo sull'anteriore e permette staccate al limite fino a far sollevare il posteriore (se si vuole). L'assetto è sempre ben gestibile, anche se va detto che la pista di Abu Dhabi non ha curvoni veloci che permettono di mettere alla frusta la ciclistica, che, in ogni caso, ci ha dato la sensazione di essere nata bene.



Il motore sale di giri veloce

Il nuovo bicilindrico ha perso un po' di spinta ai medi e bassi regimi (rispetto al vecchio "Testastretta") e qualche "rumorino caratteristico" come quello della frizione antisaltellamento ma sorprende per la rapidità con cui sale di giri. D'altra parte con 25 CV in più da gestire avere più schiena ai regimi intermedi avrebbe potuto creare qualche problema, così si tratta solo di abituarsi ad usare di più il cambio, che è rapidissimo e preciso anche se strapazzato, per tenere il "Superquadro" nella zona alta del contagiri. Buona la posizione di guida: nonostante le dimensioni compatte, la Ducati Panigale accoglie bene anche i piloti più alti, peccato solo per la carena che non protegge bene, ma è così bella che le si perdona tutto... I prezzi partono da 19.190 euro chiavi in mano per la versione base che non ha le sospensioni elettroniche e monta forcella Marzocchi e mono Sachs, la S con sospensioni Öhlins "elettroniche" e cerchi superleggeri in alluminio forgiato costa 23.990 euro. Su entrambe le versioni l'ABS è optional e costa 1.000 euro. Dotazione completa di ABS e sospensioni elettroniche solo sulla splendida Tricolore S che costa 28.990 euro, sempre chiavi in mano.
Qui sotto, nel video, potete sentire come "suona" la Panigale, messa alla frusta da Troy Bayliss.


 
Carta d'identità
Dati tecnici (dichiarati dalla casa)
Motore bicilindrico a L
Cilindrata (cm3) 1198
Raffreddamento a liquido
Alimentazione a iniezione
Cambio a 6 marce
Potenza CV (kW)/giri 195 (143)/10750
Freno anteriore doppio disco da 330 mm
Freno posteriore disco da 245 mm
Velocità massima (km/h) nd
Dimensioni
Altezza sella (cm) 83
Interasse (cm) 143,7
Lunghezza (cm) nd
Peso (kg) 164
Pneumatico anteriore 120/70-17"
Pneumatico posteriore 200/55-17"
Capacità serbatoio (litri) 17
Riserva litri nd
PRIMI CONTATTI CORRELATI
  • 30 Gennaio 2020
    La nuova Panigale ha la carena e le alette della V4R da SBK, un’elettronica affinata e una ciclistica rivista. Il risultato è una superbike ancora più veloce, ma anche più facile da gestire in tutte le situazioni 
  • 20 Novembre 2019
    La "piccola rossa" si evolve e cambia nome: ora si chiama Panigale V2. Dalla V4 prende le linee e l'aerodinamica, ma anche la raffinata elettronica che permette di godersi a fondo le doti del bicilindrico Superquadro. Sospensioni riviste nella taratura e sella morbida la rendono un po’ più comoda e “stradale”
  • 11 Luglio 2014
    La novità più rilevante della gamma enduro racing di Betamotor è l’arrivo dell’iniezione sulla 350 a quattro tempi. Il motore ha così un’erogazione più gestibile, ma è anche migliorato il rendimento delle sospensioni, inoltre, grazie alla cura dimagrante, la moto ha guadagnato anche un po' di maneggevolezza 
COMMENTI
Ritratto di road71
13 Febbraio 2012 ore 23:17
Un buon lavoro, ma mi spiace ha perso il fascino Ducati o meglio non è più una vera moto Italiana con la I maiuscola, le linee sono troppo giapponesi sembra un incontro con una moto italiana con una japan, non per niente si vocifera una migrazione del marchio e non va bene un saluto a tutti i lettori.
Ritratto di malo
14 Febbraio 2012 ore 08:18
Secondo me la panigale è proprio una gran bella moto, fi giapponese ci vedo poco, forse saranno i giappi a copiarla tra qualche tempo. Offre tecnica raffinatissima con elettronica da urlo, prestazioni da riferimento, come si fa a dire che non è una Ducati? Me la comprerei se solo costasse un po' meno... Ma allora non sarebbe una Ducati ;)
Ritratto di Actarus72
14 Febbraio 2012 ore 10:49
Una vera supersportiva italiana, Ducati continua a stupire con design e tecnologia tutti italiani. Il costo ovviamente è alto ma controbilanciato dalla componentistica di primo livello utilizzata. Non so ma io ho difficoltà a paragonarla a qualche giapponese in giro...
Ritratto di dany72
14 Febbraio 2012 ore 11:32
Ma che giapponese! Questa è italiana a 100% basta guardarla.+Almeno finche non se la compra volkswagen... maledetti tedeschi, ci sfottono e poi ci comprano le cose migliori!
Ritratto di umaga
14 Febbraio 2012 ore 16:35
stupenda e sorprendente ma...speriamo solo che chi la comprerà la sappia anche guidare ;-)
Ritratto di viplycan
14 Febbraio 2012 ore 17:03
premessa: sono un fan 100% del made in italy!! ma voglio fare un osservazione sul lavoro di ducati questa volta...20 mila euro una moto senza abs e con marzocchi anzicchè ohlins?? ragazzi ma stiamo scherzando?? vabbe che è un prodotto unico ma ha anche un prezzo uniconon dico di costare come una jap ma costare si 20 mila euro però con un equipaggiamento completo altrimenti mi dite cosa paghi 20 mila euro?? guardate come ha lavorato MV ha fatto una moto la f3 che è super ricca tecnologicamente super bella super tutto e ad un prezzo di concorrenza questo si che vuol dire lavorare bene...questa di ducati mi sembra gran bella speculazione... MOTO FANTASTICA!
Ritratto di OrsoMarsicano
OrsoMarsicano Kawasaki Ninja ZX-6R 636 2005
14 Febbraio 2012 ore 17:50
Credo sia indubbio che la Panigale abbia fatto segnare un salto enorme nel segmento delle supersportive. Un aumento di prestazioni tale da far impallidire qualsiasi altra sportiva. Detto ciò, 20.000 euro quando un'R1 ne costa 17.000 e una RSV4 18.000 mi sembrano un prezzo corretto. E poi, paragonare la Panigale alla F3 poi, mi sembra del tutto fuori luogo. Foss'anche per il fatto che per la prima si prospetta un futuro societario radioso (o almeno solido, vista la quotazione recente del marchio), mentre per la seconda... beh, sappiamo tutti in che acque naviga MV.
Ritratto di viplycan
14 Febbraio 2012 ore 20:01
forse non mi sono spiegato bene visto che è arrivato il messaggio che io paragono f3 con panigale..bene mi spiego meglio... ho preso l'esempio della f3 perchè dai primi articoli di test traspare una voce unica : " com'è possibile che una moto con questa dotazione tecnica costi meno di 12000 euro?" eppure si tratta di un prodotto esclusivo anch'esso... tu dici che l'r1 costa 17 mila ecc ecc si ma costano questa cifra con abs olhins insomma moto al top... se fosse pure la panigale al top e costasse 5 mila euro in piu niente da dire perchè è un prodotto esclusivo ma costare 5 mila euro in piu a parità di allestimento...se io devo pagare 5 mila euro in piu per avere niente nemmeno l'abs di serie mi dici tu perche pago?? si rischia anche la figuraccia non per la moto ma per chi la compra ti si parcheggia uno a fianco con un cbr con ohlins elettronici abs e tutto compreso e tu con una moto che hai pagato 5 mila euro in piu non monti ne abs ne olhins beh quello potrebbe dire tranquillamente bel pirla ;)... ripeto che a parità di accessori la ducati costi 5 mila euro in più niente da dire... ma che costi 5 mila euro in piu solo motore e carene non va bene...si chiama speculazione del marchio
Ritratto di Sanacotto
18 Febbraio 2012 ore 16:38
Mi permetto di farvi notare anche ke l'affidabilita' jap e' nettamente superiore
Ritratto di Marco400
Marco400 Honda CBR 125/250 R CBR 250 R 2011
14 Febbraio 2012 ore 17:54
è troppo alto. Bisognerebbe provarla in pista confrontandola con le sue rivali giapponesi,l'MV f4, l'aprilia rsv4 e la bmw s1000 rr per vedere se la differenza di prezzo è giustificata davvero o si paga anche il marchio made in italy (parlo sia di prestazioni che feeling e facilità di guida). Comunque rimane una bellissima moto, almeno il frontale: il codino non mi convince molto, ma sono opinioni personali.
Ritratto di lenzo
15 Febbraio 2012 ore 00:27
Quanto costa, ad esempio, una s 1000 rr con controllo di trazione, cambio elettronico, ed abs?. Considerando che non ha il controllo elettronico del freno motore, non ha un quadro strumenti così completo, non ha forcelle marzocchi, non ha pinze brembo m50 con dischi brembo ecc... ecc.... La 1199 costa 19190€, (1919-1199?!?) e sembra che con 1000€ si possa avere l'abs dunque 20190 €. 17000€ l'r1, che non ha granchè. Forse sbaglio, ma non mi sembra poi così cara. Soprattutto rispetto alla 1198!
Ritratto di OrsoMarsicano
OrsoMarsicano Kawasaki Ninja ZX-6R 636 2005
15 Febbraio 2012 ore 12:35
Sulla comparazione ok, ho capito male e sono perfettamente d'accordo con te. La scelta di MV è forte, il tre cilindri ha tanta elettronica e se pensi che la GSX-R 1000 ne costa 15.000 e di elettronico non ha nulla (a parte le tre mappature ma vabbè, quella ormai è preistoria), un paio di domande è giusto farsele. Detto questo, rimango dell'idea che i 19.000 della Panigale siano più che "giustificabili" (fermo restando che io, e come me molti appassionati non avranno mai i soldi necessari per averla). Prendendo ad esempio l'R1, infatti la scheda tecnica recita: 206 kg in ordine di marcia, 182 CV e 115 Nm. La Panigale invece: 188 kg, 195 CV e 132 Nm... Sarò un profano ma queste per me sono differenze "abissali". Qui telaio e motore fanno davvero la differenza. Senza contare che l'R1 di serie Brembo, Ohlins o Marzocchi non sa neanche dove stanno di casa mentre la Panigale frena con delle Brembo radiali monoblocco, he davanti ha una forcella Marzocchi, che è vero non è paragonabile a Ohlins ma di certo è meglio di quei tubazzi da idraulico che montano le giappe di serie. Detto questo, l'R1 la paghi solo 2000 euro meno... Insomma, la 1199 costerà anche cara, ma rispetto alla concorrenza quel tot in più per me è giustificato. Poi, se vogliamo spostare la partita nel mondo reale (crisi, precariato e chi più ne ha più ne metta) allora GSX-R 1000 K5 tutta la vita!
Ritratto di viplycan
16 Febbraio 2012 ore 10:57
dici bene...molto bene..le japp non sono nemmero paragonabili alla ducati ma come sempre credo che la verità stia sempre in mezzo... io dico che potrebbero farla pagare tranquillamente 17 mila euro come per esempio un r1 perchè potrebbero e così facendo annienterebbero la concorrenza...chi comprerebbe più una japp a parità di prezzo?? solo un folle...ma poi si andrebbe a perdere l'esclusività del marchio ;)... comunque spero di vederla presto dal vivo a vederla così è un gioiello immagino dal vivo :))... saluti
Ritratto di hornet72
15 Febbraio 2012 ore 18:06
Sono Hondista dalla nascita, ma questa "DUCATI" Panigale è un sogno, insieme alla mitica 916!
Ritratto di Semirjan
16 Febbraio 2012 ore 15:11
Questa supersportiva mi attrae molto con ilsuo design unico e molto sportivo. L'unica cosa su cui ci si può discutere è il prezzo! 20.000€ non sono pochi, e neanche l'ABS è di serie (costa 1000€)! Comunque tuttosommato, in generale è una bella moto!
Ritratto di claudio-z
16 Febbraio 2012 ore 18:26
è una moto bellissima e sicuramente performante sopratutto in pista. Peccato però per il prezzo molto elevato, se facessero una versione più abordabile per le tasche di tutti sarebbe meglio! Chissà speriamo che vendano la panigale con il motore della 848 e forse con un prezzo più basso!
Ritratto di direttore
direttore Piaggio MP3 250 RL 2007-2008
21 Febbraio 2012 ore 19:52
vai a vedere http://www.insella.it/news/ducati-799-arrivo-anche-la-supersport
Ritratto di gelius
16 Febbraio 2012 ore 21:45
bella emozionante ma non per tutti........spero che in ducati nel futuro sfornassero moto un po piu accessibili.......e soprattutto ho sentito dire che è in vendita sara vero?
Ritratto di lenzo
17 Febbraio 2012 ore 22:11
Non riesco proprio a capire quelli che scrivono che dovrebbe costare come una r1! Chi lo dice li ha 17000 per una moto? Perchè, a quel punto, non ne ha 19000 per una moto quasi 30 kg più leggera, con 15 cavalli in più, magnesio, titanio e alluminio da tutte le parti e tanta elettronica da sembrare una bmw ma a quattro ruote?
Ritratto di Sanacotto
18 Febbraio 2012 ore 15:05
Non capisco perche' le ducati devono costare cosi tanto, non sono affidabili, non sono le piu potenti, sono le moto piu scomode al mondo eppure le vendono a prezzi stratosferici, ma andate a ca..re!!!
Ritratto di w.cat
19 Febbraio 2012 ore 10:42
Saluti ,le ducati costano care,perchè escono dalla fabbrica dotate da una componentistica di alta qualità, per quanto riguarda l'affidabilità non so come fai a dire che non lo sono, in sbk ed in gp le uniche che hanno rotto sono state le giapponesi , per quanto riguarda la potenza ,è vero non sono le più potenti ,ma quello che conta ;è l'efficacia del mezzo e la ducati ha dimostrato questo in sbk in modo chiaro
Ritratto di Sanacotto
29 Febbraio 2012 ore 14:57
Qui non stiamo parlando di sbk (dove hai un team di meccanici sempre dietro) mi riferisco all'utilizzo amatoriale,una ducati dopo un giorno intero in pista nel 90% dei casi la devi portare dal meccanico per qualche regolazione, con una jap puoi girare 10 giorni di fila e nob avere mai bisogno neanche di un goccio d'olio
Ritratto di Alessandro Falla Garetta
19 Marzo 2012 ore 12:35
Una moto così...o la compri da usare in pista oppure non la compri proprio...dove vai su strada? Appena apri un po ti fottono la patente...e poi il bello delle Ducati era proprio quella coppia ai bassi e medi che ti permetteva di divertirti usando poco il cambio e di goderti le curve giocando con l'acceleratore...hanno "giapponesizzato" una moto che era pressochè perfetta....le Ducati di oggi non sono inaffidabili come quelle di un tempo...però anche le Jap stanno diventando obsolete....o si spende 12 - 17k di euro per delle carenate, o ti fanno delle naked con sospensioni budino e motori che non vanno nemmeno a piantargli un calcio nel sedere...ma dove siamo finiti?! Erano meglio le moto di 30 anni fa...almeno quelle non erano dei Pc ambulanti....bah.....
Ritratto di Ciro Ducati 1199 Panigale
01 Maggio 2012 ore 22:27
Fratello,se si aumentava la coppia ai bassi con 195 cv te schianti,non la capito razza di XXXXXXX
Ritratto di 46 Luca 58
46 Luca 58 Ducati Multistrada 1200 Sport 2010
24 Aprile 2012 ore 21:39
Ricordo a tutti voi che le moto carenate sono nate dopo cha la Ducati ha tirato fuori la "El Paso", e sapete tutti cos è successo dopo l'arrivo della prima Monster..si è aperta l'epoca delle Naked. L'1199 non ha telaio (unica al mondo) ha il mono orizzontale (unica nella categoria) ha un motore a due cilindri che tocca i 12500 giri (unica bicilindrica) a 180 regolazioni (unica) ha il cambio elettronico di serie (unica) pesa 160kili a secco (unica nella categoria) ha l'abs sportivo e il controllo di trazione.Spesso in Italia nascono cose che fanno tendenza e a volte succede anche con le moto.. L'1199 di giapponese non ha niente a parte per chi al bar non sa cosa dire. Ciao a tutti!
Ritratto di Ciro Ducati 1199 Panigale
01 Maggio 2012 ore 22:23
sanacotto,vedi che la ducati e stata,e e sara una moto per pochi. e il prodotto piu italiano al mondo,e la ferrari delle due ruote poi scusa :panigale 195 cv,188 kg di peso;r1 180+cv,206 kg. chi compra la yamaha vicino a un ducatista fa la figura del SUPER-MAXUM IMBECCILE.
Ritratto di Ciro Ducati 1199 Panigale
01 Maggio 2012 ore 22:25
costa 10000€ in piu? non fa niente,ste moto si scelgono col cuore,non con la testa,senno ti compri una vespa
Ritratto di steducati
04 Novembre 2012 ore 14:36
hai ragione!!!!!!!
Ritratto di desmodronico91
28 Giugno 2012 ore 22:23
E una moto paurosa.E bellissima,ultra tecnologica,velocissima...e puro sesso su 2 ruote.Forse se proprio si vuole trovare un difetto e la minor coppia e prontezza ai bassi rispetto alla 1198...ma a me fa impazzire lo stesso ;D
Ritratto di steducati
04 Novembre 2012 ore 14:33
questa moto è la migliore ho visto sù youtube un giro di pista con la telecamera onboard e fà delle corve velocissime secondo me streetfighter con lo stesso motore ma con il prezzo (versione base) più moderato se la comprerebbero tutti
Ritratto di steducati
04 Novembre 2012 ore 15:21
prego a tutti i ducatisti di entrare nel mio gruppo si chiama (ducati le migliori)
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PRIMI CONTATTI PER MARCA
Green Planet
GLI ULTIMI PRIMI CONTATTI