PROVA

BMW Serie R

La tedesca "fuoriserie"
La bella R nine T ha poco in comune con tutte le altre BMW, a parte la qualità elevata. Reattiva e “sincera”, è divertente da guidare in ogni situazione. Se solo costasse un po’ meno...
Prezzo: 
€ 15.530
Peso: 
212,5 kg
Potenza: 
104,3 CV
Velocità: 
217,6 km/h
 
  • Comfort: 
    3
  • Posizione di guida: 
    3
  • Tenuta di strada: 
    3
  • Finiture: 
    3
  • Consumo: 
    2
  • Prestazioni: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Cambio: 
    3
  • Freni: 
    3
  • Vano sottosella: 
    1
  • Sospensioni: 
    3
La tedesca "fuoriserie"
Pregi: 
Motore
Pieno e regolare, il massimo per divertirsi
Sospensioni
Buon compromesso tra comfort e guida allegra
Finiture
“da tedesca”
Difetti: 
Prezzo
Nonostante l’alta qualità della finiture, 15.000 sono troppi
Pedane
Posizionate in basso, se si “esagera” si arriva a toccare molto facilmente
Realizzata per festeggiare i 90 anni della casa tedesca, la nine T è una naked dalle linee essenziali che veste e interpreta le doti della tecnologia bavarese nello stile delle “special” sempre più di moda. Il suo cuore è il boxer bialbero raffreddato ad aria da 1.170 cm3 con potenza di 104, 3 CV e una coppia di ben 11,5 kgm (rilevati alla ruota). Il resto è quanto di meglio un amante delle elaborazioni possa desiderare: il telaio ad esempio è in acciaio a doppia trave con architettura “modulare”: i suoi quattro elementi  scomponibili permettono vari “giochetti”.
Invece del solito Telelever, troviamo davanti una versione semplificata della forcella della S 1000 RR; al posteriore c’è invece il solito Paralever con mono centrale. “Scarna” la dotazione elettronica: c’è solo l’ABS a due canali. Difetti? Solo uno: costa cara, purtroppo.
PROVE CORRELATE
  • 23 Agosto 2021
    La stradale tedesca è immediatamente riconoscibile alla prima occhiata, il boxer è garanzia di una guida sempre piacevole e la dotazione è quella "di sostanza" tipica delle moto bavaresi. Chi prende una R Nine T lo fa a ragion veduta... Ma anche il prezzo è da BMW
  • 11 Agosto 2021
    Forme classicissime, cura tedesca dei dettagli e l'elettronica non è un tabù: la cruiser della casa tedesca è un mix di moderno e tradizione, una moto con una spiccata personalità, equipaggiata con un possente bicilindrico boxer
  • 15 Aprile 2021
    Il GS negli ultimi anni ci ha abituato a cilindrate e prestazioni "maxi", ma anche nella versione 850 la bicilindrica bavarese sa essere una moto completa e anzi, più gestibile. La versione rallye aumenta la voglia di lasciare l'asfalto per l'off road. Il prezzo? Sempre al top della categoria

BMW Serie R

  • Prezzoda € 12.910
  • Peso0 Kg
  • Serbatoio0,0 l
  • Altezza sella0 cm
  • Lunghezza0 cm
COMMENTI
Ritratto di Skleros
24 Settembre 2014 ore 15:45
È una scopiazzatura della bellissima Guzzi Griso uscita 10 anni prima di questa misera copia solo che, dato che ha l'elica sul serbatoio e non l'aquila, tutti gli italioti sbavano e spendono 15.000€ per la copia di una bellissima moto ITALIANA che costa almeno 3.000€ in meno!
Ritratto di Flavio66
Flavio66 Kawasaki GTR 1400 2013
25 Settembre 2014 ore 19:43
Sono d'accordo con Skleros a proposito del paragone con la Griso. Non sono d'accordo quando se la prende con le rispettabilissime persone che comprano BMW! In realtà oggi Guzzi potrebbe essere a raccogliere ottimi risultati come i tedeschi. Non ci arriva per il semplice motivo che la sua dirigenza, dagli anni 70 ad oggi, si è dimostrata incapace per non dire peggio! Speriamo piuttosto che si cominci ora a far sul serio visti i buoni risultati con la California! Sono sicuro che gli italiani saranno i primi a comprare Moto Guzzi! ...le compravano anche quando erano davvero scarse!
Ritratto di capobutozzi
13 Settembre 2015 ore 17:24
Premesso che questa e' una bella moto non capisco pero quelli che la comprano. A differenza delle auto italiane le moto italiane sono bellissime allora perché comprare tedesco? Solo per moda a mio parere
Eicma 2021
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • Kawasaki Ninja 1000 SX 2021
    La "verdona" è una Ninja a tutti gli effetti, ma strizza l'occhio a chi cerca una moto da usare anche per qualche gita senza stancarsi troppo, e all'occorrenza guidabile pure in città. La dotazione di serie ne fa una moto moderna, che "aiuta" il pilota a non andare mai in difficoltà
  • BMW R 18 2021
    Forme classicissime, cura tedesca dei dettagli e l'elettronica non è un tabù: la cruiser della casa tedesca è un mix di moderno e tradizione, una moto con una spiccata personalità, equipaggiata con un possente bicilindrico boxer
  • BMW R nineT Pure 2021
    La stradale tedesca è immediatamente riconoscibile alla prima occhiata, il boxer è garanzia di una guida sempre piacevole e la dotazione è quella "di sostanza" tipica delle moto bavaresi. Chi prende una R Nine T lo fa a ragion veduta... Ma anche il prezzo è da BMW