PROVA

BMW Serie R

La tedesca "fuoriserie"
La bella R nine T ha poco in comune con tutte le altre BMW, a parte la qualità elevata. Reattiva e “sincera”, è divertente da guidare in ogni situazione. Se solo costasse un po’ meno...
Prezzo: 
€ 15.530
Peso: 
212,5 kg
Potenza: 
104,3 CV
Velocità: 
217,6 km/h
 
  • Comfort: 
    3
  • Posizione di guida: 
    3
  • Tenuta di strada: 
    3
  • Finiture: 
    3
  • Consumo: 
    2
  • Prestazioni: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Cambio: 
    3
  • Freni: 
    3
  • Vano sottosella: 
    1
  • Sospensioni: 
    3
La tedesca "fuoriserie"
Pregi: 
Motore
Pieno e regolare, il massimo per divertirsi
Sospensioni
Buon compromesso tra comfort e guida allegra
Finiture
“da tedesca”
Difetti: 
Prezzo
Nonostante l’alta qualità della finiture, 15.000 sono troppi
Pedane
Posizionate in basso, se si “esagera” si arriva a toccare molto facilmente
Realizzata per festeggiare i 90 anni della casa tedesca, la nine T è una naked dalle linee essenziali che veste e interpreta le doti della tecnologia bavarese nello stile delle “special” sempre più di moda. Il suo cuore è il boxer bialbero raffreddato ad aria da 1.170 cm3 con potenza di 104, 3 CV e una coppia di ben 11,5 kgm (rilevati alla ruota). Il resto è quanto di meglio un amante delle elaborazioni possa desiderare: il telaio ad esempio è in acciaio a doppia trave con architettura “modulare”: i suoi quattro elementi  scomponibili permettono vari “giochetti”.
Invece del solito Telelever, troviamo davanti una versione semplificata della forcella della S 1000 RR; al posteriore c’è invece il solito Paralever con mono centrale. “Scarna” la dotazione elettronica: c’è solo l’ABS a due canali. Difetti? Solo uno: costa cara, purtroppo.
PROVE CORRELATE
  • 28 Dicembre 2020
    La crossover dell'Elica ha un motore da superbike, ma non ha paura di viaggiare, anche con un passeggero. Più leggera della versione precedente, ha un equipaggiamento molto ricco. Attenzione però: non tutto è di serie
  • 30 Ottobre 2020
    Una linea inconfondibile, un bicilindrico generoso, la qualità tedesca: la R nineT non si smentisce. Con la Pure la casa bavarese va all'essenza del concetto di modern classic: poca elettronica e la giusta dose di cavalli e uno stile che non passa inosservato
  • 26 Marzo 2020
    La “piccola” GS è una poco impegnativa e comoda per l’uso quotidiano. Il motore “spinge il giusto” e su strada è efficace sia quando si passeggia, sia quando si vuole forzare il ritmo. Buona la qualità percepita, ma gli optional “obbligati” fanno lievitare il prezzo

BMW Serie R

  • Prezzoda € 12.910
  • Peso0 Kg
  • Serbatoio0,0 l
  • Altezza sella0 cm
  • Lunghezza0 cm
COMMENTI
Ritratto di Skleros
24 Settembre 2014 ore 15:45
È una scopiazzatura della bellissima Guzzi Griso uscita 10 anni prima di questa misera copia solo che, dato che ha l'elica sul serbatoio e non l'aquila, tutti gli italioti sbavano e spendono 15.000€ per la copia di una bellissima moto ITALIANA che costa almeno 3.000€ in meno!
Ritratto di Flavio66
Flavio66 Kawasaki GTR 1400 2013
25 Settembre 2014 ore 19:43
Sono d'accordo con Skleros a proposito del paragone con la Griso. Non sono d'accordo quando se la prende con le rispettabilissime persone che comprano BMW! In realtà oggi Guzzi potrebbe essere a raccogliere ottimi risultati come i tedeschi. Non ci arriva per il semplice motivo che la sua dirigenza, dagli anni 70 ad oggi, si è dimostrata incapace per non dire peggio! Speriamo piuttosto che si cominci ora a far sul serio visti i buoni risultati con la California! Sono sicuro che gli italiani saranno i primi a comprare Moto Guzzi! ...le compravano anche quando erano davvero scarse!
Ritratto di capobutozzi
13 Settembre 2015 ore 17:24
Premesso che questa e' una bella moto non capisco pero quelli che la comprano. A differenza delle auto italiane le moto italiane sono bellissime allora perché comprare tedesco? Solo per moda a mio parere
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • Honda SH 125i 2020
    Nuove linee e nuove doti per l’SH 125. Ha più spazio sottosella, il motore Euro 5 consuma pochissimo e le finiture sono curate. Non costa poco, ma ha l’ABS e il controllo di trazione di serie
  • Triumph Street Scrambler 2020
    La bicilindrica inglese è la perfetta incarnazione dello stile modern classic: il suo motore spinge a sufficienza per divertirsi, le linee non passano mai di moda e il parafango alto dona alla 900 un look aggressivo. Se lo stile è retrò, la dotazione elettronica è al passo con i tempi e offre grande sicurezza
  • Piaggio MP3 350 2018
    Ha un motore di media cilindrata potente ma poco assetato, è comodo e spazioso e protegge bene dall’aria. La ciclistica è sempre al top e la dotazione di serie ricca: ci sono ABS che agisce sui 3 dischi, controllo di trazione e blocco elettronico della sospensione anteriore