PROVA

Yamaha XJ6 Diversion F 2011

Bella, “facile” e comoda
La Diversion carenata è una valida alternativa allo scooterone da usare tutto l’anno, poco impegnativa e con freni buoni. Il motore spinge bene ma consuma un po’. Buono il prezzo.
Prezzo: 
€ 7.290
Cilindrata: 
600,0 cm3
Peso: 
203,5 kg
Potenza: 
70,0 CV
Velocità: 
206,2 km/h
 
  • Comfort: 
    3
  • Posizione di guida: 
    3
  • Tenuta di strada: 
    3
  • Finiture: 
    3
  • Consumo: 
    2
  • Prestazioni: 
    0
    No votes yet
  • Cambio: 
    3
  • Freni: 
    3
  • Vano sottosella: 
    1
  • Sospensioni: 
    3
Bella, “facile” e comoda
Pregi: 
Stabilità
La ciclistica è precisa e sincera.
Protezione
Buona, nonostante le dimensioni compatte.
Frenata
Potente e modulabile, spazi d’arresto contenuti.
Difetti: 
Cambio
I rapporti sono troppo corti per viaggiare in autostrada.
Consumi
Superiori alle concorrenti, specie in autostrada.
Vano
sottosella Piccolo e dalla forma irregolare.
Le carene integrali non sono un’esclusiva delle moto da pista: sul mercato iniziano a essere numerose le moto che sfoggiano un “vestito” completo simile a quello delle sportive, ma realizzato per offrire protezione e comfort al pilota. Una di queste è la Diversion F che alle doti della naked XJ6 da cui deriva (valido motore 4 cilindri, robusto telaio in acciaio, posizione di guida comoda e grande facilità di utilizzo) aggiunge una carenatura completa dalle linee gradevoli. Diventa così una moto da usare tutto l’anno, anche per viaggi medio-lunghi, senza mettere a dura prova la resistenza del pilota. In sella si sta bene: i più alti (sopra il metro e 80) guidano con le gambe un po’ troppo piegate, ma la seduta bassa aiuta tutti a mettere i piedi a terra con sicurezza.



Si bada al sodo

La Diversion è un mezzo ricco di soluzioni pratiche (forcella tradizionale, scarico sotto il motore) e senza inutili fronzoli, offerto a un buon prezzo. La versione con ABS costa 7.790 euro: sono 500 euro in più, ma ben spesi.
PROVE CORRELATE
  • 14 Settembre 2020
    La media di Iwata è una supersportiva in scala ridotta: precisa in curva e con un allungo entusiasmante. Sa regalare grandi emozioni, ma chiede mani esperte al pilota che la sceglie
  • 10 Agosto 2019
    Con la Niken tra le curve si va alla stessa andatura di una moto “normale” con metà dell’impegno, lo stesso divertimento e il doppio della sicurezza. Comoda e ben costruita, va bene per viaggiare ma ripara poco dall’aria. Prezzo adeguato alle doti tecniche e alla qualità
  • 22 Settembre 2018
    Il motore è brillante, la maneggevolezza buona e la dotazione ricca. Nel sottosella ci stanno due caschi integrali. Sospensioni un po’ rigide in città

Yamaha XJ6

  • Prezzo€ 6.690
  • Peso217 Kg
  • Serbatoio17,0 l
  • Altezza sella78 cm
  • Lunghezza212 cm
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • Kawasaki Ninja 125 2019
    La Ninja 125 è una sportivetta bella, ben rifinita, facile da guidare e parecchio divertente. Noi l'abbiamo messa alla frusta su strada e in pista, ecco come va
  • Moto Morini Milano 2020
    La naked di Moto Morini è ben fatta, piacevole da usare tra le curve e in città. Buone le prestazioni, efficace la frenata
  • Zontes ZT 310-V 2019
    Zontes è un marchio del gruppo cinese Tayo Motorcycle, da poco presente in Italia. La ZT 310-V rappresenta una entry level nel settore crusiser: monta un monocilindrico di 312 cm3, il telaio è a traliccio e al posteriore monta due ammortizzatori posteriori. Il design moderno, un prezzo contenuto e la facilità di utilizzo sono i suoi punti di forza