PROVA

Yamaha XJ6 Diversion F 2011

Bella, “facile” e comoda
La Diversion carenata è una valida alternativa allo scooterone da usare tutto l’anno, poco impegnativa e con freni buoni. Il motore spinge bene ma consuma un po’. Buono il prezzo.
Prezzo: 
€ 7.290
Cilindrata: 
600,0 cm3
Peso: 
203,5 kg
Potenza: 
70,0 CV
Velocità: 
206,2 km/h
 
  • Comfort: 
    3
  • Posizione di guida: 
    3
  • Tenuta di strada: 
    3
  • Finiture: 
    3
  • Consumo: 
    2
  • Prestazioni: 
    0
    No votes yet
  • Cambio: 
    3
  • Freni: 
    3
  • Vano sottosella: 
    1
  • Sospensioni: 
    3
Bella, “facile” e comoda
Pregi: 
Stabilità
La ciclistica è precisa e sincera.
Protezione
Buona, nonostante le dimensioni compatte.
Frenata
Potente e modulabile, spazi d’arresto contenuti.
Difetti: 
Cambio
I rapporti sono troppo corti per viaggiare in autostrada.
Consumi
Superiori alle concorrenti, specie in autostrada.
Vano
sottosella Piccolo e dalla forma irregolare.
Le carene integrali non sono un’esclusiva delle moto da pista: sul mercato iniziano a essere numerose le moto che sfoggiano un “vestito” completo simile a quello delle sportive, ma realizzato per offrire protezione e comfort al pilota. Una di queste è la Diversion F che alle doti della naked XJ6 da cui deriva (valido motore 4 cilindri, robusto telaio in acciaio, posizione di guida comoda e grande facilità di utilizzo) aggiunge una carenatura completa dalle linee gradevoli. Diventa così una moto da usare tutto l’anno, anche per viaggi medio-lunghi, senza mettere a dura prova la resistenza del pilota. In sella si sta bene: i più alti (sopra il metro e 80) guidano con le gambe un po’ troppo piegate, ma la seduta bassa aiuta tutti a mettere i piedi a terra con sicurezza.



Si bada al sodo

La Diversion è un mezzo ricco di soluzioni pratiche (forcella tradizionale, scarico sotto il motore) e senza inutili fronzoli, offerto a un buon prezzo. La versione con ABS costa 7.790 euro: sono 500 euro in più, ma ben spesi.
PROVE CORRELATE
  • 14 Settembre 2020
    La media di Iwata è una supersportiva in scala ridotta: precisa in curva e con un allungo entusiasmante. Sa regalare grandi emozioni, ma chiede mani esperte al pilota che la sceglie
  • 10 Agosto 2019
    Con la Niken tra le curve si va alla stessa andatura di una moto “normale” con metà dell’impegno, lo stesso divertimento e il doppio della sicurezza. Comoda e ben costruita, va bene per viaggiare ma ripara poco dall’aria. Prezzo adeguato alle doti tecniche e alla qualità
  • 22 Settembre 2018
    Il motore è brillante, la maneggevolezza buona e la dotazione ricca. Nel sottosella ci stanno due caschi integrali. Sospensioni un po’ rigide in città

Yamaha XJ6

  • Prezzo€ 6.690
  • Peso217 Kg
  • Serbatoio17,0 l
  • Altezza sella78 cm
  • Lunghezza212 cm
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • Honda SH 125i 2020
    Nuove linee e nuove doti per l’SH 125. Ha più spazio sottosella, il motore Euro 5 consuma pochissimo e le finiture sono curate. Non costa poco, ma ha l’ABS e il controllo di trazione di serie
  • BMW Serie S S 1000 XR 2020
    La crossover dell'Elica ha un motore da superbike, ma non ha paura di viaggiare, anche con un passeggero. Più leggera della versione precedente, ha un equipaggiamento molto ricco. Attenzione però: non tutto è di serie
  • Triumph Street Scrambler 2020
    La bicilindrica inglese è la perfetta incarnazione dello stile modern classic: il suo motore spinge a sufficienza per divertirsi, le linee non passano mai di moda e il parafango alto dona alla 900 un look aggressivo. Se lo stile è retrò, la dotazione elettronica è al passo con i tempi e offre grande sicurezza