PRIMI CONTATTI

BMW Serie S S 1000 RR 2019

BMW S 1000 RR, la SBK tedesca è tutta nuova
La supersportiva di Monaco di Baviera è stata completamente riprogettata: ora è più potente, più leggera e sfoggia un'elettronica da MotoGP. In pista colpisce per la rapidità con cui scende in piega e per l'erogazione del motore, sempre piena e pronta a tutti i regimi grazie al sistema di fasatura variabile 
€ 19.550
BMW S 1000 RR, la SBK tedesca è tutta nuova
A dieci anni dal lancio della prima versione, la BMW S 1000 RR è stata profondamente rinnovata. Cambia l’estetica, contraddistinta da una nuova “faccia” con faretti a led, una carena più attillata e una coda più filante, sorretta da un nuovo telaietto reggisella a traliccio, con il portatarga che integra faro e indicatori di direzione a led. Nuovo anche il telaio perimetrale in alluminio composito, più leggero rispetto al precedente. Alleggerito anche il motore (-4 kg): mantiene la stessa struttura a 4 cilindri in linea, ma ora è in grado di erogare ben 207 CV a 13.500 giri. Grazie alla fasatura variabile (che agisce su apertura e corsa delle valvole in titanio) il propulsore mostra valori di coppia e potenza ai bassi e medi regimi superiori e un’erogazione ottimizzata a tutti i regimi, con un “tiro” sempre lineare.


Elettronica evoluta
Migliorata anche l’ergonomia grazie a sella più bassa, serbatoio più stretto e manubri più aperti che rendono la posizione in sella più efficace nella guida sportiva e non troppo scomoda per l’uso su strada. Anche l’elettronica ha visto una notevole evoluzione: i tecnici BMW hanno lavorato sodo sui parametri di ABS, wheeling e traction control che ritengono ora un fiore all’occhiello della nuova S 1000RR, ottimizzati per le quattro modalità di guida disponibili (Rain, Road, Dynamic e Race), visualizzate sul nuovo cruscotto TFT da 6,5” a colori. Il reparto sospensioni vede al lavoro una forcella rovesciata con steli da 45 mm e monoammortizzatore Full Floater Pro e può essere “arricchito” dal sistema di controllo elettronico DDC (Dynamic Damping Control), optional da 770 euro.
 Il frontale ha ora due fari a led uguali. La posizione di guida è cambiata, i manubri sono più "aperti"

Arriva a fine primavera
La S 1000 RR arriverà a fine primavera a 19.550 euro. Due le livree disponibili: Motorsport (con i colori ufficiali bianco/rosso/blu del reparto racing di Monaco) e Racing Red. Tra gli optional, il pacchetto M Performance da 3.650 euro che comprende cerchi in carbonio, sella racing, batteria al litio alleggerita e tanto carbonio per un risparmio di 4 kg, nonché le modalità di guida aggiuntive Race Pro 1, 2 e 3 con settaggi dell’elettronica dedicati alla pista.
Sulla manopola di sinistra c'è la classica "rotella" BMW con cui navigare all'interno dei menu del cruscotto. L'impianto frenante con pinze radiali vede al lavoro dischi anteriori da 320 mm

Come va
La prima presa di contatto della nuova S 1000 RR è avvenuta sul circuito dell’Estoril, in Portogallo. Purtroppo le condizioni meteo (una pioggia incessante) hanno condizionato la nostra prova, impedendoci di portare al limite la S 1000 RR e capirne il carattere. Siamo comunque riusciti a intuire che il potenziale della nuova superbike di Monaco di Baviera è davvero elevato. La posizione in sella mette subito il pilota a proprio agio e le condizioni di asfalto bagnato ci hanno fatto apprezzare la fasatura variabile del nuovo motore, corposo e pieno a tutti i regimi, ma lineare nell’erogare la (tanta) potenza e sempre  ben “connesso” al comando dell'acceleratore ride by wire. Gli 8 cavalli in più rispetto alla versione precedente si sentono tutti... Anche in mappa rain, il quattro cilindri spinge tanto, ed è  rapido a prendere tutti i 14.000 giri.



Scende in piega in un attimo
Oltre ad essere precisa, la sportiva bavarese è agile in curva, svelta nei cambi di direzione e addirittura disarmante se provvista di pacchetto M con i leggerissimi cerchi in carbonio che ne incrementano la maneggevolezza. Ma allo stesso tempo rimane sempre stabile e precisa in traiettoria, grazie a un avantreno “solido” e "chirurgico". Potente ma molto modulabile (qualità davvero apprezzabile sul bagnato) la frenata. Poco invasiva, ma puntuale ed efficace l’elettronica, nonostante i settaggi “conservativi” utilizzati per traction e antiwheeling control in mappa Rain. Rapido e preciso il cambio elettronico (con funzione up & down) che limita l’uso della frizione alla sola partenza.  

Carta d'identità
Dati tecnici (dichiarati dalla casa)
Motore 4 cilidnri 4 tempi
Cilindrata (cm3) 999
Raffreddamento a liquido
Alimentazione a iniezione
Cambio a 6 marce
Potenza CV (kW)/giri 207 (152)/13.500
Freno anteriore a doppio disco
Freno posteriore a disco
Velocità massima (km/h) nd
Dimensioni
Altezza sella (cm) 82
Interasse (cm) 144,1
Lunghezza (cm) 207
Peso (kg) 197
Pneumatico anteriore 120/70-17"
Pneumatico posteriore 190/55-17"
Capacità serbatoio (litri) 16,5
Riserva litri nd

PRIMI CONTATTI CORRELATI

BMW Serie S

  • Prezzo€ 18.350
  • Peso208 Kg
  • Serbatoio17,5 l
  • Altezza sella82 cm
  • Lunghezza205 cm
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PRIMI CONTATTI PER MARCA
Green Planet
GLI ULTIMI PRIMI CONTATTI