PROVA

Yamaha TDM 900 2011

E' stata la prima “crossover”
La Yamaha TDM 900 è nata 20 anni fa, e nonostante sia la stessa dal 2001, continua a essere una moto attuale: sospensioni morbide e motore piacevole. Buono il prezzo, ottima la tenuta dell'usato.
Prezzo: 
€ 9.290
Cilindrata: 
897,0 cm3
Peso: 
225,0 kg
Potenza: 
75,9 CV
Velocità: 
199,3 km/h
 
  • Comfort: 
    3
  • Posizione di guida: 
    3
  • Tenuta di strada: 
    3
  • Finiture: 
    3
  • Consumo: 
    2
  • Prestazioni: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Cambio: 
    2
  • Freni: 
    3
  • Vano sottosella: 
    2
  • Sospensioni: 
    3
E' stata la prima “crossover”
Pregi: 
Motore
Vivace nell’erogazione, molto elastico e sfruttabile
Posizione di guida
Corretta e confortevole anche per due
Versatilità
Va bene un po’ per tutto e per tutti
Difetti: 
Cambio
Gli innesti sono un po’ ruvidi e “contrastati”
Cavalletto
C’è solo il laterale, inadeguato con le borse
Linea
È ancora gradevole, ma è invariata da 10 anni

Da 20 anni sul mercato

Ci sono moto che seguono le tendenze del mercato, altre che invece creano nuovi segmenti. La Yamaha TDM 900 è una di queste, una riuscito “incrocio” (crossover, appunto) tra una moto stradale e una enduro presentata ben 20 anni fa con motore 850, poi evoluta alla versione 900 che vedete in queste pagine, in listino dal 2001 sostanzialmente invariata.


Ciclistica moderna, motore fluido

In effetti è una moto “nata bene”. Il telaio a doppio trave in alluminio da moto stradale garantisce una buona precisione di guida, mentre le sospensioni hanno una taratura soffice; strana la presenza della ruota anteriore da 18 (è l’unico segno dell’età), meno reattiva di quelle da 17 oggi preferite nelle stradali, ma comunque capace di buone pieghe. Il motore ha la particolarità degli scoppi irregolari, come l’attuale Super Ténéré, per offrire un’erogazione piacevolmente “pulsante”. Buono il prezzo (contrattabile), ottima la tenuta nel tempo del valore dell’usato: del resto si tratta di una moto in commercio immutata da dieci anni.
PROVE CORRELATE
  • 03 Febbraio 2021
    La tout terrain di Iwata è disponibile anche in versione da 35 kW, guidabile con patente A2. Facile e divertente, la si può usare 365 giorni l'anno, per andare al lavoro o in vacanza. Robusta e curata, ma senza fronzoli, ha la sella alta e la ruota da 21" all'anteriore. Poca elettronica, tanta sostanza e un prezzo d'attacco
  • 14 Settembre 2020
    La media di Iwata è una supersportiva in scala ridotta: precisa in curva e con un allungo entusiasmante. Sa regalare grandi emozioni, ma chiede mani esperte al pilota che la sceglie
  • 10 Agosto 2019
    Con la Niken tra le curve si va alla stessa andatura di una moto “normale” con metà dell’impegno, lo stesso divertimento e il doppio della sicurezza. Comoda e ben costruita, va bene per viaggiare ma ripara poco dall’aria. Prezzo adeguato alle doti tecniche e alla qualità

Yamaha TDM

  • Prezzo€ 7.390
  • Peso223 Kg
  • Serbatoio20,0 l
  • Altezza sella82 cm
  • Lunghezza218 cm
COMMENTI
Ritratto di pasqui74
20 Novembre 2012 ore 22:15
moto onesta e sincetra ma non si trovano più la versione con abs
Eicma 2021
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • Ducati SuperSport 2021
    La bicilindrica di Borgo Panigale non lascia niente a desiderare in termini di prestazioni, ma è anche una moto che si può usare nella vita quotidiana, quasi in ogni situazione
  • Kawasaki Ninja 1000 SX 2021
    La "verdona" è una Ninja a tutti gli effetti, ma strizza l'occhio a chi cerca una moto da usare anche per qualche gita senza stancarsi troppo, e all'occorrenza guidabile pure in città. La dotazione di serie ne fa una moto moderna, che "aiuta" il pilota a non andare mai in difficoltà
  • BMW R nineT Pure 2021
    La stradale tedesca è immediatamente riconoscibile alla prima occhiata, il boxer è garanzia di una guida sempre piacevole e la dotazione è quella "di sostanza" tipica delle moto bavaresi. Chi prende una R Nine T lo fa a ragion veduta... Ma anche il prezzo è da BMW