PRIMI CONTATTI

Honda Transalp XL 750 2023

Honda XL 750 Transalp: il ritorno di un mito

Motore potente, ciclistica da off-road e peso piuma: ecco gli ingredienti della nuova XL 750 Transalp. Ottimo il prezzo

€ 10.690
Honda XL 750 Transalp: il ritorno di un mito

Sono passati quasi 40 anni da quando, nel lontano 1986, Honda lanciava una moto che sarebbe diventata uno dei suoi maggiori successi: la Transalp. Non era una fuoristrada “vera” (per quello la Honda aveva in listino la XR 600R), ma nemmeno una stradale: era una “tuttofare” per viaggi senza limiti, la progenitrice di quelle che oggi chiamiamo crossover. La Transalp di oggi condivide con l’antenata il nome e lo spirito avventuroso, ma per il resto è ovviamente tutta diversa.

La strumentazione è composta da uno schermo TFT da 5"; il parabrezza non è regolabile. 

Motore sportivo

Il cuore del progetto è il nuovo bicilindrico parallelo di 755 cm3, già visto sulla Hornet, in grado di sviluppare ben 92 CV e 75 Nm di coppia (valori al top della categoria). Ricchissima anche la dotazione elettronica che comprende l’acceleratore elettronico, 5 riding mode, 5 livelli di controllo di trazione (integrato con il controllo dell’impennata), 4 livelli di erogazione potenza, 3 livelli di freno motore e 2 livelli di ABS.

 

Vocazione off-road

La ciclistica sfoggia un robusto telaio a diamante in acciaio, sospensioni Showa a lunga escursione (200 mm per la forcella e 190 mm per il mono ammortizzatore dotato di leveraggio progressivo Pro Link) e ruote  da 21” anteriore e 18” posteriore come le enduro “vere”. Le sovrastrutture offrono un buon compromesso tra protezione aerodinamica, comfort su strada e guidabilità in fuoristrada. Il serbatoio da 16,9 litri è ben sagomato e insieme al peso di soli 208 kg in ordine di marcia e alla sella a 85 cm da terra, rende facile la vita a bordo. I fari sono full led, mentre gli indicatori di direzione si spengono automaticamente e attivano l’hazard in caso di frenata di emergenza. Ultima e non trascurabile dote è il prezzo tra i più bassi della categoria. 

Davanti troviamo un doppio disco a margherita da 310 mm; la seduta è comoda e spaziosa anche in due.

Come va

La Transalp è una vera Honda: montando in sella tutto è dove ci si aspetta di trovarlo e la guida si rivela da subito facile e intuitiva. Da fermi, la seduta a 85 cm da terra e i fianchi stretti del serbatoio aiutano a mettere facilmente i piedi per terra. In movimento invece si apprezza la potenza e la fluidità del motore che spinge forte da 2.000 a 10.000 giri (soglia di intervento del limitatore), trasmettendo solo qualche vibrazione al manubrio intorno ai 4.000 giri. Bene il cambio elettronico, rapido e preciso,e morbida da azionare la frizione.

Protegge bene, ma...

La protezione dall'aria è buona, nonostante il parabrezza non sia regolabile, nemmeno con gli attrezzi; nei lunghi trasferimenti autostradali, inoltre, non ci sarebbe dispiaciuto avere il cruise control, non disponibile nemmeno come optional. Tra le curve sorprende per la maneggevolezza e l’agilità: se non avessimo letto la scheda tecnica, avremmo avuto il dubbio di guidare una moto stradale con anteriore da 19” e posteriore da 17”! Merito dell’eccellente bilanciamento dei pesi: la Transalp si conferma una moto facile, adatta a tutti. 

Leggerezza nel fuoristrada

Ancora una volta, il peso contenuto contribuisce al divertimento anche  in off-road. Sugli sterrati la Transalp si guida bene, grazie anche alle sovrastrutture snelle. Soltanto il manubrio ci è parso montato un po’ troppo basso per una guida efficace in piedi sulle pedane, un piccolo neo facilmente risovibile ruotando il manubrio. Bene le sospensioni, sensibili ai piccoli urti e ben sostenute sugli impatti più importanti; peccato manchi il pomello da remoto per la regolazione del precarico del mono. Piace la frenata che, grazie alle pinze di tipo assiale a doppio pistonicno, restituiscono un azionamento morbido e modulare. 

Carta d'identità
Dati tecnici (dichiarati dalla casa)
Motore bicilindrico 4T
Cilindrata (cm3) 755
Raffreddamento a liquido
Alimentazione a iniezione
Cambio a 6 marce
Potenza CV (kW)/giri 92 (67,5)/9500
Freno anteriore a doppio disco
Freno posteriore a disco
Velocità massima (km/h) nd
Dimensioni
Altezza sella (cm) 85
Interasse (cm) 156
Lunghezza (cm) 232,5
Peso (kg) - in odm 208
Pneumatico anteriore 90/90-21"
Pneumatico posteriore 150/70-18"
Capacità serbatoio (litri) 16,9
Riserva litri nd

 

PRIMI CONTATTI CORRELATI
  • 24 Febbraio 2024

    L'Africa Twin con ruota anteriore da 21 pollici è dotata di sospensioni elettroniche e un motore pronto e ben trattabile. Nonostante le dimensioni è una moto facile e intuitiva anche in off road

  • 14 Aprile 2023

    Questa bella scramblerina ha una ciclistica sincera e a punto, un motore brillante e ben gestibile e, grazie all'ampio catalogo di accessori, si può trasformare in una special a tutti gli effetti

  • 19 Dicembre 2022

    La nuova Hornet ha il miglior rapporto peso/potenza tra le naked medie oggi sul mercato. Costruita e rifinita con la cura da “vera Honda”, ha un prezzo corretto mentre il nuovo motore bicilindrico spinge bene in basso e allunga “cattivo” fino a 10mila giri

Honda Transalp

  • Prezzo€ 10.690
  • Peso208 Kg
  • Serbatoio16,9 l
  • Altezza sella85 cm
  • Lunghezza233 cm
PRIMI CONTATTI PER MARCA
GLI ULTIMI PRIMI CONTATTI
Eicma 2023
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
Green Planet