PRIMI CONTATTI

Honda CBR 500 R 2013

Honda CBR 500 R, snella e maneggevole
La Honda CBR 500 R è agile e leggera, il motore da 48 CV spinge bene ed è capace di prestazioni brillanti. L’ABS è di serie, migliorabile la protezione del parabrezza. Molto buoni prezzo e consumi
€ 6.200
Honda CBR 500 R, snella e maneggevole

L’ABS è di serie

La Honda CBR 500 R è una delle più interessanti novità di Honda per quest’anno, monta  il nuovo bicilindrico parallelo da 571 cm3 e 35 kW (48 CV), in regola quindi con le nuove norme sulle patenti: la CBR 500 R può essere guidata anche dai neopatentati con la patente A2. La linea è ispirata a quella della maxi CBR 1000 RR, sotto la carena troviamo un telaio in acciaio con tubi da 35 mm di diametro che viene affiancato da una forcella tradizionale da 41 millimetri e da un forcellone bibraccio con monoammortizzatore regolabile in 9 posizioni di precario della molla. I cerchi sono da 17” a razze sdoppiate e la dotazione di serie prevede l’antifuro elettronico e, soprattutto, il sistema l'ABS che “lavora” su un impianto a due dischi con profilo a margherita. 
 

Nuovo bicilindrico

Il motore è il punto forte di questa piccola sportiva, si tratta di un bicilindrico parallelo frontemarcia leggero (57 kg) dotato di con raffreddamento a liquido e distribuzione bialbero a 4 valvole per cilindro. Honda dichiara consumi molto bassi: 28,4 km/l nel ciclo combinato e costi di manutenzione ridotti all’osso, il tutto offerto a un prezzo davvero invitante: 6.200 euro franco concessionario.
 

La sella è in due pezzi, quella per il pilota è comoda e ben sagomata


Posizione di guida azzeccata

La  sella della Honda CBR 500 R è confortevole e bassa, adatta a piloti di qualsiasi taglia, convincono anche le finiture realizzate con cura, un dettaglio per tutti gli specchietti: offrono una buona visuale e sono ben isoltati dalle (poche) vibrazioni. La posizione di guida della CB 500 R è OK: raccolta ma non troppo, si sta col busto poco inclinato in avanti, così ci si può divertire per ore senza fastidiosi indolenzimenti. La carena protegge discretamente: il parabrezza ripara il busto, lasciando però esposti alla pressione dell’aria casco e braccia, non male invece il riparo per le gambe. Nell'uso in città, la Honda CBR 500 R si apprezza per le dimensioni compatte e il peso contenuto che garantiscono facilità di guida e maneggevolezza, molto buona la frizione morbida da azionare, mentre il cambio è sempre preciso e rapido negli innesti.
 

Buone prestazioni

Motore e ciclistica della  Honda CBR 500 R sono efficaci, il primo spinge discretamente e in maniera regolare sin dai regimi più bassi (sotto i 3-4.000 giri), poi sfodera una bella grinta tra i 6.000 giri e la zona rossa del contagiri, a 8.500 giri. Peccato per il limitatore della CBR 500 R: taglia bruscamente la potenza quando sembra che potrebbe essercene ancora. Praticamente assenti le vibrazioni, si sente qualcosa solo ai regimi più alti. La sesta marcia della CBR 500 R è piuttosto lunga, permette di viaggiare in autostrada a 130 km/h mentre il motore frulla tranquillo a 6.000 giri, in caso di sorpasso però è bene calcolare i tempi o scalare un paio di marce per trovare la spinta giusta.


 

Precisa in curva

Sui percorsi guidati la Honda CBR 500 R non delude, è veloce e precisa, passa da una cruva all’altra in un attimo, obbedendo rapida ai comandi del pilota. Facilissima da guidare, le sospensioni non sono affatto male per il tipo di moto, digeriscono discretamente la guida "di fretta" senza però pregiudicare il comfort. Ottimi i freni, potenti e modulabili il giusto, con un ABS di serie ben tarato.
 
Carta d'identità
Dati tecnici (dichiarati dalla casa)
Motore bicilindrico
Cilindrata (cm3) 471
Raffreddamento liquido
Alimentazione Iniezione elettronica PGM-FI
Cambio 6 marce
Potenza CV (kW)/giri 48 CV (35kW)/8.500 giri/min
Freno anteriore Disco singolo 320mm wave
Freno posteriore Disco singolo 240mm wave
Velocità massima (km/h) n.d.
Dimensioni
Altezza sella (cm) 810mm
Interasse (cm) 1421mm
Lunghezza (cm) 2095mm
Peso in ordine di marcia (kg) 194 kg (col pieno)
Pneumatico anteriore 120/70
Pneumatico posteriore 160/60
Capacità serbatoio (litri) 15,7 L
Riserva litri  

PRIMI CONTATTI CORRELATI
  • 16 Ottobre 2019
    Più leggere, più compatte, più potenti: le Africa Twin my 2020 sono moto tutte nuove, che conservano le doti della serie precedente e ne aggiungono molte altre. Di serie per tutte le versioni la piattaforma inerziale e i controlli attivi anche in curva. La Adventure Sports ha di serie anche le sospensioni elettroniche. Insieme alle dotazioni, salgono i prezzi
  • 14 Maggio 2019
    Ha un motore grintoso ai medi, una ciclistica a punto e un look interessante. Ottima la qualità costruttiva, da vera giapponese. Prezzo corretto
  • 23 Marzo 2019
    La nuova CBR 500 R sfoggia una linea da "Fireblade" e un motore grintoso e divertente che ora ha più spinta ai medi regimi. Azzeccata la posizione di guida, sportiva senza essere particolarmente scomoda e ben equilibrata la ciclistica che permette di divertirsi parecchio sulle strade con molte curve 

Honda CBR 500 R

  • Prezzo€ 6.255
  • Peso177 Kg
  • Serbatoio15,7 l
  • Altezza sella79 cm
  • Lunghezza208 cm
COMMENTI
Ritratto di Rock
20 Febbraio 2013 ore 12:31
No no noo...prezzo invitante 6200 euro? Come posso accettare di pagare 6200€ per questo ritrovato, quando una yamaha xj6 (non c'è bisongo di dire quanto sia preferibile alla CBRina) la porto a casa a 5.590€ chiavi in mano, 6.090 con abs, solo per farvi un esempio, quindi non venite a dirmi che il prezzo è invitante, è tutto fuorché invitante, nulla lo giustifica in mia opinione, un buon prezzo sarebbe stato 5.200, leggermente sopra i 5000 giusto per differenziarlo dalla kawa ninja 300, ma almeno 1000 in meno di quello attuale.
Ritratto di Rock
20 Febbraio 2013 ore 12:39
Ancora una cosa...vogliamo parlare di peso? 194 Kg Sono un peso contenuto? mettiamoci benzina ed ecco superati i 200 kg, su una pseudo supersportiva..., allora 6200 sarebbero stati giustificati con un telaio in alluminio, ma con un piombone del genere è l'ennesima moto costruita in economia da mamma honda, che di pregi ha magari l'afidabilità, ma che fa che fa sempre errori ingenui
Ritratto di HondaHornet600N
20 Febbraio 2013 ore 13:04
niente da dire..... stupenda !!!!!
Ritratto di marktbike
20 Febbraio 2013 ore 13:34
Non sarei così drastico nella condanna. A parte KTM, non ci sono modelli nuovi che pesino poco. Il prezzo, effettivamente, non sembra così basso. Soprattutto se confrontato con la serie NC 700, che offre 200 cc (e la relativa coppia) in più, con qualche soluzione anche più innovativa. Ma la strada scelta da Honda sembra quella giusta: contenimento dei costi con mantenimento di ottimi standard qualitativi (dal PCX in poi la produzione thailandese sembra notevole, certamente molto migliore di quella delle filiali italiana o spagnola) e proposizione di nuovi propulsori in linea con la crisi in atto. A me sembra lodevole, anche in questa declinazione sportiva che è quella che m'interessa meno.
Ritratto di Brutale
Brutale MV Agusta Brutale Corsa 2013
20 Febbraio 2013 ore 15:02
Sempre modelli con poca fantasia ....... che noia queste Japp !!!! Esteticamente orrenda .......andrà pur bene ....ma è un pugno nell' occhio come stile , personalità , senso del bello . Sarà ma per me la moto è emozione e questa mi sembra solo tristezza .
Ritratto di brutalino85
brutalino85 MV Agusta Brutale 800 Italia 2013
20 Febbraio 2013 ore 20:51
Concordo sulla colorazione ma per il resto fa pena a mio parere, ed è una pena pure salata.. perchè spendere 6200 euro per un cancello di 200 kg e che "devi scalare un paio di marce per fare il sorpasso"...!! Ma dico scherziamo? Si si sarà affidabile.. e poi? e poi cosa me lo dite? c'è altro a parte l'affidabilità?
Ritratto di Rox80
20 Febbraio 2013 ore 17:18
In effetti concordo in pieno con Rock, in quanto ad un minor prezzo troviamo una moto vera com'è la XJ 6 con circa 30 cavallini in più!!! il che non è poco visto il tipo di moto presa qui in esame ovvero una moto che ha velleità sportive (anche se in realtà più sulla carta che in pratica!!, visto che con quella potenza c'è veramente poco di sportivo!!). La Honda avrebbe dovuto fissare il prezzo a non oltre 5.000, x renderla più appettibile e meno attaccata dalla concorrenza!!. saluti
Ritratto di herrduka
20 Febbraio 2013 ore 18:43
Vi ricordate la Yamaha SZR 660, che ciclistica, senza pretendere così tanto, penso che siamo comunque lontano dal proporre un moto degna di questo nome, o prezzo..........insomma mi sembra un po' dimessa, piu' centrata la Kawasaki, a mio avviso, solo un po' poco power..........
Ritratto di Alessandro Falla Garetta
23 Febbraio 2013 ore 10:28
Faccio presente a TUTTI che il peso è obbligato in quanto vi sono leggi che per la A2 implicano un determinato rapporto peso - potenza...se l'avessero fatta più leggera non sarebbe stata a norma europea....e cmq sia non potete dire che sono moto care...se pensate ad una Aprilia RS 125 che costa 1000 euro in meno e non li vale....
Ritratto di Rox80
23 Febbraio 2013 ore 17:12
.. infatti non li vale e cmq i 125 hanno il loro xchè e soprattutto la loro concorrenza di riferimento!!. In ogni caso non è che questa moto (honda 500) sia particolarmente cara, ma è indubbio che non è proprio un prezzo d'attacco in un periodo di crisi come questo, in cui si vende col contagocce, se poi sul mercato si trovano alternative decisamente migliori, allora di che parliamo??. saluti.
Ritratto di Alessandro Falla Garetta
24 Febbraio 2013 ore 12:46
non esiste...e lo si sa. I 125 sono moto che vanno bene dai 16 ai 18 anni, parlando di quelle sportive o naked, hanno potenze limitate a 15 cv 11 kw, per il resto nulla da dire...ma qui, con 1000 euro in più si va a comprare una moto che fa da entry level e non solo. Una moto come le Honda 500 o la Kawasaki Ninja 300 sono moto che sostiutiscono lo scooter in città per chi preferisce la moto, e permette di fare giri nettamente più lunghi, utilizzando qualsiasi strada possibile ( i 125 non possono ad esempio andare in autostrada ) e sono costruite con una buona qualità. Ok che è tempo di crisi...ma se andiamo sul discorso qualità prezzo allora la Kawasaki Z 800, senza ABS costa 9200 € e NON LI VALE perchè è un 750 ( come ho io ) col motore appena + grosso e 2 denti in più sulla corona...ma quanta gente li spenderà solo perchè è la novità? Sicuramente non pochi... Buona giornata!
Ritratto di Pitzone
03 Aprile 2013 ore 06:37
Innanzitutto la cilindrata é 571 come nella descrizione o 471 come nelle specifiche tecniche ? Poi con 1000 meno mi prendo un bel ninja 300 ugualmente prestante e meno tassato .....
Ritratto di Dok76
22 Maggio 2013 ore 12:16
Direi che non è male ma ci sono troppi "limiti" ovviamente i "soli" 48 cv limitano un pò le prestazioni (A2 per neopatentati per cui rapporto T/KW deve essere sotto un determinato valore... colorazione piacevole, utile per i principianti che si voglio avvicinare ad una moto con maggiore potenza dopo un pò di gavetta che non fa mai male... prezzo per me troppo elevato... Dok76
Ritratto di marco1994
26 Giugno 2013 ore 23:22
Caro Alessandro Fall, trovami una sola cosa per cui una moto 125 come la cagiva raptor non dovrebbe costare tanto, solo una
Ritratto di Fede92
27 Giugno 2013 ore 00:46
Possiedo una mt-03 e a differenza di questa roba è sicuramente migliore in tutto, poi ha gli stessi cavalli ma tanta coppia in più e l'ho pagata 5200 euro chiavi in mano. Sicuramente presa meglio di questo obroblio.
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PRIMI CONTATTI PER MARCA
Green Planet
GLI ULTIMI PRIMI CONTATTI