ACCESSORI

Yamaha R6 Race, con il kit GYTR è ancora meglio!

Come promesso, insieme alla nuova R6 Race, cioè la versione da pista dell’ormai scomparsa R6 omologata per l’uso stradale, Yamaha ha presentato anche il kit GYTR, “pacchetto” sviluppato dal comparto racing di Iwata per alzare ulteriormente l’asticella delle prestazioni. Ecco cosa comprende

Yamaha R6 Race, con il kit GYTR è ancora meglio!
Genuine Yamaha Technology Racing
Presentata nell’ormai lontanissimo 1999 e pensionata nel 2021, la mitica R6 è rimasta (per fortuna) nel listino Yamaha in versione da pista. Destinata alle competizioni e agli smanettoni da circuito, l’R6 Race - è arrivata in concessionaria a gennaio di quest’anno - è spinta dal motore quattro cilindri in linea di 599 cm³ con distribuzione doppio albero a camme in testa, raffreddamento a liquido e valvole in titanio; il telaio è un Deltabox in alluminio con sottotelaio in magnesio, le sospensioni sono KYB e la dotazione elettronica ricca, con controllo di trazione, ride-mode selezionabili e acceleratore ride-by-wire. Trattandosi di una versione esclusivamente utilizzabile in pista, Yamaha aveva promesso anche l’arrivo di un apposito Kit pensato per migliorarne ulteriormente le prestazioni. Promessa mantenuta: sviluppato con il team e i piloti collaudatori, il kit GYTR (Genuine Yamaha Technology Racing) è finalmente disponibile. Cosa comprende? Tutto ciò che serve per girare in pista e “giocare” con il crono. 
Più nel dettaglio, il nuovi kit GYTR comprende un pacchetto elettronico con cablaggio racing e centralina elettronica programmabile, il sistema di aspirazione Air Intake System che impiega direttamente l’aria esterna proveniente dalla grande presa, e lo scarico Akrapovic in titanio. Fanno parte del kit anche il plexiglass da gara WSS, i tubi freni in acciaio inossidabile e l’emulatore ABS GYTR che consente lo smontaggio della pompa ABS. In più. Ci sono anche la catena DID Gold Race 520 e protezione pignone posteriore, un pignone posteriore 45 e un set dadi pignone adatti per catena 520.
A completare il tutto, numerose altre parti richieste dai regolamenti, quali le protezioni della leva freno anteriore e della corona posteriore.

Kit GYTR nel dettaglio

Set cupolino da gara GYTR
Sistema completo da gara Akrapovic
Set ECU GYTR
Set cablaggio GYTR 
Interruttore on/off GYTR
Cavo interfaccia GYTR
Set di tappi AIS GYTR
Emulatore ABS GYTR
Tappo carburante senza chiave GYTR 
Cuscini sella GYTR
Tubi freno in acciaio inossidabile per anteriore e posteriore
Protezione leva del freno anteriore
Protezione pignone posteriore (pinna di squalo)
Azionamento pignone 14T adatto per la catena 520
Pignone posteriore, 45 adatto per conversione catena 520
Set dadi pignone per 520 
catena DID Gold Race 520
Ganci per cavalletto paddock
Cavalletto paddock



 



ACCESSORI CORRELATI
  • Parti speciali
    08 Ottobre 2021
    La nuova YZF-R7 arriverà a breve nelle concessionarie Yamaha. Seppur considerata perfetta per i piloti in cerca di una via di mezzo tra le 250 e le 1.000, in molti hanno avanzato qualche perplessità riguardo prestazioni e sportività: a loro Yamaha risponde con il kit GYTR dedicato. Ecco cosa comprende
  • Parti speciali
    06 Agosto 2021
    Profondamente migliorata sotto numerosi aspetti, la nuova Tracer 9 rappresenta quanto di meglio un fan Yamaha potrebbe volere da una sport-tourer. Alzando ulteriormente l’asticella, Akrapovic ha in queste ore presentato un nuovo impianto di scarico in titanio e fibra di carbonio. Costa caro, ma le prestazioni crescono…
  • Accessori
    17 Dicembre 2020
    Polini ha realizzato un dispositivo che permette di escludere il controllo di trazione sugli Yamaha Tmax 530 e 560. Un dispositivo utile nel caso si decida di utilizzare lo scooter in pista montando un kit che ne aumenti potenza e prestazioni in modo considerevole 
Eicma 2021
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
Green Planet